Calcio, Beffa Latina! Al “dei Pini” arriva solo un 1-1

Risultato bugiardo fra Viareggio e Latina. I nerazzurri comandano il gioco per tre quarti gara, facendosi poi raggiungere nell'extra time

termina oggi l'imbattibilità del portiere del Latina Bindi, dopo 365'

Bisogna ammetterlo, già si stavano pregustando i 3 punti della vittoria che avrebbero proiettato il Latina solo al comando del girone B di Prima divisione; ma niente è scontato quando si gioca a pallone: l’episodio risolutore è sempre lì, in agguato dietro l’angolo. L’esito del “dei Pini” dice comunque che la squadra di Pecchia è una big; mette in atto il suo gioco da navigata della classe (con la solita e sapiente gestione palla a centrocampo) e una difesa impeccabile che lascia ben poco agli avversari. Se si dovessero contare i pericoli portati alla porta di Bindi quest’oggi si userebbero le dita di una sola mano! il Viareggio non ha certamente impressionato là davanti. Questo rende il punto conquistato ancora più amaro. Le lunghezze in classifica ora sono 9, a braccetto con Benevento, Perugia e Frosinone, mentre l’Avellino allunga portandosi a 11.

Al di là del fatto che ancora una volta non si è riusciti ad ammazzare la partita (sarebbe stato il quarto 1 a 0 consecutivo) bisogna comunque guardare il bicchiere mezzo pieno. L’atteggiamento c’è, è quello giusto, di quelli che ti portano lontano in campionato. Incominciano a farsi necessari i gol del predatore d’area, quello che manca al momento in casa Latina ... Ogni riferimento al “latitante” Jefferson non è puramente casuale.

LA CRONACA (FONTE UFFICIO STAMPA US LATINA CALCIO)

PRIMO TEMPO - Mister Fabio Pecchia si affida al motto 'squadra che vince non si cambia' e spedisce in campo la stessa identica formazione vincente domenica scorsa, in casa, contro il Sorrento. Un 4-3-3 con Bindi tra i pali difeso da una linea a quattro composta (partendo da destra verso sinistra) da capitan Milani, Cottafava, De Giosa e Bruscagin. I tre di centrocampo sono Cejas, Burrai e Gerbo, a sostegno delle tre punte Barraco e Agodirin (esterni) e Jefferson (centrale). Come al solito è il Latina a partire forte aggredendo in pressione alta l'avversario e prendendo in mano le redini del centrocampo. Il Viareggio di mister Cuoghi, però, è ben coperto e non corre rischi. Ne consegue un inizio senza praticamente azioni degne di nota, spezzato solo al 22' con la grande rete di Marcello Cottafava. Il centrale di difesa nerazzurro pesca direttamente da 45 metri una perla di astuzia e bravura. Il nerazzurro spara a rete praticamente da centrocampo un calcio di punizione che trova tutta la retroguardia viareggina scoperta, compreso un Gazzoli colpevole di essere rimasto fuori dai pali e incapace di riuscire a respingere il colpo di genio firmato dal 35enne difensore genovese. Il Viareggio prova a reagire alzando il baricentro. Ma è il Latina di nuovo pericoloso al 29' con una testata di De Giosa su corner di Burrai che termina alta sopra la traversa. Dall'altra parte i bianconeri ci provano con spioventi in area su cui, però, la difesa ospite è brava a sbrogliare la situazione. Al 40' si rivede il Latina dalle parti di Gazzoli: cross da destra di Milani e destro al volo di Burrai strozzato che è facile preda del portiere di casa. La replica del Viareggio giunge al 43', quando Maltese parte per vie centrali e poi spara a rete trovando la strepitosa risposta di Bindi che si distende deviando in calcio d'angolo. E' questo l'ultimo sussulto del primo tempo.

SECONDO TEMPO - Nessun cambio nella ripresa per i due tecnici. Il Viareggio prova a spingere alzando il baricentro sin dall'inizio, ma il Latina tiene botta e prova spesso a distendersi in contropiede. Pecchia attinge dalla panchina al 10', quando cambia volto al suo attacco inserendo Angelilli per Jefferson e spostando Agodirin in posizione di punta centrale. Al 16' primo pericolo per la porta di Bindi, con Cejas che respinge provvidenzialmente un tiro da ottima posizione di Gerevini, liberato in area dal neo entrato Peverelli. Due minuti dopo la risposta del Latina, proprio su una ripartenza. Barraco serve in profondità Kola che mette a sedere Gazzoli ma si allunga un po' troppo la palla, fallendo così il più clamoroso dei gol proprio ad un passo dalla linea di porta. E' un buon momento per il Latina che comincia a premere con insistenza dalle parti della difesa bianconera. Al 25' cross di Cottafava da destra e ancora Kola, sottoporta, viene anticipato al momento del tap-in. Ma è un Latina che fa della personalità la propria arma per arginare l'entusiasmo di un Viareggio che non riesce a scalfire la retroguardia ospite. La gara si trascina così verso il novantesimo senza ulteriori sussulti, nonostante il ritmo serrato imposto dalle due squadre. Sembra fatta, ma a risvegliare il Latina dal sogno di centrare la quarta vittoria consecutiva sfuma proprio al 92', quando Magnaghi punisce Bindi con un preciso piatto destro dal limite dell'area di rigore su un corto rinvio di testa di De Giosa. Un gol che gela i nerazzurri ed il portiere pontino, che perde così l'imbattibilità dopo 365'. Dopo 5' di recupero Saia decreta il pareggio che, ai punti, sta stretto al Latina.

LEGA PRO, PRIMA DIVISIONE GIRONE B, 5^ GIORNATA | VIAREGGIO – LATINA 1-1

Viareggio: Gazzoli, Carnesalini, Guerra (15'st Peverelli), Pellegrini, Fiale, Sorbo, Pizza, Maltese (20'st De Vena), Giovinco (28'st Calamai), Gerevini, Magnaghi. A disp.: Furlan, Conson, Tomas, Sandrini. All.: Cuoghi

Latina: Bindi, Milani, Bruscagin, Cejas, Cottafava, De Giosa, Barraco (39'st Giacomini), Burrai, Jefferson (11'st Angelilli), Gerbo (35'st Ricciardi), Agodirin. A disp.: Ioime, Agius, Montalto, Tulli. All.: Pecchia

Arbitro: Saia di Palermo. Assistenti: Croce di Fermo e Serpilli di Ancona

Marcatori: 22'pt Cottafava, 47'st Magnaghi

Note – Ammoniti: Burrai, Gerevini, Guerra, Gerbo, De Giosa. Recuperi: 2'pt - 5'st

LE PAGELLE DI VIAREGGIO -LATINA

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per lavorare in Senato: come candidarsi

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Ritrovato alla stazione Termini Valerio Federici, era scomparso da Aprilia il 15 ottobre

  • Aprilia, scomparso da casa Valerio Federici: l'appello per ritrovarlo

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Maxi frode con auto di lusso, l'operazione tocca Latina: un arresto a Terracina

Torna su
LatinaToday è in caricamento