Mensa scolastica in Commissione Trasparenza, Proietti: “Il servizio deve essere gratuito”

L’Assessore alla Pubblica Istruzione: “Scriverò al Ministro Fioramonti, il cibo è un bene comune”. Serve una modifica del regolamento

La gestione del servizio della mensa scolastica è arrivato in Commissione Trasparenza dopo il caso del bambino rimasto senza pasto a scuola esploso la scorsa settimana. Alla riunione era presente oggi anche l’assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Latina Gianmarco Proietti. 

“La mensa a scuola deve essere un servizio gratuito per tutti i bambini in quanto servizio educativo e didattico che fa parte dell’offerta formativa. Il cibo è un bene comune. Sono convinto - spiega l’assessore - che i pasti nella scuola dell’obbligo e pubblica debbano essere ricompresi nella sfera dei servizi essenziali, equiparati quindi ai trattamenti ‘alberghieri’ erogati, in virtù del diritto inalienabile alla salute, all’interno delle strutture ospedaliere.Ho preparato una lettera che invierò al Ministro dell’Istruzione perché è sicuramente il Miur a dovere garantire anche questo diritto. Il Comune oggi non può caricarsi questa spesa che allo stesso tempo non può continuare a pesare sulle spalle delle famiglie. Dopo le merendine - prosegue Proietti - mi auguro che il Ministro Fioramonti prenda a cuore anche la questione dei pasti gratuiti a scuola”.

Proprio oggi durante la seduta della commissione, hanno fatto notare dall’opposizione che chiede anche una modifica del regolamento, è emerso come da quest’anno sulle famiglie venga scaricato non solo il costo del pasto ma anche i costi della gestione del servizio. 

L’Assessore Proietti è poi intervenuto anche su alcuni casi registrati a Latina di mancate iscrizioni alla mensa e di conseguenza di mancata erogazioni dei pasti: “Oggi in Commissione abbiamo avuto una discussione molto costruttiva e siamo giunti tutti alla conclusione che le modalità e soprattutto i tempi relativi alle procedure di iscrizione debbano essere regolamentati in maniera differente per cercare di ridurre al minimo i casi di bimbi non iscritti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perdono il posto di lavoro: licenziate dopo 20 anni per "mancato superamento del periodo di prova"

  • Coronavirus, arriva l'ordinanza della Regione Lazio: misure di prevenzione e profilassi

  • Incidente sulla Pontina: perde il controllo dell’auto, muore un uomo di 39 anni

  • Coronavirus, Comune di Sezze: “Due pullman in arrivo da Venezia. Situazione monitorata”

  • Accoltellato alla giugulare: salvato dalla Stradale sulla Pontina e soccorso dall'eliambulanza

  • Coronavirus, Regione: “Scuole chiuse nel Lazio e manifestazioni pubbliche vietate? Fake news”

Torna su
LatinaToday è in caricamento