Derby Anagni - Latina, società e allenatore sono già al primo bivio

Sul neutro di Paliano passano tanti destini dopo appena un mese di campionato. La società riflette sul futuro, mentre Di Napoli cerca punti per salvare la panchina

Tutto in bilico

Il Latina sempre più lontano dai suoi tifosi e con il tecnico in discussione. Non certo il miglioro quadro alla vigilia del derby con l’Anagni, in programma domani alle 15 sul terreno di gioco sintetico del Tintisona di Paliano, per l'attuale indisponibilità del Del Bianco. Società e allenatore del Latina Calcio sono ad un bivio. Né l’uno né l’altro sono più sicuri del proprio posto. Tutti in discussione e non è più una frase fatta.  

Destini differenti

Al tecnico Lello Di Napoli, non perdere a Paliano contro l’Anagni potrebbe bastare per rimanere sulla panchina comunque traballante, al presidente Antonio Terracciano serviranno chissà quanti risultati positivi di fila per riscattare le delusioni di tre anni. Nel primo caso infatti, bisogna parlarsi chiaro in faccia e stabilire fino a che punto arrivano le responsabilità dell'allenatore e e quanto i risultati deludenti siano imputabili alla consistenza della rosa. Per Terracciano il discorso è diverso e più preoccupante. Dall’avvento della nuova società, che di fatto ha consentito al calcio del capoluogo di rimanere in vita dopo il tracollo giudiziario e sportivo, è il momento di maggior distacco con la piazza. L’abbandono immediato dello stadio dopo il pari beffa con un il Lanusei era solo l’inizio di una presa di posizione dei tifosi organizzati, che per un po’ non seguiranno la squadra né in casa né in trasferta. A questo punto lasciare la mano a qualche acquirente, che si era già palesato nei mesi scorsi, torna di estrema attualità, anche se la situazione è ben diversa. Prendere ora la società in corsa, con uno scarso appeal, è più azzardato ferme. rispetto all’estate a bocce.

Formazione

Tornando al campo il match di Paliano si prospetta estremamente delicato. Anagni – Latina è comunque un derby, seppure in versione ridotta. La squadra si presenta all’appuntamento estremamente demoralizzata e con i limiti strutturali evidenziati nelle prime cinque gare, Coppa Italia inclusa. Senza contare poi il nervosismo galoppante, che si rispecchia nell' espulsione di Del Duca. Ma il rosso al difensore e le sue tre giornate di squalifica, sono solo la punta dell’iceberg.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bracciante abbandonato alla stazione dal datore di lavoro si sdraia sui binari: non è mai stato pagato

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Incidente al Piccarello, schianto fra auto: due bambine in ospedale. Strada chiusa

  • Si spara con la pistola di ordinanza: muore finanziere in servizio a Gaeta

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

Torna su
LatinaToday è in caricamento