Il Latina si fa rimontare dall' Ostiamare (1-2), i buoni propositi si vanno a fare benedire

L'autorete di Cerroni illude i pontini, ma Mastropietro e De Sousa nella ripresa ribaltano la partita. Proteste nel finale per un rigore negato a Cunzi. Maurizi: "E' mancata la voglia di vincere". Mercoledì recupero con l'Aprilia

Piede sbagliato

La partenza del nuovo anno è negativa. Il trittico di gare Ostiamare-Aprilia Racing Club-Latte Dolce avrebbe potuto rilanciare le sorti del Latina in chiave vertice, invece il primo atto va in archivio lasciando i pontini nel limbo. Una gara in meno e pur sempre ad un passo dai play off, ma l'impressione è che di gare come quelle  con l'Ostiamare, se ne possono pareggiare o addirittura perdere ancora altre se: "Manca la voglia di vincere", come ha detto Maurizi in sala stampa, dove ha rilasciato anche una dichiarazione di grande onestà intellettuale: "Se non vinciamo gare simili, che dovremmo vincere perchè noi siamo il Latina, dobbiamo pensare che questa è la nostra realtà, di squadra, sottoscritto e staff". Sul piano tattico, nel modulo invariato del 4-4-2, alla novità di Iorio terzino destro, si è aggiunta quella di un centrocampo adulto, tra Garufi e Fatati (nella foto), per la prima volta in campo dal primo miuto con la nuova maglia. Cardella ha in buona parte ripagato la fiduca che il tecnico continua a rinnovargli.

Recupero

Mercoledì 8 gennaio, alle 14.30, si recupera il match annullato lo scorso 22 dicembre per la tromba d'aria che si è abbattuta in provincia di Latina. E' l'ennessimo appuntamento con il derby, condito dal no dell'Aprilia a posticipare il match alle 18.30, orario proposto dal Latina per favorire un maggiore afflusso di pubblico. Vantaggio che in un momento così delicato della stagione, la società di Pezone non ha voluto concedere. E' una questione di libera scelta, che va rispettata. Tornando ai fatti del campo, il Latina cercherà di superare una vera e propria bestia nera, come le rondinelle, mai battute in questi anni di Serie D, sia in campionato che in Coppa Italia. Domani inizia pertanto una settimana senza sosta. Subito in campo allo stadio Francioni nel pomeriggio 14.30), dove martedì mattina (11) si svolgerà l'allenamento di rifinitura e il successivo ritiro. Il giorno successivo il match con l'Aprilia, nuovo allenamento allo stadio (14.30) in preparazione della trasferta di Sassari, dove ad attendere i nerazzaurri sarà il Latte Dolce. In palio una porzione di play off. 

Tabellino

Latina (4-4-2): Alonzi 5.5; Iorio 6 (31'st Begliuti sv), Del Duca 5, Cazè 4, Esposito 6.5; Mastrone 5 (14'st Teraschi), Fatati 6 (31'st Galasso 6), Garufi 5.5, Corsetti 5.5; Cardella 6 (14'st Gaeta 5), Cunzi 6.5. A disp. Fieramonti, Tinti, Barberini, Sanna, Atiagli. All. Maurizi

Ostiamare (3-4-3): Giannini 6.5; Cerroni 5.5, D'Astolfo 5.5, Donnarumma 5 (38'pt Casavecchia 6); Lazzeri 6 (17'st Scaccia 6), Vasco 6.5 (33'st De Martino 6), Cabella 6.5 (12'st Pedone), Pompei 7; Tortolano 5 (33'st Fe. Ferrari), De Sousa 6.5, Mastropietro 7. A disp. Balletta, Fa. Ferrari, Renzetti, Olivera. All. Scudieri

Arbitro: Gianquinto di Parma

Assistenti: Tricarico di Udine - Dellasanta di Trieste

Marcatori: 23'pt Cunzi, 28'pt Mastropietro, 30'st De Sousa

Note: ammonito al 47'st per proteste il vice allenatore del Latina Biagio De Domenico. Ammoniti Esposito, D'Astolfo, Donnarumma, Cabella. Recupero pt 1', st 4'+ 1'.  Angoli 5-3. 

