Baseball, campo inagibile: l’As Insieme rischia la stagione in B

Il campo di via Ezio è fortemente degradato e senza acqua. La denuncia del presidente dell’As Insieme Latina Baseball Mauro Bruno: “Preso atto di questa situazione stiamo valutando ritirare la squadra dal campionato”

Dopo la conquista della serie B, la stagione 2015 dell’As Insieme Latina Baseball è a rischio.
La denuncia del presidente della società Mauro Bruno, in virtù delle condizioni del campo di via Ezio e di una serie di ostacoli che fino ad ora sembrano non essere stati superati.

“Proprio in questi giorni - si legge in una nota della società - il presidente è tornato a sollecitare il Comune per conoscere il destino dell’impianto di Via Ezio affidato alla società Latina BC e sprovvisto di acqua potabile. Le diverse note inviate al Comune e alla società che gestisce l’impianto non hanno sortito l’effetto sperato. Anzi ad oggi il campo comunale di baseball è ancora senza acqua, ne è dato sapere i tempi attraverso i quali si potrà arrivare a definire la questione”.

“Dopo la promozione in serie B – spiega il presidente Mauro Bruno – abbiamo chiesto al Comune di avere l’autorizzazione all’uso dell’impianto e in questo siamo stati accontentati. La cosa incredibile che abbiamo scoperto che il diamante di via Ezio è senza acqua potabile e noi nonostante la richiesta avanzata ad Acqualatina non possiamo avere la fornitura mancando il titolo concessorio dell’impianto.

campo_baseball_1-2 campo_baseball_2-2 campo_baseball_3-2

La richiesta avanzata al Latina BC, inoltre, non ha avuto risposta alcuna ne si è a conoscenza dei motivi che hanno fatto sospendere la fornitura al campo. Abbiamo preso degli impegni a livello federale, siamo una società sana e soprattutto abbiamo approntato un roster in grado di competere in serie B. Mancano 40 giorni all’inizio del campionato e tra carte e solleciti il tutto sembra rinviato sine die.

Non ci sono i presupposti per continuare questa avventura e per continuare a sostenere delle spese senza le dovute garanzie. Anche l’impianto è fortemente degradato perché il gestore al di la delle parole, poco si è visto sul terreno di gioco e soprattutto nulla ha fatto fino ad oggi per rendere il diamante agibile. Stiamo valutando con tutto il direttivo di prendere atto di questa situazione e ritirare la squadra dal campionato”.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gatto incatenato e maltrattato: la segnalazione a Latina

  • Cimitero di auto rubate in un terreno: scompare il materiale sequestrato

  • Spaccio a piazza Moro, Girondino condannato a tre anni e mezzo di carcere

  • Tragico incidente a Terracina, auto contro un camion: muore una donna

  • Tabacco riscaldato e sigarette elettroniche riducono dell'80% i livelli di monossido di carbonio: lo studio italiano

  • Incendio ed esplosione in un capannone a Sabotino: intervengono i vigili del fuoco

Torna su
LatinaToday è in caricamento