Coletta e Pascucci contro i tagli del Governo alla scuola: "Graveranno sugli enti locali"

I due primi cittadini, rispettivamente vicepresidente e segretario nazionale di Italia in Comune, intervengono sul caso dei 4 miliardi di tagli alla scuola

"Nonostante alcune smentite, i quattro miliardi di euro di tagli alla scuola pubblica necessari per compensare le scellerate operazioni di marketing elettorale di questo governo, ci sono e lo dimostrano le tabelle presentate dallo stesso esecutivo". Ad affermarlo in una nota sno Alessio Pascucci e il sindaco di Latina Damiano Coletta, rispettivamente segretario nazionale e vice presidente di Italia in Comune. 

"Si tratta dell'ennesimo provvedimento spot che rischia di mettere in difficoltà i sindaci che si troveranno a dover di nuovo compensare le ipocrite e vigliacche politiche scolastiche dell’attuale Governo che taglia i fondi alla scuola colpendo proprio i ragazzi più in difficoltà", osservano i due primi cittadini di Italia in Comune. "Dei quattro miliardi di tagli, ben 500 milioni di euro riguardano il personale adibito ad assistere i bimbi con particolari disagi. Per far quadrare i conti si è deciso di farla pagare ai più deboli", concludono Pascucci e Coletta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sperlonga, tromba d'aria si abbatte sul litorale: danni agli stabilimenti

  • Sermoneta, dolore per la scomparsa della 17enne Angela. I suoi organi salveranno 5 vite

  • Presi con 22 chili di cocaina nel camion della frutta: "Non sapevamo nulla"

  • Lutto nell'Arma: stroncato da un malore un luogotenente dei carabinieri del Nas di Latina

  • Coronavirus: in provincia nessun nuovo caso, 11 pazienti nel Lazio e un decesso

  • Aggressione sulla pista ciclabile, l'arrestato al giudice: "Le ragazze mi avevano rubato il telefono"

Torna su
LatinaToday è in caricamento