Salta l'ingresso di Bucci, il Latina presenta soltanto Di Giuseppe

Alla conferenza stampa odierna oltre al neo ds, doveva esserci a sorpresa l'imprenditore di Artena che invece ci ripensa. Mercato, arriva il mediano Garufi

Ripensamento

Sarebbe stata una sorpresa e comunque una sorpresa c'è stata prima del previsto. Alle 17 presso la sala stampa "Francesco Amodio" allo stadio Francioni, insieme al ds Marcello Di Giuseppe sarebbe dovuto esserci Manolo Bucci, imprenditore edile artenese che avrebbe affiancato Antonio Terracciano nella gestione societaria, insieme a Pino D'Apuzzo. I due avevano assistito insieme in tribuna a Latina - Torres, così come nella gara precedente con il Portici, Bucci aveva visto il match insieme a Maurizi, che qualche giorno dopo avrebbe firmato con il club nerazzurro. Un Manolo Bucci, che a quanto sembra, pur in veste non ancora ufficiale, avrebbe dato il suo contributo fattivo proponendo la figura di Marcello Di Giuseppe come nuovo ds. La trattaviva d'ingresso di Manolo è però saltata, per motivi al momento oscuri, ma Di Giuseppe rimane.  Seppur da "solo". 

Scelta 

Una presentazione speciale per il ds, la prima da quando è stato riabilitato dal mondo del calcio. La prima da tesserato con una società che non fosse più il Teramo e il passato di una grande ascesa rovinata con la combine e la squalifica. Una seconda possibilità, quanto aveva chiesto pubblicamente Di Giuseppe, è arrivata e a concederla è il Latina Calcio 1932. Scelta seguita da un coro di disapprovazione dell'ambiente, mitigato dalla disaffezione che regna sovrana dalle parti del Francioni. Ma lo zoccolo duro, ovvero la comunità ridotta che segue iLatina sempre e comunque, non ha lesinato critiche alla società, rea di aver avviato e concluso un'operazione in netto contrasto con la ricerca di fiducia e consenso, di cui il sodalizio avrebbe oggi bisogno. Dopo una settimana dall'annuncio ufficiale del nuovo ds, c'è attesa per ascoltare anche le sue prime dichiarazioni. Solo con risultati eventualmente buoni calerebbe il silenzio intorno alla vicenda di Di Giuseppe. Altrimenti rimarrebbe un fantasma sempre pronto a spuntare al momento opportuno. 

Operazione

Il nuovo direttore sportivo del Latina Calcio 1932 si è messo subito al lavoro, chiudendo di concerto con il tecnico Maurizi l'operazione che porta al centrocampista Sergio Agatino Garufi. Preso nel mercato degli svincolati, è un calciatore classe 1995 alla ricerca di pronto riscatto, dopo l'infortunato al crociato che lo ha costretto a saltare la stagione con la Reggina e il crack del Matera dello scorso anno, per un'altra stagione chiusa in anticipo. Dall'esordio in Serie A con il Catania, dove è cresciuto calcisticamente, alla Serie C, dal Feralpisalò al Catanzaro, dalla Lupa Roma al Santarcangelo. Ha condiviso con Maurizi le esperienze di Lupa Roma e Reggina.

Nuova Florida

Garufi ufficialmente è già disponibile, condizione fisica a parte, per la gara di domenica 10 novembre contro il Team Nuova Florida, altra matricola del girone G di Serie D. Per l'appuntamento torna anche Cazè, che ha scontato il turno di squalifica. Rimangono ai box Sanserverino e Menegat. Il pareggio di Torre del Greco ha restituito un pizzico di serenità, ma la convalescenza non è affato terminata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente ad Aprilia, sono moglie e marito le due vittime travolte da un'auto in via La Cogna

  • Inseguimento e spari in strada: polizia esplode colpi contro l’auto dei rapinatori in fuga

  • Desirée, parla la mamma a Porta a Porta: "Con le cure obbligatorie sarebbe viva"

  • Non paga il pedaggio in autostrada, smascherato: danni per 10mila euro

  • "Madame furto" questa volta non si salva dal carcere: dai domiciliari finisce in cella

  • Trovato con cocaina e hascisc ammette tutto: "Dovevo pagare debiti di droga"

Torna su
LatinaToday è in caricamento