Di Napoli pensa alla serie C e vince la partita degli scontenti contro Amelia

Il Latina supera 2-0 la Lupa Roma dopo una partita modesta. Così il tecnico pontino a fine gara: "Spero di rimanere per una categoria superiore"

Ripescaggio

"Spero di restare a Latina il prossimo anno in una categoria superiore". L'allusione alla Serie C di Lello Di Napoli nel dopo gara e tutte le voci del probabile rispescaggio, che giorno dopo giorno trovano conferma, sono argomenti che fanno passare in secondo piano la cronaca di Latina - Lupa Roma 2-0.

Il ritorno nei professionisti è l'unica prospettiva che può consentire a questa società, opportunamente rinforzata, di ravvivare un interesse della piazza sceso sotto lo zero. Nei prossimi giorni se ne saprà molto di più, in attesa che il prossimo Consiglio Federale detti le nuove regole in materia di ripescaggi dalla Serie D. Una categoria che dopo due anni, al Francioni non digerisce più nessuno.

La partita

Latina - Lupa Roma è stata la partita degli scontenti, tra chi non aveva più nulla da perdere dopo aver fallito l'obiettivo di un campionato di vertice e chi si trova virtualmente in Eccellenza. Dai pontini è arrivata una risposta fiacca dopo la batosta con il Budoni e almeno per tutto il primo tempo, poco hanno fatto per giustificare i 20 punti di differenza in classifica.

Una sontuosa punizione di Cittadino e il contropiede di Merlonghi all'ultimo secondo anno deciso il confronto, che ha lasciato alla Lupa l'amarezza di un pareggio sfiorato in dieci contro undici e al tecnico Amelia la rabbia per una condotta arbitrale non impeccabile o "da protagonista", come l'ha definita l'azzurro campione del mondo in Germania nel 2006.

Il Latina impegna subito Reali con una staffilata di Cittadino quando non è ancora passato un minuto di gioco e si ripete al 12', quando Reali smanaccia il cross di Atiagli e le conclusioni di  Galasso e Cittadino vengono ribattute dalla difesa degli ospiti, che si vedono al 18' sul destro del pontino Squerzanti dopo aver chiuso lo scambio con Pompili.

Andando direttamente nella ripresa, la coraggiosa botta di Manes dalla distanza sorprende Reali, graziato sul tap in di Barberini, che rasenta il palo.

Al 14' Cittadino sistema il pallone nei paraggi del vertice destro dell'area di rigore, la traiettoria è formidabile e finisce sotto l'incrocio dei pali dove Reali può solo intercettare il pallone che tocca sotto la traversa e finisce oltre la linea, malgrado il tentativo di recupero di Cacciotti, che nell'occasione si infortuna ed è costretto ad uscire.

Due minuti più tardi il tacco Cittadino, servito dal tacco di Merlonghi, potrebbe raddoppiare, ma il sinistro d'incontro sbatte sui cartelloni pubblicitari.

Il rosso a Negro al 24' complica la situazione in casa Lupa Roma, tenuta più volte a galla da Reali.

Al 36' ribatte la punizione a due di Cittadino all'interno dell'area di rigore, e al 38' fa un mezzo miracolo sulla giocata sopraffina sempre del numero 10, che stoppa di petto il cross di Galasso, va in porta e si vede negare il gol d'autore dal portiere in uscita.

Al 41' Amelia viene allontanato dal campo, reo secondo l'arbitro Restaldo di Ivrea, di essere uscito dall'area tecnica, mentre al 43' Reali ci mette un'altra pezza sulla girata di Merlonghi dall'altezza del dischetto.

Sono ben sette i minuti di recupero e nel primo di questi Alonzi ha sulla testa il pallone del pareggio, che spedisce a fondo campo con disperazione a seguire.

Negli ultimi scampoli invece Merlonghi lanciato da Cittadino, scavalca Reali e dopo avere firmato il raddoppio festeggia direttamente all'imbocco degli spogliatoi, perché il match nel frattempo è terminato.

lI tabellino

Latina - Lupa Roma 2-0

Latina (3-5-2): Guddo; Manes, Ranellucci, Sanna; Galasso, Maiorano (20'st R. De Martino), Begliuti (1'st Barberini), Cittadino, Atiagli; Masini (1'st Merlonghi), Fontana (26'st Energe).

A disp. Germano, Choutil, Pesce, Marino, Di Paola.

All. Di Napoli

Lupa Roma (3-5-2): Reali; Giorgi, Cacciotti (18'st Rossetti), Negro; Perocchi, Ansini, Mastrantonio, Pompili (31'st Locali), Squerzanti (48'st Rebecchini), Alonzi, Tomaselli (12'st Mastromattei).

A disp. Signorelli, Loggello, Ceraolo, Tocci, Olivetti. 

All. Amelia

Arbitro: Restaldo di Ivrea

Assistenti: Maione di Nola - De Vito di Napoli

Marcatori: 14'st Cittadino, 52'st Merlonghi

Note: Allontanato al 41'st il tecnico Amelia per essere uscito  dall'area tecnica. Espulso al 24'Ammoniti Negro per doppia ammonizione. Ammoniti Sanna, Energe, Perocchi, Giorgi. Angoli 4-1. Recupero pt 0', 7'st.

Potrebbe interessarti

  • Sperlonga: una statua di sabbia e due palloni rossi giganti per l'uscita di "IT Capitolo Due"

  • Per Ferragosto la tradizionale processione della Madonna Stella Maris, ma non in mare

  • Ponza su Rai5: la perla del Tirreno rivive tra le immagini e i racconti degli isolani

  • Aprilia, in moto la macchina organizzativa per la Festa di San Michele Arcangelo

I più letti della settimana

  • Cisterna, panico dopo la festa di San Rocco: ruba un'auto e a folle velocità attraversa l'isola pedonale

  • Incidente sulla Frosinone-Mare, si aggrava il bilancio delle vittime: muore anche Elisa Sperduti

  • Ritrovato il cadavere di un uomo in un'azienda su via dei Monti Lepini

  • Controlli del Nas negli alloggi per anziani: chiuse tre strutture a Sezze

  • Ispezioni nei ristoranti: chiuso un take away al Circeo, sequestri in una pizzeria-kebab di Latina

  • Malviventi in azione a Cisterna e Latina: nel mirino due farmacie

Torna su
LatinaToday è in caricamento