Lungomare, Pua in commissione: focus su stabilimenti e punto di ormeggio al lido

La discussione commissione Governo del territorio; nella prossima seduta si parlerà delle spiagge libere con servizi

Si è discusso del Pua ieri, 3 marzo, in commissione Governo del territorio. Primo tema quello del punto di ormeggio al lido. “Un accento particolare è stato posto sul punto di ormeggio, per il quale avevo proposto anche sulla scorta delle innumerevoli istanze giunte dai diportisti, la previsione di un ampio scivolo di alaggio pubblico nell’area POI. A mio avviso – commenta Maria Grazia Ciolfi, consigliera con mandato del sindaco per la Marina – questo rappresenta la conquista di un obiettivo strategico importantissimo che sarà il punto di partenza da cui poter procedere per ripensare la ripresa del diportismo anche intorno al canale Mascarello. Per questo mi aspetto che sia condiviso e supportato da tutte le forze politiche, nonché dai portatori di interesse, per andare uniti verso la riapertura di un indotto importante per il nostro territorio”.

In commissione erano presenti anche i concessionari degli stabilimenti balneari e si è parlato di ampliamenti. I concessionari hanno presentato le loro istanze e chiesto che, in caso di erosione costiera, si possano ampliare gli stabilimenti anche oltre il trenta per cento previsto dalla proposta di Pua. Su questo punto la commissione farà le valutazioni politiche del caso, in raccordo con gli uffici. L’altra istanza riguardava invece l’adeguamento del fronte mare delle ex spiagge libere attrezzate attualmente convertite dalla Regione in stabilimenti balneari: “Su questo la Regione – spiega Ciolfi – ha previsto l’adeguamento solo per la parte coperta. Da parte nostra c’è massima apertura e percorreremo fino in fondo questa strada, facendo anche un passaggio in Regione qualora necessario”.

“Nelle prossime sedute si terrà ancora la trattazione del Pua – spiega Celina Mattei, presidente della commissione Governo del territorio – Sarà presentata la proposta definitiva da parte dell’architetto Pacella anche sulla base degli indirizzi dati dai consiglieri comunali e, una volta ottenuto il parere favorevole della commissione, partirà finalmente l’iter che la porterà in consiglio comunale per l’adozione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella prossima seduta della commissione in calendario per la prossima settimana, saranno affrontati gli argomenti non trattati del Pua: si partirà dal lato B del lungomare per definire la questione dei servizi che consentono l’accessibilità ottimale e si parlerà delle spiagge libere con servizi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina, 227 i contagiati in provincia. Nel Lazio 173 casi positivi in un giorno

  • Coronavirus Latina: 237 contagi in provincia, 195 casi positivi in più nel Lazio in un giorno

  • Coronavirus, controlli della polizia: scoperta parrucchiera che lavorava in casa. Denunciata

  • Terracina, 250 mascherine donate al Comune. Il biglietto: "Dal vostro concittadino Gabriele Orlandi"

  • Coronavirus Fondi: il termoscanner individua un positivo al Mof, 140 screening su casi sospetti

  • Coronavirus a Nettuno, si aggrava il bilancio: tre le vittime. Il sindaco: “Giorno nero”

Torna su
LatinaToday è in caricamento