Doppio De Giorgio, al ‘Francioni’ il Latina ferma il Perugia

I nerazzurri si congedano dai propri tifosi con una prova onorevole e un pari meritato che ferma le ambizioni playoff degli umbri. L'ex Crotone risponde due volte su rigore a Mustacchio e Dezi

Un buon pari e una prestazione onorevole per chiudere degnamente il campionato, almeno le gare interne. Il Latina saluta il ‘Francioni’ tra gli applausi. I tifosi potranno manifestare il proprio sdegno verso tante persone, ma nella categoria dei ‘cattivi’ non possono annoverarsi i calciatori.

L’uomo di giornata è Pietro De Giorgio, che realizza con autorevolezza i due penalty con i quali i nerazzurri riacciuffano il Perugia. Un piccolo favore ai rivali del Frosinone, che i ciociari non hanno raccolto, vista la sconfitta di Benevento. E quindi il pareggio alimenta i rimpianti degli umbri, che vincendo, si sarebbero portati a -7 dal terzo posto, portandosi a un solo punto dai playoff. Invece bisognerà per forza vincere il match finale con la Salernitana per conquistare gli spareggi.

Di Mustacchio il primo gol della giornata, a chiusura di un segmento di match che aveva visto i ‘grifoni’ nettamente più in palla rispetto ai padroni di casa. La squadra di Bucchi aveva messo a referto la clamorosa traversa di Nicastro sotto porta, e un altro paio di occasioni buone per testare i riflessi di Grandi (nuovamente rilanciato a sorpresa al posto di Pinsoglio). Il portiere pontino nulla ha potuto sul tap in di Mustacchio, arrivato proprio dopo una grande respinta dell’estremo difensore al destro di Acampora dal limite. È il 23’, la risposta del Latina arriva un quarto d’ora dopo. Il primo sussulto frutta il rigore: l’impatto tra Di Nardo e Brignoli non è chiaro, ma per Nasca basta per segnalare il penalty trasformato da De Giorgio.

Meglio il Latina nel secondo tempo che gioca e lascia giocare. Brignoli si supera due volte prima su Pinato e poi su Rolando. Il secondo intervento arriva un minuto prima del gol di Dezi, e sa quasi di beffa per i nerazzurri, che passano dalla prospettiva del 2-1 alla certezza dello svantaggio. Il Perugia pregusta i playoff anche per le notizie che arrivano dagli altri campi. Vivarini intanto dà spazio alle meteore Jordan e Negro, ma è Rolando a procurarsi il secondo penalty di giornata, fuggendo via sulla destra e trovando l’imprudente takle di Terrani. De Giorgio non cambia angolo, ma spiazza Brignoli. Il Perugia accusa il colpo, riuscendo solo a costruire un’azione pericolosa, sulla quale è bravo Grandi. Finisce 2-2, il Latina chiude con onore tra gli applausi. Il Perugia sarebbe ai playoff, ma deve vincere l’ultima.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Si spara con la pistola di ordinanza: muore finanziere in servizio a Gaeta

  • Minacce di morte ai carabinieri: Giorgia Meloni in visita alla caserma di Aprilia

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento