Scuole a Sabaudia: il punto della situazione sui lavori svolti e in programmazione

La riunione con genitori, docenti e personale Ata, per condividere lavori posti in essere e in via di programmazione nei diversi plessi comunali. Sindaco Gervasi: “Con grande sforzo siamo riusciti a delineare una situazione quanto più chiara possibile”

Il Comune di Sabaudia

E’ stata l’occasione per condividere con genitori, docenti e personale Ata, lo stato dell’arte dei lavori posti in essere e in via di programmazione che hanno riguardato e riguarderanno i diversi plessi comunali la riunione congiunta sul tema delle strutture scolastiche che si è tenuta lo scorso 25 ottobre in Comune a Sabaudia

Ad introdurre la riunione il sindaco Giada Gervasi, che ha ribadito la volontà dell’Amministrazione di “garantire l’espletamento delle funzioni didattiche in condizioni di massima sicurezza, per la tutela dell’incolumità dei bambini e di tutto il personale della scuola”. Il primo cittadino ha posto l’attenzione sul lavoro meticoloso svolto dai diversi servizi e dagli assessori, rilevando la difficoltà incontrata a causa della mancanza di atti e documenti, in particolare per le pessime condizioni con cui finora si è mantenuto l’archivio comunale di via Zara. 

“Con grande sforzo siamo riusciti a delineare una situazione quanto più chiara possibile, cercando la coincidenza tra la parte documentale e lo stato dei luoghi emerso dai sopralluoghi effettuati, così da poter elaborare un piano di lavoro – ha commentato il primo cittadino – I primi interventi sono stati realizzati con i fondi presenti nei vari Settori, ora però con la variazione di Bilancio – approvata in Consiglio Comunale martedì scorso con il voto favorevole della maggioranza – il Comune ha potuto stanziare 600mila euro da destinare alle diverse strutture”. 

“È bene precisare - prosegue l’Amministrazione - che lo stanziamento dei 600mila euro rappresenta una prima tranche di un investimento più ampio: per realizzare tutti gli interventi il budget necessario ammonta a circa 2.500.000 euro; sale a 3.500.000 euro se si prende in considerazione anche l’ampliamento delle scuole, per alcuni plessi necessario stante il numero sempre maggiore di alunni”. 

Il lavoro svolto

E’ stato poi l’assessore ai Lavori Pubblici, Innocenzo Angelo D’Erme, ad illustrare il lavoro finora svolto: dall’acquisizione della documentazione alle diverse verifiche realizzate con i tecnici del Comune, impianto per impianto, fino alla realizzazione dei primi interventi necessari per garantire i requisiti minimi di sicurezza. “Le scuole sono state riaperte regolarmente nel mese di settembre seppur con alcune inibizioni: come l’impossibilità di utilizzare alcune aule e le Lim (impianto e prese non idonee) nonché di inutilizzo degli ambienti in orario serale a causa delle lampade d’emergenza, il cui controllo biennale non è stato eseguito da diversi anni. Anche i locali mensa sono stati interessati da lavori di adeguamento alla normativa vigente: dallo scorso 16 ottobre il servizio di refezione scolastica è stato riattivato regolarmente e, per recuperare il ritardo, si protrarrà fino al 30 giugno 2018. Ad oggi, precisa l’Assessore, si sta operando anche per risolvere le criticità delle palestre”. 

L’asilo nido “La Tana degli Orsetti”

Durante l’incontro è stata illustrata la situazione dell’asilo nido “La Tana degli Orsetti”. Il sindaco ha spiegato come “per tale struttura si credeva fossero necessari solo interventi esterni, con uno stanziamento previsto di 48mila euro; solo dopo i sopralluoghi – sempre ad opera dei tecnici comunali – e le analisi del caso, si sono palesate altre criticità da affrontare nell’immediato, ulteriori lavori necessari e indifferibili”. 

Gli interventi in programma

Sul termine dei lavori programmati nei vari plessi, “l’Amministrazione - viene spiegato dal Comune - non può garantire al momento date certe perché i suddetti interventi sono soggetti a numerose variabili; in ogni caso le opere verranno eseguite compatibilmente con l’attività scolastica e quindi duranti gli orari di chiusura, il fine settimana e nelle festività”. 

“L’impegno di questa Amministrazione – ha sottolineato il consigliere Emanuela Palmisani, con delega alle politiche formative e sicurezza scolastica – è di attivare tutte le condizioni di sicurezza, per approdare ad una scuola virtuosa sotto ogni punto di vista. È l’unica promessa che abbiamo fatto in campagna elettorale, sulla quale stiamo lavorando sin dal nostro insediamento perché c’è la necessità di recuperare la ‘non cura’ perpetrata negli ultimi vent’anni di amministrazione”.  

All’incontro, oltre al sindaco, all’assessore D’Erme e ai consiglieri Palmisani, Iorio e Marino, hanno partecipato il dirigente dell’Istituto “V.O. Cencelli” e una rappresentate dell’Istituto “Giulio Cesare”, oltre a numerose mamme che hanno effettuato svariate domande al Sindaco, il quale ha fornito tutte le risposte. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sperlonga, tromba d'aria si abbatte sul litorale: danni agli stabilimenti

  • Presi con 22 chili di cocaina nel camion della frutta: "Non sapevamo nulla"

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Coronavirus: un nuovo caso in provincia. Rilevati in aeroporto 36 positivi dal Bangladesh

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Lutto nell'Arma: stroncato da un malore un luogotenente dei carabinieri del Nas di Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento