Primarie centrosinistra, Bersani vince a Latina e provincia: va oltre il 62%

Il segretario dle Pd riconquista anche il capoluogo, dove al primo turno era avanti Renzi, raggiungendo il 56%, Fondi e Terracina. Il sindaco di Firenze vince solo a Castelforte

Latina dai due volti nel primo turno delle primarie del centrosinistra con la provincia che era stata conquistata da Pier Luigi Bersani, mentre Matteo Renzi aveva vinto a nel capoluogo.

Risultato che nel giorno del ballottaggio è stato in parte ribaltato con Latina che di fatto rispecchia il dato nazionale che candida Bersani rappresentante del centrosinistra alle prossime elezioni politiche.

Nella provincia pontina il segretario del Pd va ben oltre il 62% mentre Renzi si ferma a poco sopra il 37%. Non solo, ma Bersani fa propri anche tutti quei comuni che al primo turno erano stati ad appannaggio del sindaco di Firenze – che di fatto vince solo a Castelforte - da Fondi a Terracina ma soprattutto avanza nel capoluogo.

A Latina città il segretario del Pd raggiunge il 56% - ottimo il risultato dello Scalo dove arriva quasi al 72% - con Renzi che ottiene comunque un ottimo 44% al di sopra della media nazionale conquistando il seggio di Borgo Podgora. Boom di preferenze per Bersani anche a San Felice, Sermoneta, Bassiano (dove si aggira intorno all’80%).

NEL LAZIO - E' il Lazio la regione del centro-nord in cui Pier Luigi Bersani fa maggiore incetta di voti. Il segretario del Pd vince in tutte le province laziali aggirandosi intorno al 60% - solo Viterbo è al di sotto – e con Roma città dove ha superato anche il 70%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

  • "Certificato pazzo", primi interrogatori: un'arrestata ascoltata in ospedale

Torna su
LatinaToday è in caricamento