"Polis è mia", finanziato dalla Regione il progetto dedicato ai giovani di Cori

Ventiduemila euro per il progetto per l’aggregazione, la prevenzione e il supporto dei giovani. La proposta del Comune mira all’ammodernamento delle strutture e al potenziamento delle attività attraverso una serie di azioni che coniugano tradizione e innovazione

Finanziamento dalla Regione Lazio per il progetto "Polis è mia", ideato ed elaborato dall’Assessorato alle Politiche Sociali e Giovanili insieme all’Area Servizi alla Persona e alla Cultura del Comune di Cori con la partecipazione di rappresentanze dell’associazionismo locale. Proprio in questi giorni la Regione ha reso noto la graduatoria finale per i finanziamenti. 

Ventiduemila euro sono stati accordati dalla Pisana all’ente lepino; fondi di derivazione statale e regionale erogati tramite Lazio Innova Spa sulla base di vari riferimenti normativi e programmi pluriennali ed annuali in favore dei giovani e delle loro comunità di riferimento.

“L’Amministrazione comunale punta a coinvolgere i giovani e le associazioni al fine di costituire un gruppo di lavoro in grado di favorire una conoscenza completa del territorio e incoraggiare un rapporto intergenerazionale con adulti ed anziani e interculturale con gli stranieri - hanno detto il sindaco Mauro De Lillis, l’assessore al ramo Chiara Cochi e la delegata in materia Chiara D’Elia -. Si procederà innanzitutto all’ammodernamento delle strutture (istituzioni, istituti culturali, spazi condivisi di socializzazione, centri di aggregazione, inclusione e integrazione) e al potenziamento delle loro attività”.

La proposta, rivolta a studenti, laureati e a tutti coloro che sono in cerca di formazione, si concretizzerà in una serie di azioni che intendono coniugare ricerca, analisi, informazione e promozione; la moderna tecnologia con le tradizioni e le esigenze economico-sociali. L’innovazione progettuale sta negli obiettivi di creazione di una Web Academy, di un Blog e del QR Code del patrimonio monumentale per proiettare sempre più il paese nell’universo digitale. Tra i laboratori, risalta la FabLab destinata invece alla riscoperta e alla valorizzazione degli antichi mestieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novembre 1985: l'atroce delitto di Rossella Angelico. Latina la ricorda intitolandole una rotonda

  • Maltempo, tragedia sfiorata: cade un albero su un'auto in transito

  • Operazione Astice secondo atto: nuovi arresti a Latina

  • Maltempo a Gaeta, “La Signora del Vento” danneggiata dalla forte mareggiata

  • Meteo a Latina: peggiorano le previsioni, l’allerta da gialla passa ad arancione

  • Scomparso da tre giorni: ricerche a tappeto con l'elicottero dei vigili

Torna su
LatinaToday è in caricamento