Scontro in Comune, torna il sereno tra il sindaco Di Giorgi e l’Udc

Dopo gli scossoni degli ultimi giorni riunione di maggioranza al termine della quale i quattro esponenti dell'Udc hanno rinnovato la loro stima e la loro fiducia nei confronti di Di Giorgi

Il Comune di Latina

Sembra rientrata in Comune la crisi tra il sindaco Di Giorgi e l’Udc. Nei giorni scorsi il segretario provinciale dell’Udc, Michele Forte, non aveva mancato di criticare l’operato del primo cittadino di Latina accusandolo di non saper amministrare e dichiarando che la sua posizione non era altro che l’interpretazione degli esponenti del suo stesso partito.

Ma ora pare tornato il sereno dopo una riunione di maggioranza che sie è tenuta ieri sera al termine della quale i due assessori al Comune di Latina, Patrizia Fanti e Marilena Sovrani, e i due consiglieri, Mauro Anzalone e Marco Fuoco, hanno ribadito la loro fiducia al sindaco Di Giorgi, sconfessando di fatto quanto detto dal segretario Forte.

“La riunione di maggioranza di questa sera si è rivelata occasione preziosa di confronto amministrativo sulla programmazione fin qui svolta – hanno commentato Fanti, Sovrani, Anzalone e Fuoco in una nota -. La sollecitudine con cui il sindaco l’ha affrontata è da considerarsi utile segnale di un’azione di rilancio che ci vedrà tutti protagonisti nel consegnare una maggiore progettualità alla città”.

Riparte da qui, dunque, un rinnovato impegno di tutta la maggioranza che ci vedrà a tutto titolo coprotagonisti. Ribadiamo, pertanto, la nostra stima e fiducia al sindaco Di Giorgi con il quale abbiamo intrapreso e condiviso due anni fa, un progetto politico che ha condotto alla sua elezione a primo cittadino, e che dobbiamo a tutt’oggi ritenere valido in considerazione delle azioni di governo che lo stesso ha intrapreso dall'inizio del suo mandato con l’Udc”.

“Dobbiamo inoltre precisare, anche dopo queste ultime vicende – continuano gli esponenti dell’Udc -, di aver sempre coltivato all’interno dell’amministrazione un confronto aperto e vivace, condividendo le valutazioni, le scelte e le strategie amministrative intraprese e attuate dal sindaco, dalla maggioranza e dal nostro stesso partito, sempre nell’ambito di un confronto costruttivo. Quali cittadini di Latina e rappresentanti della nostra comunità riteniamo, infine, che le problematiche riguardanti la città e il suo governo debbano essere affrontate e risolte con la fiducia della cittadinanza di Latina con la conoscenza approfondita delle problematiche della città di Latina. Solo seguendo questa linee di principio si può perseguire il bene della città”.

IL PD – Nel pomeriggio di ieri il Pd aveva puntato l’attenzione su quanto successo in Commissione Bilancio, simbolo evidente sella crisi della maggioranza. “Le prove evidenti dello sfaldamento della maggioranza Di Giorgi si sono avute oggi in Commissione Bilancio quando, al momento di votare la variazione di bilancio per la Società logistica merci di Latina Scalo, il consigliere dell’Udc Marco Fuoco si è astenuto e la variazione è stata bocciata con i voti del Partito democratico, mettendo di fatto in minoranza il resto della maggioranza, Pdl e Lista Cirilli” avevano commentato gli esponenti del Partito Democratico presenti alla seduta.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

Torna su
LatinaToday è in caricamento