Calamità naturali, anche Sabaudia firma la richiesta di provvedimenti alla Regione

Il tavolo convocato nei giorni scorsi a Cisterna insieme ad altri undici comuni della provincia pontina

Anche l’amministrazione comunale di Sabaudia ha partecipato al tavolo di lavoro convocato a Cisterna, insieme ad altri undici Comuni della provincia di Latina e alle Organizzazioni Professionali Agricole, per sottoscrivere una formale richiesta di provvedimenti da adottare a sostegno del settore agricolo per il continuo ripetersi di avversità atmosferiche e calamità naturali.

Nel documento, rivolto al presidente del Consiglio eegionale, all’assessore regionale all’Agricoltura e al presidente della Giunta del Lazio, si evidenzia tra le altre cose, la necessità di attivare “strumenti ristoratori e agevolatori” come contributi in conto capitale, proroga della scadenza delle rate riferite ad operazioni di credito agrario e l’esonero parziale dei contributi previdenziali e assistenziali a carico delle imprese danneggiate. Si chiede, inoltre, di inserire nel Piano Sociale Regionale un’apposita misura destinata alla copertura meccanica degli impianti e la modifica del sistema delle franchigie. Durante l’incontro, al quale ha partecipato in rappresentanza del Comune di Sabaudia il consigliere Massimo Celebrin, sono stati poi affrontati i temi inerenti l’accesso al credito, le dilazioni di prestiti e le agevolazioni per le zone montane e svantaggiate.

Piena soddisfazione per il consigliere Celebrin, che ha la delega all’Economia agroalimentare: “Si tratta di un’iniziativa congiunta su un tema non più rimandabile. L’agricoltura rappresenta il 61% del Pil di Sabaudia, le imprese agricole hanno affrontato e continuano ad affrontare le conseguenze dei cambiamenti climatici con tutti gli svantaggi del caso e non possono più essere lasciate sole. L’auspicio pertanto è che questa formale richiesta di interventi mirati sia soddisfatta in tutti i suoi punti. Si fa un gran parlare di giovani, start up e imprese green e su tutto questo ci sono giustamente investimenti importanti; al contrario poco o nulla si parla dei cambiamenti climatici, che sono a mio avviso il vero tema caldo del presente e del futuro. Bisogna rimboccarsi le maniche e adeguare leggi e regolamenti”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sezze, prostituzione minorile: 50enne fa sesso con una ragazzina pagando la madre

  • Straordinaria scoperta a Priverno: scheletri e sepolture di epoca medievale

  • Lavori sulle condotta idrica, Latina senza acqua giovedì 12 settembre

  • Garage a fuoco in via Geminiani: evacuato un palazzo. Intossicati alcuni residenti

  • Incidente sul lavoro a via Monti, lesioni compatibili con la caduta dal ponteggio

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento