Andreoli, mercato sempre più caldo: l’altro centrale è Verhees

Con l'ufficializzazione odierna di Pieter Verhees l'Andreoli "chiude" il reparto centrali per la prossima stagione. Grande: "Squadra quasi al completo. Non vediamo l'ora di iniziare!"

Il belga Verhees, in azione con la maglia del Noliko (foto noliko-maaseik.be)

 

 

Nel torrido pomeriggio di questo 3 giugno latinense, la dirigenza Andreoli ufficializza un altro acquisto importante. Sbarca a Latina il centrale belga Pieter Verhees, prospetto al debutto nel campionato italiano. Si sa, il campionato nostrano è particolarmente ostico per chi non l'abbia affrontato almeno una volta, ma il giovane centrale (ha 22 anni) porta con se un bagaglio di esperienza internazionale non indifferente. Proprio quello che ci vuole: l’Andreoli sarà pronta ad uno storico esordio in Coppa Cev con le lame già affilate.

NAZIONALE BELGA – Dopo l’olandese Rauwerdrink arriva alla corte di Prandi un altro “continentale”. È il Belga Verhees che chiude il comparto dei centrali insieme a Gitto e all’ultimo acquisto Patriarca. Cresciuto nella compagine del Noliko Maaseik ha poi militato tre stagioni nell’Asse Lennik; lo scorso anno è tornato a vestire la maglia della Noliko vincendo Coppa nazionale e scudetto (ma il dato più interessante è che quest’anno ha disputato la Champions league, mentre ha partecipato alla Coppa Cev per ben tre volte). Infine fa parte della nazionale belga, con la quale si è messo in evidenza nelle selezioni giovanili vincendo il bronzo all’Europeo cadetti nel 2006. Insomma un bel mix per una squadra che ambisce a portare avanti un progetto giovane ma competitivo. Gli scout Andreoli stanno svolgendo un lavoro più che egregio: ai primi di giugno il più del lavoro “diplomatico” è stato fatto. Manca solo qualche tassello che completi un’ossatura già competitiva.   

 

GIOVANI MA CON POTENZIALITÀ – Questa la politica seguita della società pontina per cercare di navigare a vista nel difficile campionato italiano. Il ds pontino Candido Grande conferma come l’ingaggio di Verhees rispecchi fedelmente la filosofia societaria:  “Anche quest’anno stiamo allestendo una formazione giovane ma con grosse potenzialità. Abbiamo cercato di confermare il gruppo della passata stagione, inserendo atleti di spessore ed esperienza. Il belga Verhees è un esempio del nostro modus operandi: ha ventitre anni, ma non ha mai giocato nel nostro campionato; anche se ha già avuto varie esperienze a livello di coppe europee e con la nazionale”. “Adesso non ci resta che completare la squadra nel ruolo di ricevitore-schiacciatore da affiancare a Fragkos e Rauwerdink – ha continuato Grande -. Si può dire che l’Andreoli sia già pronta per la nuova stagione. Noi non vediamo l’ora che inizi”.

 

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • Corruzione in carcere, il detenuto parla dell'ispettore: "Quando vuole mangiare fallo mangiare subito"

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

Torna su
LatinaToday è in caricamento