Le prime parole di Pecchia: “Voglio un gruppo granitico!”

Sarà Fabio Pecchia l'artefice, insieme a Facci e Mannarelli, del prossimo mercato nerazzurro. Nessun dubbio per il quasi avvocato: "Quel che conta è fare gruppo"

 

 

La conferenza stampa di ieri ha offerto molti spunti a chi, da una scrivania, è intento a “battere tasti” per divulgare notizie. Quel che ha maggiormente impresso di quest’allenatore nostrano, laureato in giurisprudenza, è la faccia pulita, dalla quale traspare nitidamente la voglia di iniziare una nuova avventura e stare lì, concentrati sul pezzo: un buon biglietto da visita. Per i giudizi finali bisognerà invece attendere il verdetto del campo. Ora ci si accontenta di come siano state gettate le fondamenta del progetto “Latina calcio” 2012/2013; una piazza che ha sicuramente fame di restare in Lega pro, e voglia di continuare la parabola in ascesa tracciata da un po’ di anni a questa parte. L’in bocca al lupo a tutti è più che doveroso.

 

L’IDEA DI PECCHIA – L’idea di squadra che è nella testa di Pecchia collimerà con quella della dirigenza nerazzurra? Così parrebbe. Certo è che ci si siederà a tavolino tutti insieme per scegliere gli interpreti della prossima rosa nerazzurra. “Cercherò di costruire insieme al ds Facci e a al direttore tecnico Mannarelli una rosa che sia il giusto mix tra giocatori esperti, ma ancora vogliosi di dare qualcosa a questo sport (e non che scendano in Lega Pro per svernare!) e giovani pronti a compiere il grande salto nel calcio che conta”, ha commentato il mister interrogato a proposito. "La mia esperienza nel mondo del calcio come giocatore - ha continuato - mi dà la certezza che per fare bene non servono tanto nomi altisonanti, ma piuttosto un gruppo solido e inattaccabile sia dall'esterno che dall'interno". Poi sui dettagli logistici che riguardano l’inizio della preparazione: “Effettueremo dei test al Francioni per poi partire con il ritiro verso la metà luglio. Voglio una rosa meno ampia possibile, senza dimenticare qualche ragazzo del vivaio che certamente sarà aggregato alla squadra”.

 

CHI CI SARÀ? – Sarà interessante capire come si snocciolerà il mercato allora e quali saranno gli interpreti su cui Pecchia potrà contare. Intanto bisogna fare la conta dei reduci, e quel che si percepisce e che l’ossatura dell’anno scorso verrà smembrata. C’è ancora riserbo su gli addii, ma sicuramente ad andar via sarà qualcuno degli “storici” del gruppo (Berardi, Giannusa o Gasperini). Poi bisognerà rimpiazzare un perno del centrocampo come Matute, in rotta verso i più prestigiosi lidi della B (e anche per Burrai sono accese le sirene della serie cadetta). Jefferson dovrebbe rimanere, anche se sul riscatto dalla Fiorentina si sta ancora lavorando; “Kola” è sotto contratto e sulla sua presenza ci dovrebbero essere pochi dubbi. Si cercherà di trattenere bei pezzi come Agius e Falzerano. Per quest’ultimo starà tutto nell’abilità dei dirigenti nerazzurri ad inserirsi nella comproprietà fra Chieti e Avellino.  

  

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Lo Zecchino d’Oro “canta” anche pontino: terzo posto per un bambino di Sabaudia

Torna su
LatinaToday è in caricamento