Calcio: Viareggio- Latina, Pecchia se la gioca a viso aperto

Domani il Latina scenderà in campo al dei "Pini" per la 5^ di campionato. C'è voglia di fare bene e di rimanere attaccati ai piani alti della classifica

 

 

 

I presupposti per rimanere agganciati al carro della vetta ci sono tutti. Bisogna approfittare del vento in poppa che soffia in questo periodo e del mezzo passo falso della capolista Perugia di ieri. Nell’anticipo della 5^ giornata infatti, il Pisa (avversario affrontato dai nerazzurri all’esordio in campionato) ha sorprendentemente “saccheggiato” il Curi con il risultato di 2 a 1. Una ghiotta occasione per chi insegue.

 

IL QUADRO – Ci ha pensato il Pisa a fermare la corsa della capolista Perugia. Questo fa capire quanto sia equilibrato il campionato (senza contare che lassù ci sono 7 squadre in un fazzoletto di due punti: da 7 a 9). L’incontro di cartello, se così lo si può chiamare, è proprio Viareggio-Latina; tra le altre big l’Avellino (8) è impegnato in casa con il Barletta (2), Il Frosinone (8) riceverà in casa l’affamata Nocerina (3), e il Gubbio (7) se la vedrà in trasferta nell’equilibrata sfida con la Paganese (5).

SQUADRA CHE VINCE … – Squadra che vince non si cambia verrebbe da dire. Anche Pecchia pare della stessa opinione: “Se scenderanno in campo gli stessi undici? Staremo a vedere. Di certo non opererò grossi stravolgimenti”. D’altronde la sovrabbondanza in casa nerazzurra permette di puntellare alla perfezione modulo e interpreti. Per la trasferta viareggina infatti saranno arruolabili anche il tanto atteso Sacilotto e il rientrante Montalto.

QUALE FORMAZIONE? - Dando per scontato che la difesa non dovrebbe subire variazioni, con la super coppia di difesa De Giosa-Cottafava intoccabile e un Bruscagin che pare in vantaggio su Giacomini, le novità potrebbero esserci a centrocampo con l’eventuale innesto dal primo minuto del brasiliano Sacilotto (ma è solo un’ipotesi). In avanti scalpita anche Montalto, papabile di una chance a partita in corso; per il momento appare davvero intoccabile il tridente “Kola”-Jefferson-Barraco.

PECCHIA E IL PALLINO DEL GIOCO – Nonostante i proclami d’umiltà e l’imperativo di lavorare a testa bassa, in casa Latina si è capito che si può provare ad imporre gioco in ogni trasferta. Pecchia lo sa bene: “Andremo come al solito per giocarci la partita a viso aperto, con la consapevolezza di avere di fronte una squadra molto giovane ma allo stesso tempo forte atleticamente, capace quindi di venire ad aggredire alto i propri avversari. Dovremo essere bravi a non farci schiacciare e tentare di tenere in mano le redini del gioco”.

 

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per lavorare in Senato: come candidarsi

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Ritrovato alla stazione Termini Valerio Federici, era scomparso da Aprilia il 15 ottobre

  • Aprilia, scomparso da casa Valerio Federici: l'appello per ritrovarlo

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Maxi frode con auto di lusso, l'operazione tocca Latina: un arresto a Terracina

Torna su
LatinaToday è in caricamento