Calcio, Latina da sballo: 1 a 0 alla Nocerina e primi 3 punti in trasferta

Il Latina si "impappina" nel primo tempo, ma non cede ai colpi della Nocerina. Sale di tono nel secondo e dà la graffiata decisiva con Kola

Ancora problemi per Jefferson uscito anzitempo dal campo di gioco

 

 

 

 

Giornata campale in casa Latina. Nessuno avrebbe immaginato addirittura al bottino pieno e invece i ragazzi di Pecchia, in campo oggi con la Nocerina, hanno sfoderato una prestazione di grande carattere che consente ora di raggiungere la seconda posizione in classifica a 6 punti (a 3 lunghezze dalla capolista Perugia). Nel primo tempo senza troppo brillare e poco pericolosi in attacco (si è pensato di più alla fase difensiva). L’intento era di far sfuriare i molossi sempre ficcanti con la loro manovra. Ma era tutto scritto; nella  seconda frazione il Latina entra in campo più deciso, motivato e soprattutto con più benzina in corpo degli avversari che cedono alla distanza. E sul finire del match la vittoria è legittimata con il pieno controllo del gioco e le azioni offensive che piovono a grappoli grazie a un Tortolano particolarmente ispirato. Insomma bene così. Pecchia sta plasmando la squadra a sua immagine e somiglianza: si vede un’identità, c’è una strategia di gioco definita. La nota stonata di giornata la suona Jefferson. Per il brasiliano arriva un altro stop: i guai fisici tornano a galla e costringono l’attaccante ai box al 12’ della ripresa. E i fantasmi riaffiorano … Inutile rimarcare che per il proseguo del campionato i nerazzurri non possono prescindere dalla sua presenza nella parte terminale del campo.

LA CRONACA (FONTE UFFICIO STAMPA US LATINA CALCIO)

PRIMO TEMPO - Un grandissimo secondo tempo consente al Latina di espugnare il campo della Nocerina ed ottenere il secondo successo consecutivo, sempre per 1-0, e con esso i primi tre punti in trasferta della stagione. A Nocera mister Fabio Pecchia è costretto ad apportare dei cambi obbligati vista la condizione generale dei suoi e le assenze per infortunio di Sacilotto e Montalto. Il ballottaggio per il posto di sostituto dello squalificato Gerbo a centrocampo lo vince Luca Ricciardi, che va a completare la linea a tre sulla mediana con Burrai e Cejas. Sulla sinistra Agodirin è preferito a Totolano, mentre in avanti fiducia a Jefferson, supportato a destra da Barraco. In difesa solita linea a quatto con Bindi tra i pali difeso da Cottafava e De Giosa al centro. A sinistra Bruscagin è preferito a Giacomini mentre a destra fiducia a capitan Milani. Ma è un primo tempo bloccato e praticamente privo di emozioni quello che si vede nei primi 45' di gioco al San Francesco D'Assisi di Nocera Inferiore. Meglio comunque i molossi che si rendono pericolosi due volte dalle parti di Bindi. Prima un tiro alto di Schetter che sibilia di poco alto sopra la traversa. Al 25' è lo stesso Schetter a mettere al centro da sinistra un pallone insidiosissimo su cui Daffara non riesce ad arrivare per questione di centimetri. Il Latina esce alla lontanta. Dopo aver carburato i pontini si fanno vivi nella metà campo dei padroni di casa a con costanza a partire dal 35'. Al 39' la prima occasione dei nerazzurri (oggi in maglia bianca). Angolo di Burrai, bella elevazione di Jefferson che gia di testa battendo tutti sul tempo. Ma l'incornata del brasiliano risulta alta e innocua per Aldegani. Ma la Nocerina tiene bene il campo e non lascia spazio alle sortite offensive degli ospiti con la sola conseguenza di rendere minime le emozioni e praticamente nulle le azioni da gol. Il primo tempo si chiude quindi senza reti e con le squadre bloccate sullo 0-0.

 

