"Ottobre Rosa" per la prevenzione del tumore al seno: mammografie gratuite nel Lazio

Le iniziative della Regione per tutto il mese presentate dal presidente Zingaretti. La campagna di screening per il tumore alla mammella è estesa anche alle donne tra i 45 e i 49 anni

Ha preso il via nel Lazio e anche nella provincia di Latina la campagna di prevenzione del tumore al seno “Ottobre Rosa”. Una campagna che prevede una serie di iniziative in tutto il territorio pontino e in quello regionale, tra cui anche visite senologiche gratuite.  

“Un fitto programma di iniziative e percorsi di prevenzione interamente dedicati alle donne. I progressi nella ricerca hanno determinato negli anni una crescita continua delle percentuali di sopravvivenza, evidenziando in particolare l'importanza di una diagnosi precoce. Per questo motivo la sensibilizzazione rappresenta un aspetto fondamentale e gioca un ruolo decisivo nel processo di cura” spiega il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti presentando le iniziative in programma per ‘Ottobre Rosa. 

“Le donne possono rivolgersi con fiducia alla Rete senologica del Lazio e soprattutto è importante che rispondano all’invito della Asl: il percorso di prevenzione, diagnosi e cura è completamente gratuito, senza lista di attesa e soprattutto segue standard di alta qualità con la doppia lettura dei referti”, aggiunge Zingaretti.

Screening per il tumore alla mammella

Secondo i dati diffusi dalla Regione, l’anno scorso grazie a “Ottobre Rosa” nel Lazio sono state effettuate 8.600 mammografie in più, con un aumento del 17% rispetto al 2016. Per quest’anno la campagna di screening per il tumore alla mammella è estesa anche alle donne tra i 45 e i 49 anni, che non rientrano nei percorsi organizzati attivi tutto l’anno.

“I Programmi di Screening consistono in percorsi organizzati di prevenzione e diagnosi precoce e sono attivi tutto l’anno. La Regione Lazio, attraverso le sue ASL, offre 3 percorsi di prevenzione gratuiti alle persone comprese nelle seguenti fasce d'età: donne 25-64 anni per la prevenzione del tumore del collo dell'utero; donne 50-69 (volontario fino a 74 anni) anni per la prevenzione del tumore della mammella; donne e uomini 50-74 anni per la prevenzione del tumore del colon retto. Viene spedita a casa una lettera d'invito con un appuntamento prefissato dalla ASL di appartenenza per effettuare il test di screening; l'appuntamento può essere modificato telefonando al numero verde indicato nella lettera”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le strutture aderenti dove prenotare la mammografia gratuita

“Nella Regione Lazio – spiega l’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria, Alessio D’Amato - possiamo vantare una fitta rete di centri senologici specializzati che risponde ai più elevati standard europei con professionisti molto qualificati ai quali si affianca un mondo del volontariato straordinario. Insieme rappresentano quella rete di accoglienza e supporto per le donne che devono affrontare un periodo molto difficile nella loro vita come quello della malattia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2, arriva l'ordinanza per le spiagge: si apre il 29 maggio. Ecco le regole

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Fase 2, la nuova ordinanza nel Lazio: dal 25 maggio riaprono le palestre, dal 29 gli stabilimenti

  • Coronavirus: salgono a 536 i casi in provincia, nel Lazio sono 3786 gli attuali positivi

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

Torna su
LatinaToday è in caricamento