Pallavolo, Andreoli tenta la tripletta: trasferta insidiosa a Cuneo

Dopo le vittorie contro Verona e San Giustino, i pontini cercano il 3° successo consecutivo contro i piemontesi che li precedono in classifica di soli tre punti. Gara in diretta su Rai Sport 1

Trasferta in casa della Bre Lannutti Cuneo domani pomeriggio per l’Andreoli nella 15esima giornata di serie A1. Una partita delicata contro una diretta avversaria che potrebbe dire molto sulla classifica - ricordiamo che i piemontesi sono quinti con 26 punti proprio davanti ai pontini fermi a 23 punti insieme a Perugia -; entrambi le formazioni, infatti, stanno lottando per entrare tra le prime quattro della stagione regolare che significherebbe avere un bonus ai playoff.

I pontini scenderanno in campo alle 17.30: la gara verrà trasmessa da Rai Sport 1 con la telecronaca di Maurizio Colantoni e il commento tecnico di Andrea Lucchetta.

Entrambe le formazioni provengono da una serie utile di tre gare, l’ultima giocata in Europa.  La Bre Lannutti Cuneo ha aperto l’anno con le vittorie in trasferta per 0-3 a Ravenna e Vibo Valentia. Per i pontini invece due vittorie casalinghe con Verona per 3-1 e San Giustino 3-0.

LE POSSIBILI FORMAZIONI - I piemontesi sono allenati da Roberto Piazza che nell’ultima gara di campionato a Vibo ha schierato Grbic in regia e Antonov opposto, Sokolov e Kohut centrali, Wijsmans e Ngapeth di banda, De Pandis libero, nella gara di champions a Lubiana turnover con le diagonali Abdelaziz-Sokolov, Kohut-Rossi, Della Lunga-Wijsmans, De Pandis. Prandi invece sia con San Giustino che in Baviera ha proposto Sottile in regia e Jarosz opposto, Gitto e Verhees al centro, Rauwerdink e Noda schiacciatori, Rossini libero con Patriarca e Troy inseriti nel corso delle rispettive gare.

GLI EX IN CAMPO - Molti gli ex in campo: Daniele De Pandis (2011-12), Emanuel Kohut (2010-11) da una parte, Massimiliano Prandi (2008), Daniele Sottile (1996-2000 e 2002-04), e Silvano Prandi (1993-99, 2005-09 e da atleta 1963-69 dall’altra). I precedenti sono 21 con 15 successi di Cuneo e 6 di Latina, il bilancio in Piemonte è di 9-1.

COMMENTI 

Silvano Prandi: “Cuneo è una squadra di valore, è più forte di Latina almeno sulla carta, quindi mi aspetto una partita molto difficile come sono un po’ tutte le gare del nostro campionato. Noi siamo una squadra fatta per combattere, abbiamo una rosa con dei giocatori in panchina che possono entrare, dare una grossa mano e cambiare le sorti dell’incontro. La speranza è sempre quella, di combattere e portare a casa la vittoria”.

Jeroen Rauwerdink: “Andiamo a Cuneo per continuare la nostra striscia positiva. Dobbiamo giocare senza pensare alla gara di giovedì, ma una gara alla volta, anzi sarà importante giocare punto a punto per metterci in forma per il ritorno di Coppa. Siamo con il morale alto, stiamo giocando una buona pallavolo, ma possiamo alzare ancora il nostro livello. Cuneo è una grande squadra, ha giocatori forti e di esperienza, che sanno come gestire la gara, ci aspettiamo una partita tosta”.

Daniele Sottile: “Entrambe veniamo da un periodo positivo preceduto da uno dove abbiamo raccolto poco. Sarà una gara dura, siamo vicini in classica, noi abbiamo vinto bene la gara di andata, quindi ci aspettiamo una Cuneo con il dente avvelenato, in più vorranno riscattarsi davanti al loro pubblico. Ma la nostra filosofia è scendere in campo e dare il meglio, una gara per volta”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Daniele De Pandis (Bre Banca Lannutti Cuneo): “Domenica ritorneremo al PalaBreBanca, dopo quasi un mese di assenza, e mi auguro che i tifosi possano dare il loro sostegno alla squadra. Spero che si riesca a dare continuità a quello che stiamo facendo da un paio di settimane, per risalire la classifica, ribaltando il risultato dell’andata. Dopo solo due giorni disputeremo il match di ritorno di Champions League e vogliamo conquistare il passaggio del turno che forse ci vedrà incontrare Macerata. Se giocheremo con la stessa concentrazione e determinazione della gara disputata in Slovenia, sono convinto che potremo chiudere il capitolo Play Off 12 senza dover disputare il Golden Set, che è sempre molto pericoloso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

  • Coronavirus Latina: due nuovi casi positivi in provincia. Muore una donna al Goretti

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

Torna su
LatinaToday è in caricamento