Cronaca

Riprende la marcia l'Ostiamare, si ferma quella del Latina. Alla ripresa del campionato sono i gabbiani di Scudieri a volare alto, vincendo in rimonta una partita segnata da sbavature difensive su entrambi i fronti. Gara più entusiasmante nel primo tempo, più spezzettata e ragionata nel secondo. Saluti prima della gara, l'ex più atteso, Olivera, è in panchina perché acciaccato. Il taccuino si riempie presto. Al 2' una punizione di Cardella tra le braccia di Giannini è la prima delle pratiche che sbriga il portiere biancoviola. Quindi due apprezzabili spunti di Tortolano al 6' e Fatati al 14', che producono applausi e niente altro. Il Latina capisce che a sinistra Esposito è in buona giornata e punta sulle discese dell'esterno, dal quale al 16' parte il cross, su cui in seconda battuta Cunzi colpisce di testa alzando la mira. L'Ostiamare non si spaventa e comincia a prendere metri ed insidiare la porta di Alonzi con conclusioni di Cabella e De Sousa dalla distanza. E nel momento migliore degli ospiti, al 23' è la discesa di Esposito e la sponda di Cardella, a portare all'autogol di Cerroni, infastidito a mestiere da Cunzi. La soddisfazione dei pontini diventa subito rabbia al 28' per la distrazione di Cazè, sorpreso e anticipato da Mastropietro, bravo ad entrare in area e scaricare sotto la traversa il pallone del pareggio lidense. Prima del riposo il Latina sfiora a più riprese il nuovo vantaggio. Al 29' palleggio e sinistro di Cardella, tutto bello, tranne l'esito. In serie Esposito continua a sfornare cross. Alla mezz'ora girata di Cunzi, Giannini è bravo e fortunato a respingere, mentre al 36', stessi attori, con il finale di un colpo di tacco del bomber partenopeo bloccato dal portiere. Al ritorno in campo alla flessione dei padroni di casa, segue una maggiore convinzione dell'Ostiamare, che ha l'occasione migliore al 21', sull'errato retropassaggio di Fatati, che Tortolano non sfrutta perdendosi sul più bello. Al 28' svetta Cazè dall'angolo di Esposito, Giannini è ben piazzato. Così al 30' cross di Pompei a centro area, Mastropietro anticipa Cazè, il pallone sta per finire in rete, ma è decisivo il tocco di De Sousa per l'1-2 che decide la vittoria a favore degli ospiti. La reazione del Latina si esaurisce nel diagonale di Galasso respinto da Giannini al 36' e nel contestato contatto tra Cunzi diretto in porta e Cerroni. L'arbitro Gianquinto di Parma lascia proseguire. In pieno recupero Pompei consegna il pallone del 3-1 a Ferrari, che manca la ghiotta opportunità davanti ad Alonzi, pronto inutilmente a saltare sull'ultimo disperato calcio d'angolo del Latina, che al 95' conclude la partita.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Daniele Nardi: a un anno dalla scomparsa la moglie racconta l'impresa sul Nanga Parbat

  • Incidente sulla Pontina: perde il controllo dell’auto, muore un uomo di 39 anni

  • Coronavirus, Comune di Sezze: “Due pullman in arrivo da Venezia. Situazione monitorata”

  • Coronavirus, Regione: “Scuole chiuse nel Lazio e manifestazioni pubbliche vietate? Fake news”

  • Sette etti di cocaina e un revolver nascosti in casa: blitz e arresto della squadra mobile

  • Coronavirus, arriva l'ordinanza della Regione Lazio: misure di prevenzione e profilassi

Torna su
LatinaToday è in caricamento