Sermoneta chiede al ministero dell'Interno il titolo onorifico di "Città"

La richiesta avanzata al Ministero. Il sindaco Giuseppina Giovannoli: "Significherebbe riconoscere a Sermoneta il suo posto nella storia"

Sermoneta ha chiesto ufficialmente al Ministero dell’Interno, attraverso una delibera di Consiglio comunale, il titolo onorifico di Città. Il titolo di Città è legato a una forte e ben caratterizzata identità storico-culturale. "Un modo per sentirci ancora più orgogliosi del nostro territorio – spiega il sindaco Giuseppina Giovannoli - Ottenere il titolo di città significherebbe riconoscere a Sermoneta il suo posto nella storia, il suo prestigio, la sua importanza dal punto di vista culturale, musicale, artistica, architettonica, folklorica. Abbiamo avanzato la richiesta al Ministero dell’Interno dedicandola ai cittadini di Sermoneta, alla loro laboriosità e al profondo senso di appartenenza alla comunità".

"Cosa cambia in caso di accoglimento dell’istanza? Prestigio, valorizzazione e sviluppo del turismo attraverso le risorse locali - spiega ancora il sindaco - Il titolo, che è puramente onorifico, non incide in alcun modo sui tributi locali, né sulla vita politico-amministrativa. Cambierà, questo sì, lo stemma e il nome “Città di Sermoneta”. Il titolo di Città rappresenta uno stimolo a impegnarci ancora di più, tutti insieme, per migliorare la qualità della vita, per crescere dal punto di vista culturale, sociale, ambientale, produttivo", conclude il sindaco.

In caso di accoglimento, secondo quanto previsto dal Testo unico sugli enti locali, sarà il Presidente della Repubblica, su proposta del Ministro dell’Interno, a firmare il decreto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

Torna su
LatinaToday è in caricamento