Boxe: festa del pugilato nel confronto interregionale tra Lazio, Umbria e Marche

Dodici match (4 Elite), esibizioni e scambio maglia con la Top Volley nel corso dell’evento organizzato dalla Boxe Latina al Palaboxe “Città di Latina” di venerdì 6 maggio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Multisessione di pugilato nella riunione interregionale al Palaboxe “Città di Latina”. L’evento organizzato dalla Boxe Latina ha messo a confronto scuole pugilistiche di Lazio – Umbria – Marche e lo spettacolo ne ha beneficiato. Dodici gli incontri sul ring di via Aspromonte, di cui due al femminile e 4 Elite, ad un passo dal professionismo.

TUTTI SUL RING - In apertura 6 incontri, due round da un minuto, a scopo dimostrativo. A salire sul ring gli amatori della Boxe Latina e Team Battisti. Questi gli atleti che si sono alternati: Mattia Spinelli, Alberto Frainetti, Nicolò Cheli, Nicolas La Macchia, Salvo Di Mauro, Antonio Mancini, Vincenzo Cardone, Elio Casalini, Massimo Giovannelli, Fiorella Maenza, Carmine Palma, Marco Albini, Marino Maia Concalves e Paolo Boldreghini.

Poi è stata la volta dei pugili agonisti, tutti insieme sul quadrato, indossando la maglia celebrativa dell’evento, rossa o blu in base all’angolo di riferimento stabilito dal programma degli incontri. Un presente dalla Boxe Latina prima del gong e foto d’insieme, che ha regalato un bel colpo d’occhio. Ultimo atto prima di boxare, una targa di ringraziamento ai maestri della Boxe Foligno, Claudio Apolloni, e Boxing Club Castelfidardo, Daniele Marra, nel pieno spirito di collaborazione nato da tempo.

TOP VOLLEY E FAIR PLAY - Classico scambio maglia con le società sportive del capoluogo. La canotta del sessantennio della Boxe Latina è andata alla Top Volley Ninfa Latina, società militante in serie A1, che a sua volta ha omaggiato la società del presidente Turrin con la maglia numero 15 del capitano Gabriele Maruotti, consegnata dallo schiacciatore Daniele Tailli, pontino di Sabaudia. A rappresentare la società il ds Candido Grande.
Nel proseguo, la Boxe Latina ha ricevuto un riconoscimento dalla Provincia di Latina, attraverso il Delegato al Fair Play Andrea Marchiella. Una targa dal valore storico e morale, per i 60 anni di princìpi fondanti della pratica e condotta sportiva.

GLI INCONTRI - Due match terminati prima del limite su 12 in totale. Danze aperte dagli Youth al limite dei 60 kg. Antonio Conforto della Boxe Priverno ai punti ha avuto la meglio sul greco Mikuel Pali della Boxe Foligno. Stesso peso, ma Senior, nel secondo match della serata, di rientro per Massimiliano Capoccia della Boxe Latina. L’attesa di più di un anno è stata ripagata dalla vittoria contro Cristian Spinelli della Domenico Tiberia Boxing Club di Ceccano. Il primo incontro Elite (69 kg) ha confermato le credenziali di Mirko Marchetti (Body Evolution Cisterna) per l’imminente salto nei professionisti. Verdetto unanime contro Francesco Tomarelli della Boxe Foligno. Il primo match femminile ha messo di fronte Noemi Zoccoli della Boxe Latina ed Orvieto Cecilia della Domenico Tiberia Boxing Club di Ceccano. Entrambe all’esordio e verdetto in favore della seconda. Il quinto incontro, Senior 75 kg,  è terminato dopo 1 minuto e 3 secondi della seconda ripresa. Il tempo necessario per il koti (ko tecnico per ferita)  con cui Cristian Gervasi, Dimension Boxing Team Latina, ha battuto Giorgio Palazzari della Boxe Foligno. Sesto match, secondo al femminile. Un buon ritmo è quanto ha consentito a Serena Summa, Boxing Club Castelfidardo, di prevalere su Eleonora Ligaya Bennet della Phoenix Gym di Pomezia.

Dopo la pausa hanno incrociato i guantoni i 60 kg Junior. Simone D’Antoni della Boxe Latina ha ritrovato la vittoria, contesa sul ring da Filippo Camerota dell’Athletic Boxe Club di Minturno. Negli Elite 69 kg Jacopo Fazzino della Polisportiva Casalbruciato ha imposto il match dall’inizio, costringendo alla difensiva il greco-albanese Marios Feto (Boxing Club Castelfidardo)  penalizzato anche da un richiamo all’ultima ripresa. Nei Senior 64 kg verdetto a favore del pometino Eric Wowks della Phoenix Gym, che aveva davanti a sé Paolo Venerucci della Boxe Latina. Incontro combattuto e scambio di colpi vibranti, negli Elite 69 kg, tra Francesco Sarchioto (Imperium Boxe Anzio) e Jeremie Pogo, pugile del Togo della Boxing Club Castelfidardo. Vittoria per l’italiano. Il penultimo incontro, Senior 69 kg, se lo è aggiudicato Simone Danesin, The Champion Boxe Sermoneta, a spese di Matteo Conti della Boxe Latina. Chiusura con gli Elite 64 kg. Parità tra Charlemagne Metonyekpon, Boxing Club Castelfidardo, ed Ennio Zingaro della Phoenix Gym. Il match si è concluso dopo 47 secondi della terza ripresa a causa di una ferita accidentale al sopracciglio sinistro per l’atleta del Benin.

I RISULTATI
Y 60 kg: Conforto (Boxe Priverno) b. Pali (Boxe Foligno) p. 3
S 60 kg: Capoccia (Boxe Latina) b. Spinelli (Tiberia Ceccano) p. 3
E 69 kg: Marchetti (Body Evolution Cisterna) b. Tomarelli (Boxe Foligno) p. 3
E II 64 kg: Orvieto (Tiberia Ceccano) b. Zoccoli (Boxe Latina) p. 3
S 75 kg: Gervasi (DBT Latina) b. Palazzari (Boxe Foligno) koti 2
E II 57 kg: Summa (Castelfidardo) b. Bennet (Phoenix Pomezia) p. 4
J 60 kg: D'Antoni (Boxe Latina) b. Camerota (Athletic Boxe Minturno) p. 3
E 69 kg Fazzino (Casalbruciato) b. Feto (Castelfidardo) p. 3
S 64 kg Wowks (Phoenix Pomezia) b. Venerucci (Boxe Latina) p. 3
E 69 kg Sarchioto (Imperium Boxe) b. Pogo (Castelfidardo) p. 3
S 69 kg: Danesin (The Champion) b. Conti (Boxe Latina) p. 3
E 64 kg: Metonyekpon (Castelfidardo) b. Zingaro (Phoenix) p.
 

Torna su
LatinaToday è in caricamento