Us Latina: ufficiale l’esonero di Breda. Mark Iuliano nuovo allenatore

Il tecnico trevigiano paga i cattivi risultati, che hanno fatto crollare il Latina in penultima posizione. Al suo posto, l’attuale allenatore della Primavera, alla sua prima esperienza in prima squadra

Roberto Breda

Roberto Breda non è più l’allenatore del Latina. Il tecnico veneto è stato ufficialmente esonerato questo pomeriggio, anche se la notizia di un suo esonero era già nell’aria da diversi giorni.

La sofferta decisione, è stata comunicata sul sito ufficiale della società: “L’ Us Latina calcio, dopo un’attenta, difficile e approfondita analisi, comunica di aver sollevato dall’incarico di allenatore della prima squadra il Signor Roberto Breda: è stata una decisione molto sofferta, dettata dai deludenti risultati raggiunti finora, presa con l’auspicio di ottenerne di migliori. Al Signor Breda vanno i ringraziamenti della società nerazzurra per il lavoro svolto con impegno, sincerità, professionalità, dedizione e, in modo particolare, per lo splendido campionato disputato lo scorso anno”.

Sarà Mark Iuliano, attuale tecnico della formazione Primavera, il terzo allenatore della stagione. Una scelta probabilmente dettata anche dall’impossibilità di risolvere il legame (che scadrà nel 2016) con Breda. Scartata dunque l’opzione Bergodi, ventilata nelle scorse settimane. Iuliano lavorerà con la squadra a partire da mercoledì 7 gennaio – quando la squadra si ritroverà per riprendere gli allenamenti – giorno in cui sarà anche presentato alla stampa.

Fatali a Breda i cattivi risultati, l’incapacità di risollevare i pontini dai bassifondi della classifica. Troppo pochi i 13 punti conquistati in 14 partite (con una media punti addirittura inferiore a quella rimediata dal suo predecessore Beretta). Un trend mediocre che ha raggiunto la sua acme nel mortificante 1-4 subito al “Francioni” nel derby contro il Frosinone. Già dopo quell’infausto pomeriggio, Breda fu vicino all’esonero, scongiurato solo dal desiderio della società di dare un’altra opportunità al tecnico che solo alcuni mesi prima condusse la squadra a un passo dalla Serie A. Un grande risultato che neppure un esonero riuscirà a cancellare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso al Senato, 30 posti da assistente parlamentare: come candidarsi

  • Desirée, parla la mamma a Porta a Porta: "Con le cure obbligatorie sarebbe viva"

  • "Madame furto" questa volta non si salva dal carcere: dai domiciliari finisce in cella

  • Non paga il pedaggio in autostrada, smascherato: danni per 10mila euro

  • Trovato con cocaina e hascisc ammette tutto: "Dovevo pagare debiti di droga"

  • Omicidio di camorra del '92: quattro arresti tra le province di Caserta e Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento