Criticità del porto canale di Rio Martino: un Consiglio comunale ad hoc

Decisione unanime assunta al termine della riunione della Commissione Attività Produttive. Saranno invitati anche i presidenti di Provincia e Regione, Medici e Zingaretti

Un Consiglio comunale ad hoc per discutere delle criticità del porto canale di Rio Martino. 

Questo quanto deciso questa mattina durante la Commissione Attività Produttive che si è riunita proprio per affrontare il tema del porto canale di Rio Martino: a seguito della relazione dell’assessore Felice Costanti, su proposta, accolta all’unanimità, del consigliere di opposizione Nicola Calandrinisi è deciso di convocare un Consiglio comunale dedicato al quale invitare anche i presidente di Provincia, Carlo Medici, e Regione Lazio, Nicola Zingaretti. 

“Le criticità del porto canale di Rio Martino - ricordano dal Comune di Latina - riguardano: il crollo delle sponde a seguito delle mareggiate di febbraio, il mancato completamento dei lavori di allaccio alle utenze (collegamento al depuratore e alle reti elettrica e idrica) e la mancata posa in opera dei pontili mobili, la definizione delle competenze per la gestione e la manutenzione del sito che allo stato attuale non è stato ancora collaudato, non essendo stato messo in sicurezza funzionale, come era nello scopo dello stralcio dei lavori appaltati”.

“Di tali criticità, nel tempo, erano state interessate sia la Provincia di Latina, con un consiglio straordinario tenutosi a fine marzo su richiesta dei consiglieri Ciolfi e Di Trento, che la Regione Lazio con una missione in trasferta di rappresentanti istituzionali tra cui anche i Comuni di Sabaudia e Latina, quest’ultimo con lo stesso Assessore Costanti e il dirigente del Servizio Ambiente, Sergio Cappucci. In entrambe le occasioni - ricordano da piazza del Popolo - erano state poste sul tavolo tutte queste problematiche che, di fatto, non consentono la piena fruizione delle opere e, dunque, il normale esercizio delle attività commerciali e turistiche a queste collegate. Ad oggi, per motivi legati al cambio di governance dei due enti interessati e per la particolare spinosità di alcuni aspetti, il Comune di Latina non ha ancora ricevuto indicazioni”. 

L’appuntamento, dunque, è per la metà di giugno quando, sulla base di tutte le considerazioni fatte anche oggi in Commissione, il Consiglio Comunale cercherà di individuare, dopo averli concertati con Provincia e Regione, percorsi risolutivi a tale problematica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso al Senato, 30 posti da assistente parlamentare: come candidarsi

  • "Madame furto" questa volta non si salva dal carcere: dai domiciliari finisce in cella

  • Maxi furto in gioielleria con la figlia: arrestata ladra seriale ricercata dalla polizia

  • In auto con 30 chili di droga: corriere fermato a Terracina e arrestato

  • Processo Arpalo, in una pen drive le prove del riciclaggio di denaro di Maietta e soci

  • Auto si ribalta e finisce fuori strada, famiglia salva per miracolo

Torna su
LatinaToday è in caricamento