La Top Volley presenta Andrea Rondoni, secondo libero della squadra di coach Tubertini

Classe ’99 affiancherà Mimmo Cavaccini. L’allenatore: “Andrea ha qualità tecniche e fisiche per poter dare il suo contributo alla causa"

Foto di Marika Torcivia

Andrea Rondoni è il secondo libero della Top Volley Latina. In squadra affiancherà il neo acquisto Mimmo Cavaccini nella squadra che si sta formando e che sarà allenata da coach Lorenzo Tubertini. Cresciuto nelle giovanili della Pallavolo Velletri e poi nel Club Italia Crai con cui ha totalizzato 34 presenze in serie A2, Andrea Rondoni, classe 1999 e alto 190 centimetri, già scalpita e non vede l’ora di vestire la maglia bianco-blu. 

Sono felicissimo, carico e molto emozionato di aver chiuso l’accordo con la Top Volley e per me sarà un vero onore vestire la maglia del Club pontino, una delle società più longeve della Superlega che poi è anche da sempre la mia squadra del cuore - ha assicurato Andrea che, oltre a essere un giocatore di grande prospetto è anche il figlio di Roberto, l’allenatore che ha portato la Top Volley in serie A, poi diventato dirigente e scomparso nel 2012 a seguito di una lunga malattia - voglio lavorare molto, sudare in palestra e seguire i consigli del coach per cercare di migliorare sempre e poi vorrei che con il nostro impegno il pubblico continui a crescere sempre di più perché giocare davanti a un palazzetto pieno è sempre molto stimolante”.

Andrea, fin da piccolo, ha respirato l’aria della società pontina. “Possiamo dire che Andrea è cresciuto con noi, sotto lo sguardo attento di Roberto ha fatto i suoi primi passi e poi si è costruito una sua strada nel mondo della vita e dello sport. Posso affermare che quando c’è stata la possibilità di riportare, in un certo senso, Andrea a casa lo abbiamo fatto e questo ci ha resi orgogliosi - ha aggiunto Gigi Goldner, uno degli storici dirigenti della Top Volley -; ora starà a lui confermare quello che di buono ha fatto finora e continuare a lavorare per crescere e farsi apprezzare in un campionato difficile come la Superlega”. 

Andrea Rondoni ha giocato gli ultimi mesi della scorsa stagione con la squadra Under 20 della Top Volley Latina, in questo periodo la società ha avuto modo di valutarlo direttamente da vicino. “Rondoni va a completare il reparto nel ruolo di secondo libero, parliamo di un giocatore che non è alle prime esperienze di alto livello, ha già militato nel Club Italia e si presenta con una base di lavoro interessante per poterci lavorare sopra e misurarlo con il livello di questo campionato - chiarisce Lorenzo Tubertini, coach della Top Volley Latina - ha dimostrato grande entusiasmo, ha delle basi ed è tecnicamente da scoprire, abbiamo deciso di inserirlo in prima squadra e ha anche già militato nella nostra U20, così abbiamo deciso di inserirlo perché ha qualità tecniche e fisiche per poter dare il suo contributo alla causa”.

Per due stagioni il libero ha giocato nel Club Italia Crai in serie A2. “Ho parlato con il coach e mi ha fatto un’ottima impressione, questo conferma quanto di buono si dice su di lui nel mondo della pallavolo, è una persona molto preparata che mi ha dato già le prime indicazioni e ho capito che è molto orientato a lavorare con i giovani - ha spiegato Rondoni - Ho giocato anche come schiacciatore all’inizio della mia carriera ma penso sia quello di libero il ruolo che meglio si adatta alle mie caratteristiche, mi piace lavorare tanto, sia sul campo sia in palestra ma allo stesso tempo sono un giocatore a cui piace fare gruppo e cercare di dialogare il più possibile con i miei compagni di squadra”. Poi il giovane libero parla del suo rapporto con il club pontino. “Fin da piccolo ho sempre seguito la Top Volley per ovvi motivi famigliari ma negli ultimi anni, pur non essendo sempre presente perché comunque ero all’Acquacetosa, mi ha impedito di non essere in prima fila al palazzetto, mi sono sempre informato sui risultati, per me vestire questi colori sarà un onore”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • Corruzione in carcere, il detenuto parla dell'ispettore: "Quando vuole mangiare fallo mangiare subito"

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

  • Giallo di via Sabaudia, identificato l'uomo morto in auto: è il genero dello stilista Cavalli

Torna su
LatinaToday è in caricamento