Sabaudia: atleti delle Fiamme Gialle ai Mondiali di Canoa, sognando Tokyo 2020

Il 21 agosto il via alle gare per i Campionati del Mondo di Canoa Velocità in Ungheria determinati per assegnare i pass per le Olimpiadi del prossimo anno

Avranno inizio domani, mercoledì 21 agosto, i Campionati del Mondo di Canoa Velocità validi per le qualificazioni olimpiche, in programma a Szeged (Ungheria) fino al 25 agosto.

Gli Azzurri, arrivati sul campo gara già da diversi giorni, sono pronti per affrontare la sfida più importante del quadriennio olimpico che porterà ai Giochi di Tokyo 2020 con le gare di questo mondiale che saranno determinati per assegnare i pass olimpici. La squadra schierata dal direttore tecnico Oreste Perri, tornato alla guida della Nazionale olimpica dopo oltre vent’anni, può vantare tra le sue file ben sei canoisti delle Fiamme Gialle di Sabaudia.

Occhi puntati e grande attesa per il K2 dei giovanissimi Samuele Burgo e Luca Beccaro. I due atleti delle Fiamme Gialle si sono ritrovati insieme dopo tutto l’inverno passato da “avversari” durante gli allenamenti. Una coppia nata dall’intuito del Direttore Perri e del suo braccio destro Antonio Scaduto, allenatore delle Fiamme Gialle. Il K2 italiano gareggerà sulla distanza dei 1000 metri, specialità per la quale sono in palio oltre alle medaglie iridate, anche e soprattutto i pass per Tokyo 2020.

Il mandato di Oreste Perri è iniziato a fine 2018 e le prime parole da Direttore Tecnico sono state rivolte alla rifondazione del K4 metri 500. Specialità tra le più difficili del panorama mondiale, per l’altissimo livello raggiunto delle nazioni leader del settore e per l’allettante bonus messo in palio per la nazione che si aggiudica la qualificazione olimpica in questa specialità. Infatti, grazie al regolamento ufficiale, il Paese che qualifica il K4 metri 500, automaticamente qualifica sia il K2 metri 1000 che il K1 metri 1000. Per questa super sfida è stato scelto il finanziere Nicola Ripamonti affiancato da Alessandro Gnecchi, Mauro Pra Floriani e Andrea Domenico Di Liberto.

Un altro K2 tutto Fiamme Gialle, questa volta sulla distanza dei 500 metri, è composto dal siciliano Matteo Torneo e dal lombardo Giulio Dressino. Un equipaggio già rodato negli anni che torna insieme per affrontare il mondiale ungherese con l’intento di lascare il segno.

Il primo gialloverde a gareggiare sarà Mauro Crenna nel K1 metri 500. L’azzurro sarà in acqua domani alle 11.01 per la quarta eliminatoria della specialità. Passeranno il turno per accedere alle semifinali i primi 4 classificati di ogni batteria e i primi 3 migliori quinti tempi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Sezze, prostituzione minorile: 50enne fa sesso con una ragazzina pagando la madre

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Lavori sulle condotta idrica, Latina senza acqua giovedì 12 settembre

  • Garage a fuoco in via Geminiani: evacuato un palazzo. Intossicati alcuni residenti

Torna su
LatinaToday è in caricamento