Subito Sforzini mette Ko il Crotone. Esordio vincente per il Latina

Una rete dell'ultimo arrivato in casa Latina, regala la vittoria all'esordio ai nerazzurri. Partita bruttina, con i padroni di casa più brillanti nella seconda frazione, ma che hanno tremato sulla traversa di Ciano

Con una zampata del neoacquisto Sforzini, il Latina batte il Crotone e conquista i primi tre punti della sua stagione, nell’esordio al “Francioni”. Una partita non bella, nella quale il Latina ha pagato le numerose assenze specie nel brutto primo tempo avaro di occasioni da ambo le parti. Meglio nella ripresa, quando i ragazzi di Beretta (oggi squalificato e sostituito in panchina dal suo secondo Canzi) hanno alzato il ritmo, creando almeno due occasioni da gol con Sbaffo, ma hanno anche rischiato il colpo del ko con Ciano. Una vittoria che fa morale oltre che classfica.  

Trovare del materiale per riempire il tabellino, e rimpolpare la scarna cronaca, è assai difficile dopo il primo tempo tra le due formazioni. Il Latina che si presenta col consueto 3-5-2, fa fatica a creare una manovra sufficientemente veloce per penetrare tra le maglie di un Crotone ben messo in campo, dove ogni pedina conosce bene i movimenti e i compiti da eseguire. I rossoblù sono pungenti quando si lanciano in contropiede, grazie alla velocità delle tre punte scelte da Drago, Ricci e De Giorgio ai lati di Beleck. Nulla che possa mettere a disagio Farelli, ma senz’altro idee di calcio più apprezzabili rispetto alla farraginosa manovra dei pontini. A parziale discolpa, ci sono alcune assenze pesanti, come quella di Viviani. Il vero metronomo della squadra, capace di alzare il livello del gioco con i suoi piedi ben più educati rispetto a quelli del pur generoso Bruno. Qualcosa la fa vedere Sbaffo, impiegato sul centrosinistra, sulla cui testa capita l’unica occasione degna di nota, al 25’, ben neutralizzata da Bajza. Cresce col passare dei minuti la coppia di attaccanti composta da Pettinari e Paolucci, che cominciano a cercarsi e a mostrare anche un’intesa niente male, soltanto nei minuti finali. Ma nel nulla o quasi vistosi al Francioni, lo zero a zero è il più logico dei risultati.

LE PAGELLE

SECONDO TEMPO – L’inizio di ripresa vede gli stessi interpreti ma un atteggiamento diverso, soprattutto tra i padroni di casa. I nerazzurri attaccano con maggior convinzione, e riescono anche a produrre alcune interessanti azioni offensive. Sui piedi di Sbaffo piovono due occasioni nel giro di un minuto (al 9’ e al 10’), ma in entrambe le circostanze, il pallone finisce fuori. Il Latina però è più presente, più veloce nei fraseggi, più intraprendente rispetto alla prima frazione. Comincia la girandola di cambi, che vede anche gli ingressi degli ultimi arrivi Sforzini (per il Latina) e Ciano (per il Crotone). L’ex giocatore del Padova è sfortunato al 32’, quando approfitta di una dormita di Rossi e centra la traversa, e poi sulla ribattuta trova la grande risposta di Farelli. Va meglio all’ultimo arrivato in casa Latina, che trova la deviazione vincente al 34’. E’ l’occasione che decide l’incontro, perché il Crotone, pur provando generosamente ad avvicinarsi alla porta di Farelli, non troveranno sbocchi per ripristinare il pari. Vince il Latina, pur senza entusiasmare, ma era importante partire bene.

LATINA (3-5-2) 12 Farelli; 3 Bruscagin, 15 Dellafiore, 27 Esposito; 6 Angelo, 8 Crimi, 5 Bruno, 10 Sbaffo, 29 Rossi (42’st – 16 Milani); 9 Paolucci (22’st - 32 Sforzini), 20 Pettinari (48’st – 28 Ricciardi). A disposizione: 1 Spilabotte, 2 Nelson, 4 Cottafava, 11 Petagna, 19 Mangni, 21 Almici. All. Canzi (Beretta squalificato)

CROTONE (4-3-3) 1 Bajza; 27 Zampano, 5 Cremonesi, 3 Claiton, 32 Modesto; 8 Minotti, 17 Maiello (10’st - 20 Salzano), 21 Suciu; 7 Ricci (26’st – 28 Ciano), 25 Beleck, 10 De Giorgio (32’st – 13 Ferrari). A disposizione: 4 Galardo, 9 Torregrossa, 19 Berardocco, 22 Gobbo, 23 Gigli, 24 Martella. All. Drago

ARBITRO: Sacchi di Macerata

MARCATORI: 35’st Sforzini (L)

AMMONITI: Maiello (C), De Giorgio (C), Zampano (C), Minotti (C), Rossi (L)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Banda dei furti seriali, l'accusa chiede condanne per oltre 57 anni di carcere

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Dramma a Terracina: uomo si toglie la vita impiccandosi a un ponte

  • Ordinano condizionatori e pagano solo l'acconto: la merce era in un deposito in provincia di Latina

  • Cambio medico ed esenzioni ticket: ora si farà in Comune

Torna su
LatinaToday è in caricamento