Calcio, il latina affonda nel pantano di Prato 4-0. È allarme difesa

I nerazzurri subiscono l'imbarcata interamente nel secondo tempo con una difesa che va totalmente in bambola. Si salva la classifica: mantenuta la vetta a 19 punti

il gioco al Lungobisenzio di Prato è stato condizionato dal capo pesante

 

 

 

 

Il Latina si sbronza in quel di Prato, dimenticando per un pomeriggio quanto di buono fino a adesso in campionato. La sconfitta maturata sul campo del Prato è cocente e lascia dei segni, materiale sul quale mister Pecchia dovrà e potrà lavorare in settimana; la difesa in particolare ha subito una grossa debacle nel secondo tempo, lasciando palesare una grande fragilità, anche mentale. La Toscana si conferma dunque terra infausta per i colori nerazzurri; la squadra di Pecchia rimedia la seconda sconfitta stagionale in campionato dopo quella maturata alla prima giornata in casa del Pisa. Di buono c’è che si mantiene la vetta insieme al Frosinone. Anche i canarini si leccano le ferite per la sconfitta odierna interna patita col Pisa. Proprio con i 3 punti del “Matusa” i toscani saltano in testa alla classifica a quota 19 punti.  

PRIMO TEMPO - Il Latina comincia con una sola differenza rispetto alla gara di lunedì contro il Perugia. Sacilotto viene confermato a centrocampo e preferito a Cejas che osserva un turno di riposo contando anche sul rientro dopo la squalifica di Burrai. In difesa davanti a Bindi linea a quattro composta da destra verso sinistra da Agius, Cottafava, De Giosa e Milani. A centrocampo, come detto, Sacilotto, Burrai e Gerbo a supporto del tridente formato da Kola, Barraco e Tortolano. A partire meglio è il Prato che su un terreno reso pesante dalla pioggia sembra poterne trarre vantaggio. Ma la prima folata è del Latina, al 7', con un lancio di 40 metri di Sacilotto che fa partire nello spazio Barraco che spalla a spalla con Corvesi perde l'equilibrio proprio al momento del tiro. Risposta del Prato al 9': rilancio direttamente di Layeni, Tiboni addomestica e serve Napoli che strozza troppo il tiro che si spegne sul fondo. Al 12' replica la squadra di casa. Bello lo scambio al limite dell'area che porta Casini alla botta dalla distanza con la palla che si alza di poco sopra la traversa. Il Latina si riordina e comincia a guadagnare campo. Il match, però, si addormenta e il ritmo cala vistosamente. La gara si risveglia all'improvviso alla mezzora. Agius da destra serve Kola nel corridoio. Il nigeriano entra in area dal lato corto e poi spara sul primo palo. Layeni è battuto, ma a strozzare l'urlo dei nerazzurri in gola è il palo. Tre minuti dopo ancora Kola protagonista. Il colored controlla in area in mezzo a tre un cross di Barraco, prova a districarsi con un 'sombrero', ma interviene Disabato che spazza, forse con una mano, con le veementi proteste ospiti. Il Prato risponde proprio con un potente tiro di Disabato che impegna Bindi. Sul tap-in arriva Agius, provvidenziale ad anticipare Napoli pronto a ribadire in rete. Due sfuriate e poco altro per un primo tempo che scivola via senza ulteriori sussulti.

 

SECONDO TEMPO - Nella ripresa un campo sempre più pesante accoglie le due squadre. Inizia meglio il Prato che gestisce con personalità la manovra. Il primo tiro, però, è del Latina. Al 10' Agius spara da 30 metri impegnando severamente Layeni. Ma al 18' arriva il vantaggio del Prato. Cross dalla sinistra di Carminati e splendido tocco di esterno di Disabato che dal limite dell'area di rigore riesce ad angolare e battere Bindi con l'aiuto del palo. Il Latina sbanda e al 26' raddoppio. Angolo dalla sinistra, dormita difensiva e la palla che spiove nell'arietta piccola dove Napoli è appostato per il tap-in vincente. I nerazzurri sono in balia di un avversario che affonda il colpo. Al 34′ il tris è un patatrac difensivo dei pontini. Errore in disimpegno di Bindi che regala la palla a Tiboni che dai 35 metri trova il pallonetto vincente con un eurogol. Il poker laniero arriva al 43′ con la rete si Silva Reis che, servito da Casini, esplode un destro di rara potenza e precisione che si infila nel sette della porta difesa da Bindi.

LEGA PRO, PRIMA DIVISIONE GIRONE B, 10^ GIORNATA | PRATO – LATINA 4-0

Prato: Layeni, Corvesi, Carminati, Disabato (34'st Bisoli), Malomo, Ghinassi, Casini, Cavagna, Napoli, Silva Reis, Tiboni. A disp.: Brunelli, Saitta, Kostadinovic, Cristofari, Benedetti, Basilico. All.: Esposito

Latina: Bindi, Agius, Milani, Sacilotto (28'st Angelilli), Cottafava, De Giosa, Barraco (24'st Tulli), Burrai, Agodirin, Gerbo (14'st Cejas), Tortolano. A disp.: Ioime, Bruscagin, Ricciardi, Pagliaroli, Tulli. All.: Pecchia

Arbitro: Minelli di Varese. Assistenti: Hager di Trieste e Tognato di Bassano del Grappa.

Marcatori: 18'st Disabato, 26'st Napoli, 34'st Tiboni, 43'st Silva Reis

Note – Ammoniti: Corvesi, Milani, Sacilotto, Disabato, Ghinassi, De Giosa, Carminati. Recupero: 1'pt - 4'st

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • "Certificato pazzo", primi interrogatori: un'arrestata ascoltata in ospedale

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

Torna su
LatinaToday è in caricamento