Ceravolo segna nel recupero. Un altro pareggio per il Latina con la Ternana

Una deviazione in mischia del difensore ex Ternana, decide il match al Francioni. I pontini mancano il raddoppio in più di un'occasione, fino alla beffa finale

I giocatori festeggiano il gol realizzato da Brosco

Ancora un gol allo scadere, stavolta di Ceravolo, nega la vittoria al Latina, che deve rimandare ancora l’appuntamento con la vittoria, che manca dall’esordio contro il Crotone. Due punti persi, per la squadra di Beretta che dopo il gol di Brosco, ha avuto più di un’occasione per chiudere la partita. Ma la più antica legge del calcio, si è puntualmente verificata e nel modo più beffardo, con una rete nel recupero.

POCHE NOVITA’ - Le squadre confermano gli schieramenti soliti. Nel Latina c’è Esposito di nuovo titolare, e il ritorno di Viviani dal primo minuto. Nella Ternana, Valjent vince il ballottaggio con Crecco, e viene schierato a centrocampo, con Eramo libero di svariare alle spalle delle due punte che sono Ceravolo e Bojinov. Panchina per Avenatti. Non fioccano le occasioni da gol, ma nel primo tempo le squadre riescono ad offrire uno spettacolo gradevole. Le formazioni tengono bene il campo pur senza esasperare il pressing. Sono del Latina le occasioni più limpide, al 13’ con la penetrazione di Angelo, la cui conclusione viene deviata con i piedi da Brignoli, e pochi minuti dopo con l’azione di Crimi dalla sinistra, e il destro potente che viene neutralizzato da Brignoli. Pochi i pericoli costruiti dalla Ternana, la quale però si affaccia spesso nella trequarti nerazzurra, facendo incetta di corner, senza tuttavia impensierire Farelli. Poco incisivo Bojinov, ben più in partita Ceravolo, che con i suoi movimenti a tutto campo, richiede attenzione costante da parte del terzetto difensivo. L’ultima occasione del primo tempo, per il Latina capita al 38’, ma la velenosa punizione di Viviani dai 25 metri, trova ancora l’attenta deviazione di Brignoli. Tre minuti dopo, Bojinov abbandona il campo per infortunio, lasciando il posto ad Avenatti. Ma è in chiusura di frazione, che il Latina trema, quando sugli sviluppi di un calcio piazzato, Masi gira in porta colpendo in pieno la traversa, poi Eramo tenta il tap in ma viene fermato per fuorigioco.

SECONDO TEMPO – E’ sempre intraprendente il Latina, ma permangono i problemi realizzativi. I pontini trovano sulla corsia destra presidiata dal sempre ottimo Angelo, la zona di sfogo più efficace da cui costruire le potenziali occasioni. La Ternana invece si fa vedere in contropiede, e qualche grattacapo lo crea soprattutto quando il Latina porta in avanti più giocatori, lasciando spazi invitanti per Ceravolo e Avenatti. Proprio da una combinazione tra i due, nasce una bella occasione per gli umbri, ma il colpo di testa dell’uruguagio, è troppo debole e centrale. In una partita in cui si fa fatica ad abbassare il gap tra mole di gioco e occasioni costruite, il Latina riesce a trovare il gol pescando da una delle sue armi alternative, ovvero il calcio piazzato. Sugli sviluppi di un corner, una mischia porta alla deviazione vincente di Brosco, che segna alla sua ex squadra e porta avanti i pontini, al 14’. La squadra di Beretta avrebbe anche l’opportunità di raddoppiare subito dopo, ma la spettacolare rovesciata di Sforzini, è troppo centrale per impensierire Brignoli. Beretta cerca subito di riprendere il comando del centrocampo, irrobustendo la mediana con l’ingresso di Bruno al posto di Viviani. La risposta di Tesser si chiama Falletti, che subentra ad un inconcludente Eramo. Ma sono i pontini a mantenere il comando del gioco. Crimi al 23’ va vicino al gol con un’incredibile conclusione al volo – su bel cross di prima di Bruno – che sfiora la traversa. Il Latina è totale padrone del campo. Dalle fasce e centralmente, piovono le occasioni da gol: sia Viviani al 28’ (gran destro dalla distanza) che Sforzini alla mezz’ora (girata mancina ad incrociare, su cross di Rossi), non inquadrano la porta per poco. Molto più frammentata la manovra della Ternana, che va ad un soffio dal pari solo con la magistrale punizione di Vitale che grazia un Farelli già battuto. Beretta cerca di sfruttare gli spazi che la Ternana concede, puntando su una punta più fresca, Paolucci, al posto dell’esausto Pettinari. Ma la beffa si ripresenta ancora una volta. Stavolta è la ribattuta di Ceravolo (sul palo colpito da Avenatti) a negare la vittoria ai pontini, che rimediano il quarto pareggio stagionale, e subiscono il gol del pareggio ancora una volta nel finale.

LE PAGELLE 

LATINA (3-5-2) 12 Farelli; 23 Brosco, 15 Dellafiore, 27 Esposito; 6 Angelo, 8 Crimi, 7 Viviani (17’st – 5 Bruno), 18 Valiani, 29 Rossi; 20 Pettinari (34’st – 9 Paolucci), 32 Sforzini (44’st – 11 Petagna). A disposizione: 22 Di Gennaro, 3 Bruscagin, 4 Cottafava, 16 Milani, 19 Doudou Mangni, 21 Almici. All. Beretta

TERNANA (4-3-1-2) 22 Brignoli; 13 Fazio, 21 Masi, 6 Meccariello, 3 Vitale; 4 Valjent (27’st – 26 Crecco), 10 Viola, 7 Gavazzi; 27 Eramo (18’st – 11 Falletti); 9 Ceravolo, 15 Bojinov (41’pt – 20 Avenatti). A disposizione: 1 Sala, 2 Janse, 16 Bastrini, 17 Popescu, 19 Diop, 23 Russo. All. Tesser

Arbitro: Di Paolo di Avezzano

Marcatori: 14’st Brosco (L), 47’st Ceravolo (T)

Ammoniti: Meccariello (T), Brosco (L), Viviani (L), Falletti (T), Petagna (L)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sull'Appia tra un'auto e un camion: la vittima è Maria Angela Parisella

  • Maltempo, tragedia sfiorata: cade un albero su un'auto in transito

  • Gatto incatenato e maltrattato: la segnalazione a Latina

  • Due rapine in un'ora a Latina: bandito a segno in via Cisterna, il colpo salta a Santa Maria

  • Tragedia a Latina: un uomo si toglie la vita sparandosi con un'arma da fuoco

  • Tragico incidente a Terracina, auto contro un camion: muore una donna

Torna su
LatinaToday è in caricamento