Magia di Doudou, il Latina espugna il Rigamonti e risale in classifica

Dopo un primo tempo povero di occasioni, Viviani porta in vantaggio i pontini con una gemma su punizione. In apertura di ripresa, il pari del Brescia con il solito Caracciolo. Al 31', l'eurogol del giovane attaccante scuola Atalanta

Il gol di Doudou

Una vittoria per salire ancora in classifica e tenere a debita distanza la zona calda. Se il vantaggio sulla zona playout è soltanto di due punti, comincia invece a crescere il distacco sulla terzultima. Impensabile fino a un mese e mezzo fa, che il Latina riuscisse a tenere dietro ben nove squadre. I pontini superano il Brescia – seconda vittoria in trasferta – confermandosi bestia nera delle rondinelle, e salutando il rientro di Doudou, che tre minuti dopo il suo ingresso in campo trova l’eurogol che vale i tre punti.

PRIMO TEMPO – Poco da annotare nella prima mezzora. Una sola vera conclusione, quella di Crimi al 15’, ben deviata in corner da Arcari, la prematura uscita di scena di Antonio Caracciolo – sostituito da Tonucci – e il giallo al capitano Viviani.
Non è una bella partita e non è neanche un bellissimo Latina. Forse per una precisa strategia, la formazione di Iuliano agisce esclusivamente di rimessa. Una tattica che può anche avere una logica specie se disponi di tre attaccanti rapidi come Bidaoui, Sowe e Oduamadi. Peccato che quando è in possesso, il Latina commetta banali errori in fase d’appoggio. Certo, il terreno di gioco è un tantino infame, ma non tale da giustificare, per esempio, l’inguardabile suggerimento di Bidaoui per Sowe – terminato tra le braccia di Arcari – su una ripartenza pericolosa con 3 giocatori del Latina contro il solo Tonucci. Sempre il belga è protagonista dell’azione più clamorosa del primo tempo, quando salta Zambelli sulla destra e la sua conclusione si infrange sul palo dopo la deviazione di Tonucci. Tutto qui? Sembrerebbe di sì, vista la pochezza tecnica in campo. Il Brescia è volenteroso ma poco concreto. Non basta la diligente regia di Bentivoglio, gli inserimenti di Quaggiotto e Benali, e il movimento senza palla di Sestu e Da Silva. Il Latina, pur andando saltuariamente in affanno, riesce a chiudere ogni varco, consentendo a Di Gennaro di rientrare negli spogliatoi con i guanti intonsi. Non prima però di festeggiare l’ennesima perla di Viviani, che con una precisa punizione dal limite gela Arcari e l’intero Rigamonti, regalando il vantaggio alla sua squadra.

LE PAGELLE

SECONDO TEMPO – Per un Caracciolo che se ne va (Antonio a metà primo tempo), c’è un Caracciolo (Andre) che entra in campo al posto di Bentivoglio, e impiega cinque minuti per andare in gol. L’Airone è bravo nel trasformare in gol il perfetto traversone da sinistra di Scaglia. Nonostante il gol a sorpresa, il Latina non accusa il colpo, ma si assesta nella trequarti avversaria, costruendo in più di un’occasione i presupposti per ritornare avanti. Tuttavia, manca il cecchino. Non c’è un Caracciolo in nerazzurro, insomma. Sowe è generoso oltre che piuttosto vivace, ma manca nel momento clou, quando bisogna spedirla in porta. Iuliano cambia modulo e uomini, passando prima al 3-5-2 con l’innesto di Bruscagin al posto di Bidaoui, e poi inserendo il rientrante Doudou al posto di Oduamadi. Il giovane attaccante scuola Roma non ha un impatto da dimenticare, visto che si fa ammonire per essere entrato prima che Oduamadi uscisse dal campo. Ma al primo pallone toccato inventa il gol del 2-1. Perfetto il controllo con il sinistro e il destro a giro che finisce sotto l’incrocio alla sinistra di Arcari. Una perla bella quanto preziosa, perché vale i tre punti. L’ultimo quarto d’ora vedrà solo la pallida quanto infruttuosa reazione dei padroni di casa, che non basterà a raddrizzare il risultato, né a stemperare la contestazione dei tifosi di casa. 

BRESCIA (4-3-2-1) Arcari; Zambelli, Ant. Caracciolo (21’pt Tonucci), Di Cesare, Scaglia; Quaggiotto, Bentivoglio (1’st And. Caracciolo), Benali; Sestu, Da Silva; Corvia. A disposizione: Andrenacci, Lancini, Budel, Ntow, H’Maidat, Gargiulo, Valotti. All. Calori

LATINA (4-3-3) Di Gennaro; Ristovski, Brosco, Dellafiore, Alhassan; Crimi, Viviani, Ammari (48’st Olivera); Bidaoui (25’st Bruscagin), Sowe, Oduamadi (29’st Doudou). A disposizione: Farelli, Angelo, Figliomeni, Jaadi, Litteri, Paolucci. All. Iuliano

Arbitro: La Penna di Roma 1

Marcatori: 47’pt Viviani (L), 1’st And. Caracciolo (B), 31’st Doudou (L), 

Ammoniti: Viviani (L), Di Cesare (B), Sowe (L), Doudou (L), Crimi (L), Benali (B)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente ad Aprilia, sono moglie e marito le due vittime travolte da un'auto in via La Cogna

  • Desirée, parla la mamma a Porta a Porta: "Con le cure obbligatorie sarebbe viva"

  • "Madame furto" questa volta non si salva dal carcere: dai domiciliari finisce in cella

  • Non paga il pedaggio in autostrada, smascherato: danni per 10mila euro

  • Trovato con cocaina e hascisc ammette tutto: "Dovevo pagare debiti di droga"

  • Omicidio di camorra del '92: quattro arresti tra le province di Caserta e Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento