Presentati Cardella e Corsetti, l'attacco del Latina prende forma

L'ex Albalonga: "Arrivo dieci anni dopo". L'ex Ladispoli: "Qui si vivono pressioni diverse". Oggi l'ufficialità di Cazè. Settore: "Trattative con il Latina Calcio Giovani"

Idee chiare

Nella sala stampa "Francesco Amodio", con Claudio Corsetti e Federico Cardella è iniziato il ciclo di presentazioni dei nuovi arrivi del Latina Calcio 1932, dove il cartiere rimane ovviamente aperto per definire la rosa alla quale mancano ancora diversi pezzi. 

“Arrivo a Latina dieci anni dopo”. Così Claudio Corsetti si è presentato alla città, senza nascondere il piacere sempre avuto all’idea di giocare a pochi chilometri dalla sua Velletri, perché: “In questo stadio (Francioni ndr) si respira calcio vero, roba seria”. Da un protagonista di giornata all’altro, Federico Cardella, consapevole che Latina ha pressioni diverse rispetto a Ladispoli: “Perdere due tre partite di seguito qui non è come perderle da qualche altra parte”.

Corsetti e Cardella sono due pezzi forti del gruppo che Lello Di Napoli radunerà il 18 luglio per puntare a qualcosa di importante: “A fare bene – continua Corsetti – senza parlare di obiettivi particolari. E’ il quinto anno di Serie D e prevale chi ha condizione la fisica migliore. Vince chi corre di più”. E Corsetti ne ha ancora tanta di voglia di scendere in campo e fare la differenza: “E’ Il campo a parlare. Mi sento ancora di poter dare tanto a livello fisico e mentale”. Parla da giocatore navigato Corsetti, a 33 anni appena compiuto lo scorso 9 luglio, ma sa bene rispondere anche Federico Cardelli con i suoi 24 anni (nato il 15 febbraio 1994): “Giocare con il Latina significa avere più opportunità di andare al tiro, ma se segnano più giocatori è molto più importante”. Aspetti tattici. Insieme a Corsetti e Cunzi, formerebbe un buon trio, ma molto dipende delle scelte di Di Napoli: “Conosco entrambi (Claudio ed Evangelista), ma sono pronto ad ogni modulo”. Disponibilità massima, la stessa di Corsetti: “Sono un attaccante esterno a sinistra, ma in carriera ho giocato ovunque in avanti, per cui dove c’è da giocare gioco”.

Altri movimenti

Il mercato in breve. In attacco con gli over il discorso è chiuso mentre l’under Veneziani non farà più parte della rosa per scelta personale. In difesa oggi dovrebbe arrivare l’ufficialità per il difensore brasiliano ex Akragas Thiago Cazè. A centrocampo mancano all’appello un paio di under come “quinti” ed un over in mezzo. Tra i pali in ritiro si aggregherà il 2001 belga di chiare origini italiane Salvatore Ciulla, in prova dal Bruges, opzionato nell’ultima edizione della Viareggio Cup.

Giovani

Fronte scuola calcio e settore giovanile. Sono in corso incontri con il Latina  Calcio Giovani per rifondare il vivaio nerazzurro, aspetto che storicamente ha sempre lasciato a desiderare nonostante i buoni prospetti passati nel tempo nella pianura pontina, tra Francioni e campi dell’ex Fulgorcavi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

Torna su
LatinaToday è in caricamento