mercoledì, 03 settembre 17℃

Latina - Pisa, probabili formazioni: c’è Jeff o lo zar? O nessuno dei due?

Formazione quasi definita in casa Latina anche se a Sanderra la notte può portare consiglio. Chi in attacco fra Danilevicius e Jefferson?

Antonio Valenza 15 giugno 2013

C’è molta curiosità sulla formazione che domani mister Sanderra manderà in campo contro il Pisa, soprattutto dopo il match di domenica scorsa, dove nel compelsso il collettivo ha girato, ma ha lasciato a desiderare in fatto di soluzioni offensive. C’è da scommettere che rispetto alla sfida dell‘”Anconetani” qualcosa cambierà. Lo lascia trasparire lo stesso Sanderra: “Giocheremo per fare gol e potrei anche pensare di cambiare qualcosa rispetto alla squadra di domenica scorsa che in avanti non è riuscita a pungere come speravo”. Un ‘potrei’ che è un po'più di una mezza certezza.

JEFF IN POLE - Tutto lascerebbe presagire che Sanderra si affidi a Jefferson dal primo minuto, visto che il proclama del mister è stato “facciamo gol”. Con Jefferson al centro, e “Kola” e Barraco sulle fasce, non si può certo dire che l’assetto sia difensivistico. Danilevicius comunque si gioca le sue chance. Da quando è a Latina sono stati pochi i sussulti (risolutivo nel pareggio di Carrara, ndr). Lo abbiamo spronato (a parole) fino allo sfinimento; non serve altro da aggiungere. È lui che dovrebbe segnare. In tutti modi, con tutti i mezzi. Anche con una ‘manita de dios’ (sarebbe comunque accetta). L’opzione Tulli non è praticabile, almeno non fin dall’inizio. Schetter partirà dunque dalla panchina. Ipotizzabile un suo ingresso in corsa a dar man forte. In fin dei conti anche lui, da quando è a Latina, non ha fatto registrare il suo nome sotto la voce ‘marcature’.    

IL RITORNO DEL SENATORE - Agius e Bruscagin sette giorni fa hanno fatto il loro dovere, a parte qualche svarione che per poco non provoca il collasso dei mille e più presenti all’Arena Garibaldi. Comunque rientra Marcello Cottafava, una granazia, e riprenderà il posto da titolare al centro della difesa assieme al ristabilito De Giosa. La sua stagione è stata inappuntabile: uno dei migliori in casa Latina, a dispetto dei suoi 35 e più anni. Domani guiderà il pacchetto arretrato, che sarà formato (oltre a De Giosa) dai terzini Bruscagin e Milani. Bindi confermatissimo fra i pali. Le chiavi del centrocampo sono affidate come sempre a Cejas, supportato da Sacilotto e da uno fra Burrai e Gerbo. Fra loro è pieno ballottaggio, anche se dopo la convincente prestazione di Pisa il folletto piemontese sembrerebbe in leggero vantaggio sul tamburino sardo. Staremo a vedere.

QUI PISA - Pagliari deve fare i conti con le assenze di “Ciccio" Favasuli e Sbraga (due pedine importanti).  Rozzio dovrebbe piazzarsi al centro della difesa assieme a Colombini. Suagher verrà spostato a destra, mentre a sinistra è confermato Sabato. In porta agirà il napoletano Sepe. A centrocampo ci saranno Buscè, Mingazzini, Rizzo e Barberis. Rebus in attcco, dove ci sono due maglie per quattro: Gatto, Scappini, Tulli e Perez.

Annuncio promozionale

Stefano Sanderra, Latina calcio
calcio

Commenti