Al ‘Partenio’ di Avellino il triste congedo del Latina

Ultima gara della stagione per i nerazzurri, in attesa di conoscere l’esito dell’asta di giovedì prossimo. Vivarini perde anche Dellafiore, è il turno di Celli?

Ancora poche ore e poi il Latina si accommiaterà dalla serie cadetta, dopo quattro anni di onorata militanza. Un percorso cominciato incredibilmente in discesa, con la Serie A accarezzata per mezz’ora, e poi fattasi incredibilmente dura, piena di salite sempre più dure. Vette che la squadra ha scalato sempre più con fatica, finché non è stata più capace di trovare i giusti rapporti.

Ora c’è la salita più impervia, che non passa dal manto erboso, ma dalle polverose aule del tribunale fallimentare. Giovedì 25 maggio si conosceranno le sorti del Latina calcio. Mentre i tifosi paventano una nuova sortita di Benedetto Mancini, dopo la strategia-bluff della scorsa settimana, c’è ancora chi auspica nell’allestimento di una cordata che possa davvero far ripartire il calcio pontino. Lasciare che sparisca, sarebbe un peccato grave.

Intanto questa sera la squadra di Vivarini farà visita all’Avellino. Gli irpini si giocano la salvezza, una vittoria potrebbe anche scongiurare i playout se tra quartultima e quintultima si registrasse un divario superiore ai 4 punti. Ma è necessario che il Trapani cada col Brescia. Vivarini, intanto, si appresta a chiudere la sua prima stagione in B “senza momenti belli”. Il futuro del tecnico è indefinito, tra le voci che lo vorrebbero accanto all’amico Sarri nel Napoli, e il suo desiderio mai celato di staccare la spina per un po’. Di certo, sul suo impegno e sulla sua serietà, nessuno potrà mai eccepire. E per questo, sia il tecnico che i giocatori, meriterebbero un grosso applauso, come quello che ha accompagnato la loro uscita dal campo al termine della gara con il Perugia.

QUI AVELLINO – Nessuna grossa novità per Novellino, che si affiderà al suo caro 4-4-2 con la coppia Castaldo-Ardemagni in avanti. A centrocampo spazio per l’ex con il dente avvelenato Moretti, affiancato da Paghera.

QUI LATINA – Tanto per non farsi mancare nulla neppure all’ultima giornata, Vivarini fa la conta delle assenze. Corvia non recupera, così come Dellafiore, che conclude la sua stagione. L’assenza di Coppolaro - impegnato con l’Under 20 ai mondiali di categoria – pone il tecnico pontino a un bivio: passare alla difesa a quattro con Bruscagin e Garcia tena centrali, o lanciare il giovane Celli nel terzetto arretrato. In avanti fiducia ancora in Di Nardo.

Probabili formazioni

AVELLINO (4-4-2) Radunovic; Lasik, Jidayi, Migliorini, Perrotta; Laverone, Moretti, Paghera, D’Angelo; Castaldo, Ardemagni. All. Novellino

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LATINA (3-4-3) Grandi; Celli, Bruscagin, Garcia Tena; Nica, De Vitis, Bandinelli, Maciucca; Pinato, Di Nardo, De Giorgio. All. Vivarini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2, arriva l'ordinanza per le spiagge: si apre il 29 maggio. Ecco le regole

  • Chiede la mascherina al datore di lavoro: licenziato, picchiato e poi gettato in un canale

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Coronavirus, tre nuovi casi in provincia: tutti relativi al cluster di Priverno

  • Fase 2, la nuova ordinanza nel Lazio: dal 25 maggio riaprono le palestre, dal 29 gli stabilimenti

Torna su
LatinaToday è in caricamento