Strade, Marchiella: “Segnaletica carente. Situazione aggravata con i lavori per il Giro d’Italia”

Nuovo allarme capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio comunale a Latina: “Strisce pedonali e segnaletica orizzontale assenti sui tratti d’asfalto sistemati in tutta fretta per consentire il transito della Corsa Rosa”

Segnaletica carente sulle strade di Latina, e la situazione si è aggravata dopo il passaggio del Giro d’Italia”. A lanciare l’allarme capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio comunale Andrea Marchiealla che già nei mesi scorsi aveva sollevato il problema, facendo in particolar modo riferimento alla situazione nelle zone del centro e dei borghi. “Provvedessero quanto meno ad una ricognizione sul territorio, per individuare gli interventi da compiere e per formulare un’ipotesi sui costi da affrontare”.

I “sopralluoghi compiuti personalmente, uniti alle decine di segnalazioni pervenutemi dai cittadini, mi inducono a concludere che questa maggioranza abbia trascurato l’argomento, senza neanche degnarsi di realizzare qualche sporadica riparazione. Evidentemente non è stata colta la gravità del problema e non sono state valutate le gravi ripercussioni che i cartelli divelti e le strisce assenti possono comportare sulla sicurezza degli automobilisti e dei pedoni”.

A rendere “la situazione ancora più allarmante” per Marchiella sono state le ultime riparazioni apportate sull’asfalto per il passaggio del Giro d’Italia. “Molte persone ci segnalano la totale assenza di strisce pedonali e segnaletica orizzontale sui tratti d’asfalto sistemati in tutta fretta per consentire il transito del Giro d’Italia: il paradosso è che tali lavori hanno compromesso quei pochi punti della viabilità cittadina che fornivano adeguate garanzie sulla sicurezza degli utenti. 

Lungo via Romagnoli e in tante altre strade non si ha più traccia della delimitazione delle carreggiate, dei segnali di stop o degli attraversamenti: quelle toppe appiccicate sulle buche hanno coperto tutto. E’ una situazione inammissibile, si provveda subito per non lasciare la città in balia della pura improvvisazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Lo Zecchino d’Oro “canta” anche pontino: terzo posto per un bambino di Sabaudia

Torna su
LatinaToday è in caricamento