Latina Calcio, manca una punta: analisi e pagelle post-derby

Il pareggio del "Francioni" denota le pecche del Latina in zona gol, al di là delle prestazioni dei singoli. Bene i centrocampisti. Risolutivo Bindi. "Kola" rimandato

"Jack" Bindi, il imigliore in casa Latina

La morale alla fine del derby è proprio questa. Il Latina paga l’assenza di un bomber di razza, con Jefferson ai box per un mese e un Tulli di certo non in grado di compiere magie appena chiamato in causa. L’ariete romano non figurava nemmeno nell’undici titolare, con Pecchia che gli ha preferito il più mobile “Kola”, giocatore più avvezzo al gioco di fascia che alla zona nevralgica dell’attacco. La difesa dimostra, giornata dopo giornata, di essere un reparto granitico e super affidabile, con un Bindi consacratosi ormai a certezza per la squadra. Il centrocampo tiene come al solito: Burrai, Cejas e Gerbo sono interpreti a cui risulta difficile rinunciare (nonostante scalpiti una riserva di lusso come Sacilotto). Si spera che qualcosa in avanti possa cambiare; occorre trovare l’uomo gol in attesa che Jefferson torni col piglio giusto. 

LATINA-FROSINONE: LE PAGELLE

Bindi 7 – Sempre più leader. Compie un miracolo su tiro di Aurelio e dà sicurezza all’intero reparto. Sicuro anche nelle uscite

Milani – 6 Dal capitano arrivano sempre prestazioni attente e senza sbavature

Cottafava 6 – L’unico spiraglio che lascia per poco Santoruvo non ne approfitta. Comunque attento

De Giosa 6 – Prova a sorprendere Zappino in acrobazia. Dietro non sbaglia niente

Bruscagin s.v. – Parte bene. Poi esce dalla mischia a causa di una distorsione al ginocchio destro Giacomini 6,5 Si fa trovare pronto. Dalla sua parte piovono cross a ripetizione

Cejas 6,5 – La mente del gioco nerazzurro. Tocca una quantità infinita di palloni

Gerbo 6,5 – Sgroppa a più non posso fino al momento del cambio. Guerriero Tulli 5,5 Gioca bene di sponda e nel far salire la squadra, ma non punta mai la porta

Burrai 6 – Ricama ottimamente l’azione

Trotolano 6 – La grinta non manca, ma stavolta niente sussulti

“Kola”5 – Poco freddo davanti a Zappino nonostante sia encomiabile per corsa e impegno

Barraco 6 – Partita di sostanza. Quando si tratta di partire palla al piede è sempre presente Montalto s.v.

 Pecchia 6,5 – Si affida a “Kola” che stavolta non lo ripaga. Comunque le prova tutte per accaparrarsi tutta la posta in palio

FROSINONE

Aurelio 6,5 – Il più pericoloso dei suoi, e quando ha la palla tra i piedi gli rimane incollata

Stellone 6 – È un Frosinone quadrato bisogna dirlo, vivo fino al novantesimo

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

Torna su
LatinaToday è in caricamento