Calcio: commenti dagli spogliatoi, pagelle e … derby!

Pecchia parzialmente soddisfatto nel post gara di domenica: "Voglio rivedere l'approccio al match". Ma intanto si è lassù e domenica arrivano i ciociari

 

 

 

La vittoria con i pugliesi è stato un toccasana per tutto l’ambiente latinense. Un verdetto che arriva inaspettato perché il Barletta è squadra tosta, che non molla mai, e proprio per questo ancora più importante. Chissà dove potrà arrivare questo Latina (c’è chi inizia già a fantasticare!). È giusto godersi il meritato primato di classifica, ma secondo il Pecchia pensiero bisogna ragionare di domenica in domenica, senza guardare la classifica e – soprattutto - senza montarsi troppo la testa. Il prossimo ostacolo dei nerazzurri si chiama Frosinone; al di là del fatto che sarà derby, sicuramente un banco di prova arduo da superare. La squadra di Roberto Stellone, allenatore che ha tenuto alla grande l’impatto col professionismo dopo un solo anno alla guida della beretti gialloblu, detiene il primato in classifica a 12 punti e può vantare  l’identico ruolino di marcia dei nerazzurri:  quattro vittorie, un pareggio, una sconfitta con 8 gol realizzati e 5 subiti. Si preannuncia spettacolo vero sul campo, e sugli spalti. L’afflusso ai botteghini che si sta registrando in casa Latina in questi giorni è buono e sono attesi tifosi ciociari in massa. Gli ingredienti ci sono tutti insomma per assistere a una grande festa dello sport.    

 

PECCHIA CONTENTO A METÀ – È un Fabio Pecchia che contiene la felicità per il primato in classifica quello del post gara col Barletta, poco soddisfatto dell’approccio al match dei suoi ragazzi: “Non siamo partiti in modo brillante rischiando moltissimo contro una squadra organizzata e propositiva. Poi abbiamo tenuto bene il campo e sono arrivati i gol. Mi è piaciuta la voglia di stare sempre sul pezzo da parte di tutti i ragazzi. Certo, dovremo riflettere su questo approccio alla gara che non mi è piaciuto per nulla”. Sicuramente un argomento da affrontare con la squadra in settimana dopo aver fatto la conta degli infortunati.

JEFFERSON, LA SOLITA IELLA - Uno che ormai ci ha abituati a prolungate soste ai box è Andrade Siqueira Jefferson, il bomber brasiliano che tanto sta mancando in questo momento al Latina. Dall’inizio del campionato l’attaccante si è fatto notare solamente per le occasioni mancate sotto porta. Zero gol per lui e molte prestazioni sotto tono. Si aspettava con molta pazienza la partita del riscatto e invece a Barletta una zolla l’ha tradito; al 27’ del primo tempo si è accasciato da solo al suolo mentre affrontava palla al piede un difensore avversario. Si spera nella clemenza dell’ecografia che svolgerà domani presso l’ambulatorio dell’Icot di Latina.

DUBBI DA DERBY - Non c’è solo Jefferson da recuperare in casa Latina. Pecchia e tifosi attendono con ansia il responso dell’ecografia alla quale si sottoporrà anche il centrocampista Sasà Burrai. “Per quanto riguarda Jefferson – ha commentato il medico sociale dei pontini Tucciarone - si tratta di un problema muscolare e più precisamente di un trauma muscolare alla coscia sinistra. Burrai invece sta recuperando bene. Martedì, dopo la valutazione ecografica, potremo trarre degli spunti per sapere se potrà essere a disposizione in vista del derby”.

LATINA, HAI CARATTERE! – Se è vero che Jefferson è un attaccante completo, un classico ariete, difficile da marcare per qualsiasi difensore e che Burrai è un centrocampista di qualità e delizioso uomo assist è pur vero che il Latina ha imparato a tessere gioco senza dover prescindere per forza dai singoli. Fino a adesso si è fatto a meno delle incornate vincenti del brasiliano e anche domenica Gerbo e co. hanno ben figurato a centrocampo senza i ricami del metronomo sardo. Insomma è un Latina intercambiabile che sa anche fare di necessità virtù. Una dote indispensabile per arrivare il più lontano possibile in campionato.

LE PAGELLE

Bindi 6,5 - Condivide con la difesa la responsabilità per il gol di La Mantia. Per il resto solita sicurezza: sventa su Barbuti lanciatissimo verso la porta

Bruscagin 6 – Nel primo tempo i pericoli per il Latina provengono tutti da quella parte. Meglio nel secondo tempo quando ci mette anche personalità

Agius 5,5 – Meno attento del solito. Si lascia sfuggire un pallone sul quale per poco Barbuti non punisce. Si riprende alla distanza

Cottafava 7 – Ancora lui, e ancora in gol stavolta di testa. Fa la solita partita coriacea

Milani 7 – Altra partita di qualità. Stavolta si fa valere anche in fase offensiva. Delizioso l’assist per Cottafava

Gerbo 6,5 – Altra gran partita di sostanza. Sceglie spesso la via del tiro e meriterebbe miglior fortuna

Cejas 6,5 – La prima a Pisa fu solo un abbaglio. Ora l’argentino è insostituibile per l’economia del centrocampo

Ricciardi 5 – Purtroppo mai in partita Sacilotto 6 - Si inserisce bene nei meccanismi di centrocampo. Ancora senza lampi

Barraco 6 – Tenta la conclusione dalla distanza più volte e ha anche un’occasione nitida per il 3 a 0. Stavolta più utile nella corsa

“Kola” 7 – Smentisce tutti sul fatto che non sia freddo soto porta. Mette a sedere mezza difesa e segna un gol importantissimo Tulli s.v.

Jefferson 6 – Pare in giornata, ma esce troppo presto per verificare quest’impressione. Sfortunato Tortolano 6,5 - Ottimo jolly. Oltre al gol il merito di far impazzire gli avversari sulla fascia sinistra

Pecchia 7 – Insiste proponendo “Kola” prima punta e i risultati gli danno ragione. Questo Latina va che è una meraviglia

Barletta

Calapai 6,5 – Uno dei migliori in casa Barletta. Corre come un motorino: è Impossibile fermarlo

Novelli 5,5 – La sua squadra va a sprazzi. Non riesce a sbrogliare la trama nerazzurra che si fa sempre più incisiva nella seconda frazione

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

Torna su
LatinaToday è in caricamento