Latina accoglie Roberto Insigne: “Mi manda Sarri. Qui per rilanciarmi”

Presentato il nuovo acquisto nerazzurro: “Mister Sarri mi ha parlato molto bene di Vivarini”. E Facci blinda Acosty e Corvia: “Puntiamo a trattenere i nostri punti di forza”

Ha scelto Latina, nonostante fossero tante le squadre a lui interessate. Roberto Insigne riparte dalla Serie B, e dalla squadra di Vivarini, dietro consiglio di Sarri: “Per noi è motivo di vanto”, dichiara il diesse Facci presente alla conferenza stampa di presentazione del nuovo acquisto nerazzurro.

“Una grandissima persona, che fa giocare le squadre e valorizza i giovani”, mister Sarri mi ha descritto così Vivarini, e per questo ho scelto Latina. Lascia Napoli dopo sei mesi duri, sotto il profilo del calcio giocato (zero presenze in campionato), ma fondamentali per la sua crescita: “Sono andato via perché voglio giocare, ma sono felice della mia esperienza, sono stati sei mesi che mi hanno fatto crescere”.

Lo cercavano anche Ascoli, pro Vercelli e Ternana, ma ha deciso di indossare la maglia nerazzurra, perché il 3-4-3 di Vivarini sembra essergli cucito addosso, lui che è esterno a piede invertito.
E non manca il riferimento al fratello Lorenzo: “Ho un bellissimo rapporto con lui, mi dà sempre tanti consigli, essendo giocatore di Serie A, dove spero di arrivarci pure io”. Grande rapporto e un’etichetta da fratello d’arte che non gli pesa: “Siamo giocatori diversi, e sono qui anche per dimostrare che sono Roberto, non il fratello di Lorenzo”.

MERCATO – “Roberto è un calciatore che inseguivamo da tempo, i primi contatti con Giuntoli li ho presi a dicembre, e siamo riusciti a chiudere questa lunga trattativa”, le parole di Facci. “Va a migliorare qualitativamente e numericamente il nostro reparto avanzato”. La presentazione di Insigne è stata anche l’occasione per affrontare il capitolo mercato, dalle voci sulle partenze di Acosty e Corvia, alle uscite. “Acosty è importante per noi, non vogliamo privarcene a meno che non arrivino offerte irrinunciabili. Idem Corvia. Vogliamo mantenere i giocatori che sono punti di forza della squadra. Manderemo via solo chi ha avuto meno spazio. Sette o otto giocatori lasceranno Latina”. Sul fronte arrivi si cerca invece un esterno sinistro: “Dobbiamo sostituire Pinato, che sta lentamente recuperando”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

Torna su
LatinaToday è in caricamento