Pallavolo, Andreoli in cerca della vittoria: in campo contro Verona

I pontini cercano il riscatto dopo cinque sconfitte consecutive tra campionato e Coppa. Al Palabinaichini ospita la Marmi Lanza per una partita in cui la parola d'ordine è vincere

La curva dell'Andreoli

L’Andreoli è pronta al riscatto. Reduce da cinque sconfitte consecutive tra campionato e Coppa Italia, oggi pomeriggio la squadra pontina torna in campo; al Palabianchini ospita ospita la Marmi Lanza Verona per la 13ma giornata del massimo campionato di A1.

La Marmi Lanza viene a Latina con un bottino di 8 punti conquistati con due vittorie (3-1 con Castellana e a Ravenna) e due tiebreak persi (con Macerata e Latina), ha chiuso il girone di andata all’undicesimo posto non qualificandosi alla Coppa Italia. I pontini invece hanno 17 punti all’attivo con un bilancio di parità tra vittorie e sconfitte.

Il tecnico Bruno Bagnoli nelle ultime gare sta alternando i suoi uomini causa gli infortuni di Rak, Meoni e De Marchi, che dovrebbero rientrare oltre a Zingel (ancora fuori). Nell’ultima gara contro Modena il tecnico scaligero ha schierato Peacock (sostituito da Meoni) al palleggio, Gavotto opposto, Viafra e Gotsev centrali, Ter Horst e Fedrizzi schiacciatori, Pesaresi libero. All’andata, giocata il 14 ottobre, passò l’Andreoli al tiebreak dopo 2 ore e un quarto di gioco e veneti schierarono le diagonali: Meoni-Gavotto, Rak-Gotsev, De Marchi-Ter Horst, Pesaresi libero.
Difficile come sempre pronosticare la formazione che metterà in campo Silvano Prandi che nell’ultima gara a Macerata ha schierato Sottile in regia e Troy opposto, Patriarca e Verhees al centro, Rauwerdink e Cisolla di banda, Rossini libero, ma nel corso della gara sono subentrati Gitto, Fragkos e Noda.

EX IN CAMPO - Gli ex in campo da una parte Francesco De Marchi (2008-09) e il vice allenatore Matteo De Cecco (2008-09 come atleta, 2010-11 come vice di Medei); in campo per i pontini Daniele Sottile (2007-10) e Stefano Patriarca (2011-12). Quindici i precedenti tra le due società in A1 di cui 6 vinti da Latina e 9 da Verona, nel Lazio il bilancio è di sette gare giocate di cui 5 vinte da i pontini e 2 dai Veneti.
Diretta su Raisport 1 a partire dalle 17.30 e radiocronaca integrale su Radio Antenne Erreci (FM 97.300 MHz, anche sul web www.radioantenne.it), Radio Rai si collegherà con Manuela Collazzo per la rubrica “Pallavolando”, mentre Lazio Tv trasmetterà la gara lunedì alle 23 con varie repliche durante la settimana con la telecronaca di Roberto Italiano.

TV ALL’ESTERO - Al Jazzera Sport trasmetterà in diretta i match Modena-Vibo Valentia e Andreoli Latina-Marmi Lanza Verona, in Iran, Iraq, Giordania, Kuwait, Libano, Oman, Palestina, Qatar, Arabia Saudita, Siria, EAU, Yemen, Algeria, Ciad, Egitto, Libia, Gibuti, Mauritania, Marocco, Somalia, Sudan e Tunisia.

I COMMENTI

Michel Guemart: “dopo la pausa ritorniamo a giocare in casa una partita molto importante. Dobbiamo assolutamente vincere per fare punti contro Verona e interrompere la fase negativa in campionato.  Con il nuovo anno abbiamo rincominciato ad allenarci nel modo migliore per farci trovare pronti già da domenica”.

Stefano Patriarca: “è sicuramente bello rincontrare Verona, formazione che mi ha permesso di mettermi in luce in A1, in cui sono stato benissimo. Ma non c’è tempo per i sentimentalismi. E’ importante tornare alla vittoria sia per noi che per i tifosi, per respirare una buona aria ma soprattutto per ritornare fiduciosi nel nostro cammino in campionato”.

Silvano Prandi: “Alti e bassi sono in agenda in qualsiasi team, è decisivo non entrare nel tunnel della paura e non è il nostro caso. Per la prima volta la società è in Europa, la società e tutti noi ci teniamo molto. Siamo stati bravi a vincere gare difficili, giocando della buona pallavolo e anche divertendoci. Però reggere ritmi tecnici e agonistici nelle sfide a eliminazione diretta porta a bruciare molte più energie del campionato. Ora dobbiamo continuare a concentrarci su una gara alla volta, domenica c’è Verona, senza pensare che poi verrà a Latina San Giustino e subito dopo la sfida in Germania per la Coppa Cev che, ripeto, è un obiettivo per la società e per tutti noi. Tornare a giocare è la migliore medicina per dimenticare in fretta un periodo negativo”.

Bruno Bagnoli: “Per quanto riguarda Latina, mi aspetto una partita difficile poiché affrontiamo in trasferta una squadra in cerca di riscatto. Tuttavia, vedendo nelle ultime partite ed in allenamento segnali di crescita, affrontiamo questo match con sempre maggiore fiducia poiché le condizioni generali stanno migliorando e di conseguenza siamo consapevoli, giocando bene, di poter muovere la classifica. Latina ha una rosa molto completa ben diretta da un regista esperto ed oltremodo grintoso, spetterà quindi a noi dare corpo a quei miglioramenti visti negli ultimi incontri per alzare il nostro livello di gioco ed esprimerlo con più continuità. Al nuovo anno chiedo solo di fare qualche settimana di allenamento tutti insieme rinunciando al solo Zingel e sono così convinto che migliori risultati potranno arrivare come logica conseguenza”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

Torna su
LatinaToday è in caricamento