Latina, operazione a cuore aperto: esonerato mister Fabio Pecchia

Mister Fabio Pecchia è stato esonerato questa mattina. Una notizia che era nell'aria. Ora tocca al "Sanderra tris": servirà a dare lo scossone?

Arriva nel momento più delicato della stagione la decisione forse più delicata di tutta la stagione presa dai vertici societari di Piazzale Prampolini. Inutile nasconderlo: una scossa era necessaria. Dal “Vigorito” di Benevento il Latina è uscito psicologicamente a pezzi. Un 1-0 che con un po’di fortuna sarebbe potuto diventare 1-1 (se solo Cottafava avesse “purgato” all’ultimo minuto), ma anche il 2-0 non avrebbe gridato allo scandalo viste le ripetute amnesie difensive della retroguardia pontina di cui gli attaccanti del Benevento non hanno saputo approfittare. Comunque la sostanza non cambia: questo Latina effettivamente soffriva di una malattia rara. Neanche la vittoria di Viareggio deve ingannare; in quel del “Dei Pini” nel primo tempo i nerazzurri non hanno espresso un buon calcio e solo nel secondo tempo sono riusciti ad imporsi su una squadra (va detto) tecnicamente non all’altezza del Latina. Dunque l'esonero: decisione ferma da parte della società pontina, senza appelli. Un vero peccato, soprattutto pensando alla Coppa Italia, che se finisse nella bacheca a Piazzale Prampolini dovrebbe mostrare in calce le Iniziali F.P … Probabilmente questo è il boccone più amaro da mandare giù (ma anche da fare ingerire!). La vetta ormai è andata, dunque il Latina si trova pienamente invischiato nella bagarre dei play off (che dovrebbero essere praticamente acquisiti, anche con Pecchia in panchina). Nonostante le avversità il mister avrebbe meritato un’ulteriore chance: fino all'Avellino. Vincere per poi provare ad alzare una meritatissima Coppa Italia.    

DA PECCHIA A SANDERRA – Stamane è stato presentato il nuovo tecnico nerazzurro, che di nuovo da queste parti ha ben poco. Sarà Stefano Sanderra a traghettare i nerazzurri fino a fine campionato, ma in realtà non si può parlare di vero traghettamento: “Un semplice traghettatore? Non proprio - ha dichiarato il vice presidente Colletti - Per ora il rapporto con mister Sanderra rimane legato di qui a fine stagione. Non nascondiamo che c'è una promessa inerente il raggiungimento della serie B: speriamo di poterla mantenere".

PRENDIAMOCI LA B - Il nuovo mister conosce a fondo l’ambiente e molti dei giocatori che ha già allenato la passata stagione. Può essere sicuramente la scelta più azzeccata al momento. “"Non potevo dire di no a questa enorme opportunità che mi si è presentata davanti – ha detto Sanderra -. In 20 anni di carriera mi trovo per la prima volta a lottare per un obiettivo del genere. Abbiamo una serie B da prendere e una Coppa Italia da alzare al cielo. Conosco bene la squadra, l'ambiente e ho seguito tutte le partite. Ho già in mente qualche cambiamento da apportare ad una squadra che comunque è già molto competitiva grazie al lavoro del mio predecessore. Lavorerò come sempre in coppia con mio fratello, mentre stiamo allestendo già tutto lo staff tecnico che presto prenderà contatto con la squadra. Ora è il momento che società, giocatori e tutto l'ambiente si stringano e stiano vicini per remare tutti dalla stessa parte".

MAIETTA: ”NON C’ERA MARGINE” -  "Non potevamo rischiare di depauperare tutto ciò che di buono avevamo costruito finora. Ringraziamo mister Pecchia per ciò che ha fatto per noi, scrivendo pagine importanti per la storia del Latina. Penso che in tanti anni la città non avesse mai visto giocare così la squadra e per questo possiamo dare tutto il merito al nostro ex tecnico. Ma purtroppo questa fase calante è durata troppo e dopo aver lottato lungamente per vincere il campionato ci siamo trovati a tenere un cammino che poteva diventare pericoloso. Non abbiamo visto i margini di miglioramento all'orizzonte e per questo abbiamo ritenuto necessario dare una scossa all'intero ambiente. Come sempre in questi casi a rimetterci è l'allenatore, ma anche i giocatori e tutti quanti noi ora dobbiamo farci un esame di coscienza e pensare a quello che si è sbagliato. Dobbiamo ritrovarci e pensare ancora al nostro unico obiettivo che rimane la serie B. La scelta di Sanderra? Non potevamo fare diversamente. Conosce bene l'ambiente, ha visto le partite del Latina e soprattutto ha un bel feeling con tutta la città. A lui va il nostro in bocca al lupo, fiduciosi che potrà fare sicuramente bene ancora qui con noi".

Segui la tua squadra in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Avvocati al voto, ecco i quindici eletti nel Consiglio dell'Ordine

  • Cronaca

    Danni per il maltempo del 29 ottobre scorso: il Governo stanzia 3 milioni di euro per il Lazio

  • Cronaca

    Fondi, scoperti dai carabinieri con eroina e cocaina: un arresto e una denuncia

  • Cronaca

    Fondi, aggressione all'ospedale: le azioni di prevenzione messe in campo dalla Asl

I più letti della settimana

  • Nonnismo a Latina, Samantha Cristoforetti "smonta" il caso: "Ecco il mio battesimo del volo"

  • Migranti sfruttati, Vaccaro si difende. Interrogatorio in ospedale per Battisti

  • Arrestato il segretario della Fai Cisl, Cecere: "Il sindacato è sano. Fuori le mele marce"

  • Cisterna: Jaguar non immatricolata, senza assicurazione e con targa falsa. Sequestrata

  • Controlli a tappeto del Nas in ristoranti e locali: raffica di sequestri e attività chiuse

  • Latina, rapina armata al supermercato Carrefour di viale Petrarca: malvivente in fuga

Torna su
LatinaToday è in caricamento