Variante Q3, il sindaco Coletta parla ai cittadini: incontro pubblico al D'Annunzio

Duro il primo cittadino di Latina: “Sono stati giorni difficili. Effettuato un tentativo di destabilizzazione"

Il sindaco Damiano Coletta ha convocato un incontro pubblico per oggi pomeriggio presso il Foyer del Teatro D'Annunzio. Al centro la questione della variante Q3

L’incontro pubblico di oggi pomeriggio arriva dopo le notizie di stampa diffuse questa mattina dal quotidiano locale Latina Oggi sull’indagine della Procura. “Oggi apprendiamo da un quotidiano locale che per la delibera sul piano Q3 ‘Sindaco e Giunta non sono indagati’ - afferma il primo cittadino - Così come una settimana fa avevamo appreso, dalla stessa testata, che c'era una ‘Giunta sotto inchiesta’ sempre per la delibera sul piano Q3.

Se c'è un'inchiesta in corso, posso soltanto ribadire il massimo rispetto per gli organi inquirenti. Sono convinto della buona fede dell'assessore e del dirigente nel ritenere legittimo l'atto sul piano Q3”.

“Sento il dovere, come sindaco - conclude Coletta che ha annunciato l'incontro di oggi anche attraverso la pagina Facebook del Comune con un video -, di dare un contributo affinché il dibattito pubblico possa tornare a svolgersi nel rispetto di ognuno, evitando di esasperare il clima con parole ostili che impediscono un confronto sereno". Da qui la decisione dell'incontro aperto al pubblico  presso il Foyer del Teatro D'Annunzio di Latina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'incontro al D'Annunzio

“Ho avuto la personale sensazione di aver subìto in questi giorni una violenza che entra nella sfera della dignità della persona - ha detto in apertura di incontro il sindaco Coletta - con la diffusione da parte di un’organo di stampa di una notizia non ufficiale e non certa. A seguire è scattata una omologazione in basso, il sospetto di una condotta e di una morale non corretta di questa Giunta. E proprio sui componenti della Giunta mi sento di dire che sono tutte persone perbene, persone che non hanno bisogno di questo ruolo per trovare una loro realizzazione assoluta, considerazione che vale anche per me”. “E credo anche che la violenza che ho subito come sindaco, l’ha subita la comunità che io rappresento. E’ stata effettuato un tentativo di destabilizzazione di uno stato democratico, cioè di un sindaco democraticamente eletto dalla comunità e di una Giunta regolarmente selezionata. E credo che quando si mette in discussione questo si deve avere una ragionevole certezza di quanto viene affermato. La riflessione che voglio farvi è: i sistemi democratici possono essere messi in pericolo dalla diffusione di notizie non certe?”.

Poi il sindaco di Latina è intervenuto sul settore dell’urbanistica. “Siamo stati accusati di immobilismo - ha detto il primo cittadino -, ma non era semplice ripristinare processi attraverso un sistema di regole che fosse una garanzia per tutti. Perché il vero cambiamento è che l’urbanistica concede pari opportunità a tutti: mentre prima era riservato a pochi ora è accessibile a tutti perché esistono le regole che sono una garanzia per tutti. Non è stato facile in questa città dove abbiamo ereditato il far west ripristinare un ordine e delle certezze. E’ questa la vera differenza e la vera rivoluzione: parliamo dell’interesse della città, del rispetto e del diritto della persona; e questo deve essere motivo di soddisfazione e orgoglio per voi cittadini”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Siamo stati zitti in questi giorni perché avevo bisogno di capire, ma ho la coscienza a posto; noi di fatto non abbiamo ricevuto nulla di ufficiale - ha proseguito dritto il sindaco Coletta -. Sono stati giorni difficili - ha poi concluso -. Quando ci sono il rispetto e la lealtà può esserci anche la critica che va un po' al di là, ma non la costruzione di qualcosa di non veritiero per delegittimare chi legittimamente e democraticamente sta al suo posto. Non prendiamo questa abitudine, alziamo la testa, apriamo gli occhi e abbassiamo i toni”. 

La solidarietà del vicepresidnete Smeriglio a Coletta 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente nella notte sull'Appia, un morto e due feriti gravissimi

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Coronavirus: un nuovo caso in provincia. Rilevati in aeroporto 36 positivi dal Bangladesh

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Coronavirus: nel Lazio 920 casi, 19 in più rispetto a ieri e 709 persone in isolamento domiciliare

  • Coronavirus, quattro nuovi casi positivi a Formia. L'annuncio del sindaco

Torna su
LatinaToday è in caricamento