Calcio, Latina avanti tutta! 1 A 0 al Sorrento e primato in classifica

Il Latina continua a sorprendere: 3 punti importanti e un gioco che si fa sempre più incisivo. Al "Francioni" decide una perla del solito Barraco

La curva del "Francioni" quest'oggi

In un “Francioni” mezzo pieno (così la vogliamo vedere: 1660 i paganti più i 600 e passa abbonati), in questa giornata afosa settembrina, il Latina batte un colpo e lo fa con forza. I 3 punti conquistati valgono il primato in classifica: 9 punti a braccetto col Perugia fermato oggi dall’Andria sull’ 1 a 1. Niente male considerato che solo 4 giornate fa, dopo la disfatta di Pisa, già aleggiavano dubbi su Pecchia e le sue alchimie. E invece c’è stato un salendo di prestazioni: bene col Catanzaro, molto bene con la Nocerina e benissimo oggi con il Sorrento. Ma c’è un però. Benissimo vedere un Latina arrembante per 90’, sempre col pallino del gioco in mano (con una percentuale di possesso palla schiacciante). E tanto meglio se la squadra è equilibrata, mai disunita, anche quando la stanchezza si fa sentire. Solo che il vantaggio va messo in cassaforte. Questo è il terzo 1 a 0 consecutivo: ineluttabile che ci voglia più cinismo. I nerazzurri intanto hanno trovato la loro dimensione: una difesa attenta che non lascia neanche le briciole agli avversari; un centrocampo che comincia a carburare (oggi benissimo Gerbo, Cejas e Burrai, palleggiatori nati) e un attacco che sta solo aspettando la firma del suo interprete principale; ovvero bomber Jefferson, anche oggi in sofferenza e ancora a secco di gol in campionato. Ma Pecchia sul momento no dell’ariete brasiliano smorza ogni dubbio: “Vedrete, si sbloccherà!”.

LA CRONACA (FONTE UFFICIO STAMPA US LATINA CALCIO)

PRIMO TEMPO - La partenza dei nerazzurri è formidabile. Pressione alta e ritmo insostenibile per un Sorrento che dopo aver rischiato con un colpo di testa di Burrai, una botta al volo di Cottafava fuori di poco e una girata in area di Jefferson, cade sotto i colpi del solito, incredibile, Dario Barraco. E' il 17' quando l'esterno nerazzurro riceve palla ai 30 metri leggermente defilato sulla destra, fa due passi, e poi lascia partire un proiettile teso che si abbassa all'improvviso imprendibile per Polizzi. Per Barraco il terzo gol in quattro partite, e la terza perla balistica stagionale che vale il vantaggio del Latina. Il Sorrento reagisce timidamente, anche se si fa vedere sotto la porta di Bindi prima con un tiro centrale di Cesarini. Subito dopo filtrante di Jefferson per Kola che viene anticipato al momento del tiro. Al 22' ancora Sorrento con Corsetti che sinistra si accentra e poi spara a rete senza trovare lo specchio. Stessa sorte per un tentativo, al 29', di Balzano che sibila alla destra di Bindi. Ma il Latina controlla ed è costantemente pericoloso. Al 35' prima dimostrazione con un filtrante al millimetro di Burrai per jefferson che supera la linea di difesa ma poi, davanti a Polizzi, prova un pallonetto di destro che esce ampiamente al lato. Al 39' la replica. A ispirare è sempre Burrai che stavolta sceglia il lato destro: cross teso che percorre tutta l'area fino ad arrivare sul secondo palo a Jefferson. Stavolta, però, l'errore del centravanti brasiliano ha dell'incredibile con il suo piatto sinistro sottomisura che finisce alto sulla traversa. E' l'ultimo sussulto di un primo tempo in cui il Latina poteva certamente riuscire ad arrotondare il risultato.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa subito due cambi per mister Bucaro. Dentro Nsuki Zanto e Terminiello per Bonomi e Guitto, con un assento decisamente più a trazione anteriore. Ma il Latina è ancora padrone del campo grazie ad una manovra fatta di passaggi fitti e verticalizzazioni improvvise. All'8' intervento durissimo di Nocentini su Kola, ma Illuzzi opta per la linea morbida risparmiando il secondo giallo al difensore ospite. Sulla punizione seguente il destro di De Giosa, potente e teso, costringe alla parata in due tempi di Polizzi. E' un Latina spumeggiante che trova nuova velocità grazie all'ingresso, al 10', di Tortolano al posto di Jefferson, con Agodirin Kola spostato in posizione di punta centrale. Al 17' è proprio il talento di Ostia a sparare a di poco fuori al volo un bel destro su cross di Burrai che strappa gli applausi del Francioni. Al 26' cross teso di Burrai per la testa di De Giosa con Terminiello decisivo nell'anticipare il difensore di casa pronto all'incornata. Ma è un Latina in controllo totale della manovra e alla continua ricerca del gol della sicurezza. Al 31' i nerazzurri ci vanno vicino, vicinissimo. Tortolano riceve palla al limite dell'area spalle alla porta, con una finta riesce a liberarsi e poi spara a rete. Polizzi non trattiene, Kola è lì pronto al tap-in ma un grandissimo colpo di reni del portiere ospite impedisce al nigeriano di segnare. Subito dopo ancora Tortolano pericoloso con una botta dai trenta metri che sibila di qualche millimetro sopra la traversa. E' un momento ottimo per il Latina che, nemmeno un minuto più tardi, sfiora nuovamente il 2-0. Fa tutto Ricciardi che si invola per vie centrali e poi calcia a rete di sinistro sfiorando il palo. Manca il graffio finale, anche se al 43' le cose sembrano mettersi per il verso giusto quando Di Nunzio viene espulso per condotta violenta su Tulli. Sulla seguente punizione De Giosa sfiora il palo. Il match, dopo 3' di recupero, sancisce la vittoria dei nerazzurri.

LE PAGELLE DI LATINA-SORRENTO

LEGA PRO, PRIMA DIVISIONE GIRONE B, 4^ GIORNATA | LATINA – SORRENTO 1-0

Latina: Bindi, Milani, Bruscagin, Cejas, Cottafava, De Giosa, Barraco (40'st Tulli), Burrai, Jefferson (10'st Tortolano), Gerbo (28'st Ricciardi), Agodirin. A disp.: Ioime, Giacomini, Agius, Angelilli. All.: Pecchia

Sorrento: Polizzi, Balzano, Bonomi (1'st Terminiello), Zanetti, Di Nunzio, Nocentini, Arcuri (30'st Schenetti), Esposito, Cesarini, Guitto (1'st Nsuki Zanto), Corsetti. A disp.: Frasca, Vigorito, Beati, Juliano. All.: Bucaro

Arbitro: Illuzzi di Molfetta. Assistenti: Mondin di Treviso e Dal Cin di Conegliano

Marcatori: 17'pt Barraco (L)

Note – Espulsi: 43'st Di Nunzio per gioco violento. Ammoniti: Cejas, Zanetti, Nocentini, Bruscagin. Recuperi: 1'pt - 3'st

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per lavorare in Senato: come candidarsi

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Un uomo colto da infarto in strada: salvato da un medico e dal 118

  • Ritrovato alla stazione Termini Valerio Federici, era scomparso da Aprilia il 15 ottobre

  • Aprilia, scomparso da casa Valerio Federici: l'appello per ritrovarlo

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento