Pallanuoto, Latina vince ma non convince

Successo casalingo di misura (8-7) sul Bari. Coach Mirarchi: “Salviamo solo il risultato”; il presidente Damiani: “Abbiamo allestito una squadra e stanziato un budget per provare a salire non per partecipare”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Serie A2 Sabato 21.4.18 ore 15,00 piscina open via dei Mille, Latina

Latina pallanuoto - Waterpolo Bari 8-7 (1-2)3-0)(1-1)(3-4)
Latina pallanuoto: Bonito, Simeoni, Giugliano, Migliaccio 3, Mauti, Falco, Mellacina, Maras 1, Parisi 2, Priori 1, Barberini, Mele 1, Schettino. All. Mirarchi. Waterpolo Bari: Tramacera, De Luce, Sassanelli, Scamarcio, Provenzale 4 (1 rig.), Gregorio 1, Santamato 1, Di Pasquale, Clemente 1, Palmisano, Concina, Orsi. All. Risola. Arbitri: Barletta e Bonavita. Superiorità numeriche: Latina 3/6 + 0/1R; Waterpolo Bari 1/3 + 1/1R
Note: nel 1T Tramacera (B) para un rigore a Maras (L); uscito per limite di falli De Luce (B) nel terzo tempo. Espulso Sassanelli (B) per proteste nel quarto tempo.
Andamento partita: 0-1/ 1-1/ 1-2/ 4-2/ 4-3/ 5-3/ 5-4/ 8-4/ 8-7

Alla fine di ogni gara, vuoi che si giochi bene o che si giochi male, quel che più conta per la classifica è il risultato. E sabato è stato raggiunto. Tre punti che mantengono comunque inalterate le distanze tra le prime tre squadre ( tutte vincenti) e aumentano il divario sulla quarta (Civitavecchia)  perdente in casa con il Pescara. Di positivo oggi dunque il risultato, e qualche spunto di carattere in alcuni frangenti della gara, quando la squadra pontina ha reagito ad un Bari ordinato che stava prevalendo. Poi tanti, anzi tantissimi errori soprattutto in fase di costruzione del gioco ed in fase offensiva. Contiamo 40 tiri effettuati con 8 reti realizzate. Una percentuale generale realizzativa del 26,6%. Troppo bassa per tirare somme positive a fine gara. Eppure in fase di interdizione il team neroazzurro ha fatto il suo, recuperando 15 palle pericolose nella zona “calda” della vasca. In avanti però pasticcioni e frettolosi. Questa la sintesi di oggi. La gara ad inizio dell’ultimo quarto sembra quasi archiviata con Latina sopra di 4 (8-4). Il Bari ha la testa ed il merito di crederci fino in fondo, con capitan Provenzale a dare la carica giusta per un incredibile recupero. Di fronte la faccia brutta della Latina pallanuoto. Molle in difesa ed evanescente in attacco. Il tempo scorre e consente al team neroazzurro comunque di chiudere a +1 la partita. Bene così.

Il Commento del coach Mirarchi

‘’In questa partita una delle poche cose da salvare e' il risultato. Noi non possiamo accontentarci del risultato ma dobbiamo migliorare il gioco cosa che in queste ultime partite non si è visto’’.

Il commento del presidente Damiani

“Partita vinta ma, con grande rammarico per gli errori che abbiamo prodotto e le occasioni che non siamo riusciti a cogliere. Una partita che doveva chiudersi molto prima e non con un risultato di misura. I nostri atleti dovranno riflettere molto riguardo le ultime due vittorie, noi non vogliamo soltanto essere nei play off, noi vogliamo e dobbiamo giocarci i play off! Abbiamo allestito una squadra e stanziato un budget per provare a salire non per partecipare"
 

Torna su
LatinaToday è in caricamento