#Accendiamoilrispetto: oltre 10mila studenti coinvolti nel progetto di Top Volley e AbbVie

Si è conclusa la quarta stagione del progetto per il rispetto delle regole, contro il cyberbullismo e per il rispetto dell’ambiente. Intanto si lavora già al prossimo anno

Oltre 10.000 gli studenti coinvolti complessivamente dal progetto #Accendiamoilrispetto, per il rispetto delle regole, dell’ambiente e contro il cyberbullismo che ha visto impegnati nelle scuole della provincia e non solo, per quattro stagioni, i campioni della Top Volley Latina e AbbVie

Un impegno notevole per tutti che però ha ripagato notevolmente in termini di impatto sui ragazzi in occasione delle 28 tappe finora organizzate. “Confermiamo fin da ora il nostro convinto sostegno anche per la prossima edizione di #Accendiamoilrispetto e sono particolarmente orgogliosa di prendere parte insieme ai colleghi in prima persona a questa importante iniziativa nelle scuole per contribuire con i giovani, che sono il nostro futuro, a costruire una comunità solida e uno sviluppo sostenibile” ha osservato Daniela Toia, direttore del polo produttivo di AbbVie Italia di Campoverde di Aprilia. “Contribuire a diffondere il rispetto per  le persone e per l’ambiente, a cominciare dai ragazzi - continua -, è per noi di AbbVie un modo concreto e tangibile per realizzare il nostro impegno in termini di responsabilità d'impresa  per la crescita  delle comunità in cui operiamo”. 

Il progetto, dunque, continuerà anche per il prossimo campionato e la Top Volley Latina ripartirà con gli incontri nelle scuole: già confermati quelli presso l’istituto Vittorio Veneto - Salvemini di via Mazzini a Latina, dove nell’aula magna s’è svolta la conferenza stampa di chiusura del quarto anno, e l’istituto comprensivo Orazio di Pomezia, presente alla conferenza con una nutrita delegazione. Daniele Sottile, medaglia d’argento alle Olimpiadi di Rio è il testimonial del progetto. “Piano piano è diventato sempre più bello andare nelle scuole con #Accendiamoilrispetto, siamo andati fuori provincia e fuori regione, anche insieme ad altri giocatori di altre squadre con cui il giorno prima ci siamo scontrati sportivamente sul campo, questo è un grande progetto che parla di rispetto ed è fondamentale perché mi permette anche di imparare molto da questi incontri”. Il magistrato Luigia Spinelli, pubblico ministero presso la Procura di Roma, ha mandato i suoi saluti ma non è potuta essere presente a causa di un impegno, lei che è stata una delle prime sostenitrici di questa iniziativa fin da quando ricopriva la carica presso il Tribunale di Latina.

“Mi ha fatto piacere vedere gli studenti così coinvolti di fronte a due tematiche così importanti di questa eccellente iniziativa portata avanti da Top Volley e AbbVie grazie al contributo di Comune e Questura” ha dichiarato Maria Rosa Trio, prefetto di Latina, presente insieme al capo di gabinetto Monica Perna, in un accorato discorso alla platea composta prevalentemente da giovanissimi, ponendo l’accento sulla grande problematica del cyberbullismo legato alle nuove tecnologie. “La parola rispetto deve avere un valore più alto e lo sport può essere cruciale in questa diffusione, perché trasmette emozione e ci sono valori importanti” ha aggiunto Damiano Coletta, sindaco di Latina che ha patrocinato il quarto anno dell’iniziativa. 

Cristiano Tatarelli, Questore Vicario, oltre a portare i saluti del Questore di Latina Rosaria Amato, ha spiegato "quanto sia stato importante questo progetto perché molti colleghi coinvolti hanno chiesto di poter collaborare anche per il futuro, questo ci fa molto piacere perché il rispetto delle regole è importantissimo in tutti i campi - ha chiarito Tatarelli - anche la famiglia deve supportare gli studenti, spesso capita che sono proprio i genitori a creare problematiche in alcuni momenti in cui i ragazzi giovanissimi sono coinvolti in momenti di gioco”. Il presidente della Top Volley Latina Gianrio Falivene ha sottolineato l’importanza dell'iniziativa. “Non pensavamo di raggiungere obiettivi così importanti in questi primi quattro anni, abbiamo coinvolto importanti istituzioni e personalità come il procuratore Gratteri che ci ha onorato della sua presenza in Calabria, inoltre, la scossa della rete contro il bullismo che i nostri atleti fanno prima di ogni partita di Superlega è diventato un gesto importante per tutti noi”.

“Si è trattata di una esperienza importante che abbiamo visto crescere, fino a varcare i confini della nostra regione e divenire nazionale - ha detto Francesco Tantangelo, nominato di recente Vice presidente engineering AbbVie a livello global -. Desidero ringraziare coloro che hanno reso possibile tutto ciò: gli atleti del Top Volley Latina, le istituzioni, il sindaco Damiano Coletta e il Comune, la Questura, i rappresentanti della magistratura in particolare la dottoressa Luigia Spinelli, gli insegnanti e i ragazzi, con quali il confronto è stato sempre stimolante e costruttivo. Abbiamo messo in campo uno straordinario gioco di squadra, a cui noi come AbbVie abbiamo aderito con grande convinzione e passione e, non senza rammarico, chiamato a ricoprire un  incarico nell'azienda  a livello globale, passo il testimone  alla collega  Daniela Toia, nuovo direttore del polo produttivo di AbbVie Italia di Campoverde di Aprilia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

  • Un uomo colto da infarto in strada: salvato da un medico e dal 118

Torna su
LatinaToday è in caricamento