Giovani talenti, tutti pazzi per Perin: il “portierone” del futuro

Nato e cresciuto calcisticamente a Latina, Perin è un vero vanto pontino. Se ne dice un gran bene (sarà lui il delfino di Buffon?). Intanto la certezze: ecco il Pescara e la serie A

Mattia Perin con la maglia del Genoa (foto google.it)

 

 

Si parla un gran bene di Mattia Perin, giovane portiere latinense che a soli vent’anni ha già bruciato parecchie tappe. Dopo la trafila delle giovanili qui in provincia con la Vigor Cisterna, e poi a Pistoia, lo pesca il Genoa (nel “lontano” 2008); lì cresce fino a quando non gli si spalancano anche le porte della nazionale giovanile. Due stagioni fa ha bagnato l’esordio in serie A disputando l’ultima sfida di campionato dei grifoni (Genoa-Cesena 3-2, ndr), e dopo un'annata – la scorsa - passata a in B a "sgobbare" con i biancorossi del Padova, ora gli si prospetta la consacrazione definitiva. Sarà il Pescara neo promosso in serie A ad accoglierlo e ad affidargli le chiavi della porta per la prossima stagione. La giusta responsabilità per uno definito da molti l’erede legittimo di Gigi Buffon.

 

STAGIONE DA PROTAGONISTA – Partito lo scorso anno per essere la riserva del veterano Ivan Pelizzoli, Perin si è presto ritagliato un posto da protagonista nel Padova di mister Pea; l’esordio già ad ottobre contro i toscani dell’Empoli (vittoria per 4-2, ndr). Di lì sono venute ben 25 presenze, con 39 reti al passivo. E in più la ciliegina sulla torta: la bella stagione andata in porto gli è valso l’”award” dalla lega serie B come miglior portiere. Praticamente un predestinato

 

ALL’OMBRA DI FREY – La soluzione Pescara prospettatagli da procuratore e società non sembra essere poi così sbagliata (l’esordio che conta dunque è solo rinviato). I genoani dalla loro possono contare per la prossima stagione, su una sicurezza come Sebastian Frey; il trentaduenne francese, stando alle prime indiscrezioni del calcio mercato, non ha ricevuto offerte d’ingaggio, quindi in queste condizioni erano alte le probabilità per Perin di fare tanta panchina. La “controversia” pare essersi risolta per il meglio: prestito secco senza diritto di riscatto e per Perin la possibilità di maturare ancora in una piazza importante come Pescara.

 

 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Dramma a Terracina: uomo si toglie la vita impiccandosi a un ponte

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

Torna su
LatinaToday è in caricamento