Il coronavirus visto dai runners, la solidarietà in parrocchia dell'Atletica Sabaudia

Podisti impegnati alla Santissima Annunziata nella preparazione dei pacchi di beni di prima necessità distribuiti da Esercito e volontari. Cipullo:"Persone straordinarie dal cuore immenso"

Contro tutti

Si sono sentiti addosso lo sguardo ostile della popolazione italiana, come se gli untori di Covid-19 fosse esclusivamente loro, i runners. L'ironia del web e le scorciatorie mentali non hanno dato certo una mano alla categoria, che tradizionalmente corre per passione ancor prima dell'emergenza coronavirus. Il popolo degli amatori della corsa sa resistere, rinunciare agli allenamenti di gruppo e ai paesaggi che accompagnano le sudate. Ma il popolo dei podisti amatoriali sa anche raccontare storie di solidarierietà vissute in prima persona. 

Cuore

Una storia di cuore, come tante arrivano da ogni parte di Italia, porta a Sabaudia, città del litorale pontino vincolata dalle restrizioni per le quali ha rinunciato anche alla prima tappa di Coppa del Mondo di Canotaggio 2020. L'Atletica Sabaudia, società affiliata Opes, opera nei locali della parrocchia Santissima nella preparazione dei pacchi di beni di prima necessità da consegnare ai meno fortunati. Sono ingranaggi di una catena di montaggio insieme a Caritas, Scout, Protezione Civile Comunale, Croce Azzurra, Esercito, Marina Militare, Carabinieri Forestali e Gruppo Sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato. 

Un impegno fattivo e continuo, sette giorni su sette, in cui 30 atleti a rotazione hanno il compito di stoccare i beni di prima necessità che semplici cittadini, aziende locali e benefattori stanno donando e che vengono distribuiti grazie all’aiuto dell’Esercito e volontari.

Presidente

 “Abbiamo cercato di dare il nostro contributo in questo momento così difficile per tutti – afferma Antonio Cipullo, il presidente dell’Atletica Sabaudia – cercando di reinterpretare il nostro spirito sportivo e mettendo a disposizione dell’intera comunità la nostra competenza nella gestione di eventi sportivi che vedono coinvolte migliaia di persone. Fino a qualche mese fa – prosegue – confezionavamo pacchi gara per i partecipanti alle gare podistiche, oggi lo facciamo per chi in questo momento è meno fortunato di noi. Abbiamo tra le nostre fila persone straordinarie con un cuore immenso, che hanno rinunciato a restare a casa e a proteggersi e che non hanno esitato ad aiutare il prossimo, nonostante l’esposizione al rischio di contagio”.

Oltre al lavoro dietro le quinte, l’Atletica Sabaudia ha attivato anche un carrello solidale attraverso il quale chiunque può contribuire al fine di aumentare le scorte per chi è in stato di necessità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

  • Coronavirus: nuovi contagi distribuiti nei comuni di Latina, Maenza, Priverno e Cisterna

  • Stagione balneare al via, si torna al mare anche a Sabaudia: tutte le regole e i divieti

  • Coronavirus: nel Lazio solo 12 nuovi contagi, in provincia le vittime salgono a 35

Torna su
LatinaToday è in caricamento