Terracina, approvato il bilancio consuntivo: la città ha un "tesoretto"

Soddisfazione da parte del sindaco Nicola Procaccini e dell'assessore Danilo Zomparelli

E' stato approvato dalla Giunta comunale di Terracina il Bilancio Consuntivo del 2018. Soddisfatti il sindaco Nicola Procaccini e l'assessore Danilo Zomparelli. L’amministrazione terracinese, dopo aver revisionato il rendiconto di gestione, dopo aver preso visione dei quadri riassuntivi delle entrate e delle spese relativi all’esercizio precedente, ha deliberato l’approvazione del consuntivo verificando la correttezza dei conti.

Per la prima volta il Comune non ha dovuto fare accantonamenti per pagare debiti, registrando un saldo di cassa al 31 dicembre di 7.665.000 euro, nonostante i 2.166.000 euro utilizzati per la chiusura degli swap. L’avanzo libero ammonta a 432.000 euro, risorse destinate alle spese correnti, mentre 2.437.000 euro costituiscono l’avanzo vincolato destinato agli investimenti per le infrastrutture.

“Terracina può finalmente contare, oltre che sulla copertura finanziaria per numerose opere pubbliche e altre attività, su ulteriori risorse destinate a migliorare la nostra comunità - dichiara il sindaco Procaccini - Il tesoretto accumulato servirà per molte iniziative utili a rendere ancora più funzionale ed efficiente la città. Il nostro difficile lavoro, avviato 7 anni fa, sta dando i suoi frutti e non intendiamo fermarci”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’assessore al Bilancio Danilo Zomparelli si dice “orgoglioso per i risultati raggiunti” ed evidenzia come “il rispetto di tutti i requisiti di legge, compresi i pagamenti a 30 giorni delle fatture, siano ormai una regola aurea dell’amministrazione Procaccini". "Oggi abbiamo la possibilità di programmare, perfino di innalzare le ambizioni e osare progetti che fino a pochissimo tempo fa sembravano impossibili - spiega - La massima aspirazione per un politico che si occupa di finanza pubblica è quella di poter dire che i conti sono a posto. E quelli di Terracina lo sono, senza tema di smentita”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

  • Coronavirus Latina: due nuovi casi positivi in provincia. Muore una donna al Goretti

  • Coronavirus, i contagi tornano a crescere: 7 nuovi casi da nord a sud della provincia

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

Torna su
LatinaToday è in caricamento