Una rotonda dedicata a Giorgio Almirante, e a Latina scoppia la polemica

La decisione della giunta provinciale di dedicare il rondò di Borgo Sabotino al leader storico dell'Msi; Moscardelli (PD): "Non si sentiva il bisogno di questa retorica di nostalgismo fascista"

Giorgio Almirante

Intitolare una rotonda a Giorgio Almirante: a Latina scoppia la polemica dopo che la giunta provinciale ha deciso di dedicare, nel centenario della sua nascita, allo storico segretario del Msi il rondò nella zona di Borgo Sabotino, alle porte del capoluogo pontino.

La mossa della Provincia, guidata ora dal presidente facente funzioni Salvatore De Monaco, arrivata un po' a sorpresa anche se in città la voce circolava già da un pò.

Ma immediata è scattata la polemica dopo la decisione presa in via Costa. La prima reazione quella del Pd, per voce del segretario pontino del Pd Claudio Moscardelli che sulla sua pagina Facebook commenta: “Non si sentiva il bisogno di questa retorica di nostalgismo fascista. Da revocare intitolazione a Giorgio Almirante, esponente del fascismo, di Salo' e sostenitore delle leggi razziali”.

Contrari anche lo scrittore e Premio Strega Antonio Pennacchi e i partigiani.

Altre strade, in diverse località del Lazio e non solo sono gia' intitolate ad Almirante. Anche a Roma soprattutto sotto la spinta del leader della Destra Francesco Storace si e' cercato di centrare questo obiettivo, ancora senza successo, Storace che qualche settimana fa, proprio in merito alla rotonda di Latina da dedicare al leader del Msi aveva presentato un’interrogazione al presidente della Regione Zingaretti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Banda dei furti seriali, l'accusa chiede condanne per oltre 57 anni di carcere

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Dramma a Terracina: uomo si toglie la vita impiccandosi a un ponte

  • Ordinano condizionatori e pagano solo l'acconto: la merce era in un deposito in provincia di Latina

  • Cambio medico ed esenzioni ticket: ora si farà in Comune

Torna su
LatinaToday è in caricamento