SECONDO TEMPO - Nella ripresa nessun cambio per i due allenatori nei rispettivi schieramenti. Il Latina parte meglio e sfruttando le fasce riesce nei primi minuti a mettere apprensione alla difesa di casa. Ma la Nocerina reagisce e alleggerisce la pressione al 7' con un tiro di Negro che Bindi para senza alcun problema. Preludio al primo cambio del match. Ad effettuarlo è Pecchia che spedisce in campo Tortolano al posto di Barraco. All'11' azione insista di Jefferson per vie centrali che si conclude con il tiro di quest'ultimo che non impensierisce Aldegani. Proprio sulla conclusione il brasiliano si procura un infortunio che costringe subito al secondo cambio il tecnico di Lenola. Al suo posto dentro Angelilli. Dall'altra parte Auteri risponde mandando sul terreno di gioco Sabatino e Mazzeo pe Daffara e Chiosa. Il match si accende intorno alle metà della ripresa. Molto meglio il Latina pericolosissimo in due occasioni. La prima con una triangolazione perfetta tra Agodirin e Tortolano con quest'ultimo che propone per il colored nerazzurro che, solo dentro l'area di rigore, sparacchia malamente di sinistro. Sul contro-cross di Burrai Aldegani esce bene. Subito dopo ancora azione del Latina sull'out di sinistra, con Bruscagin che mette al centro dell'area di rigore con la difesa Nocerina che spazza via. Gli spazi si aprono ed i pontini sono ancora pericolosissimi con Angelilli che parte da solo palla al piede per vie centrali per poi liberare un gran sinistro dai 25 metri che fa la barba al palo. E' un dominio nerazzurro che si concretizza alla mezzora spaccata della ripresa. Angolo guadaganato e calciato da Burrai dalla destra. La palla spiove raccolta da Angelilli che spara in porta un tiro sporco che giunge rasoterra sui piedi di Agodirin. Al limite dell'area piccola il nigeriano stoppa solitario si gira e batte Aldegani con il sinistro. Il gol dà linfa al Latina che subito dopo è ancora pericoloso con un sinistro teso di Ricciardi su cui Aldegani si avventa con i pugni. La Nocerina si vede solo con una bella galoppata sulla destra di De Liguori che giunto sul fondo mette al centro per Evacuo, anticipato però da un grande intervento di Cottafava. Solo una parentesi nel monologo dei nerazzurri. Subito dopo, infatti, due azioni di Tortolano fruttano altrettante occasioni. Nella prima il talento di Ostia favorisce il tiro di Agodirin, altissimo sulla traversa; subito dopo l'attaccante pontino fa tutto solo con un destro dai 30 metri che sibila alla sinistra di Aldegani. Prima della fine, al 44', ancora Tortolano punta Crescenzi, lo supera e poi spara a rete un tiro su cui il portiere di casa non ha problemi. Ma non è finita. Proprio al 4' di recupero, e anche qualcosa oltre, i molossi si rendono pericolosissimi con una girata di Mazzeo che esce di un soffio alla destra di Bindi. Tanto basta al Latina per portare a casa tre punti che proiettano i nerazzurri al secondo posto della classifica dietro al Perugia.

 

NOCERINA - LATINA 0-1 | LEGA PRO, PRIMA DIVISIONE GIORNE B, 3^ GIORNATA

 

Nocerina (3-4-3): Aldegani, Chiosa, Baldan, Crescenzi, Daffara (12'st Sabatino), De Liguori, Bruno, Corapi, Evacuo, Negro (25'st Gavilan), Schetter (14'st Mazzeo). A disp.: Russo, Scardina, Ripa, Lettieri. All.: Auteri

 

Latina (4-3-2-1): Bindi, Milani (36'st Agius), Cottafava, De Giosa, Bruscagin, Burrai, Cejas, Jefferson (12'st Angelilli), Ricciardi, Barraco (10'st Tortolano), Agodirin. A disp.: Ioime, Giacomini, Pagliaroli, Tulli. All.: Pecchia

 

Arbitro: Mangialardi di Pistoia. Assistenti: Garito di Aprilia e Raimondi di Fermo

 

Marcatori: 30'st Agodirin

 

 Note– Ammonito: Milani, Chiosa, Cottafava, Negro, Burrai. Recupero: 1'pt; 4'st

 

Guarda lo sport live e on-demand su DAZN
Comincia il tuo mese GRATIS!

Potrebbe interessarti

  • Tiziano Ferro si è sposato, nozze blindate nella sua villa di Sabaudia

  • Il mare di Terracina premiato dai pediatri: consegnata la Bandiera Verde 2019

  • La Notte della Luna: Achille Lauro e non solo, tutti gli eventi del 20 luglio

  • “Festival della Commedia Italiana” a Sabaudia: grande entusiasmo per la serata inaugurale

I più letti della settimana

  • Tiziano Ferro si è sposato, nozze blindate nella sua villa di Sabaudia

  • Latina, sentiti spari sulla Pontina: forse un tentato suicidio

  • Incidente sulla Pontina a Sabaudia: investito ed ucciso mentre è in bici. Caccia al pirata della strada

  • Grave incidente a San Felice Circeo: diversi i feriti tra cui due bambini

  • Sperlonga, malore mentre fa il bagno: muore un uomo di 55 anni

  • Ponza: malore in nave, non ce l’ha fatta il comandante soccorso in mare

Torna su
LatinaToday è in caricamento