Sale l’attesa ... Domani Trento-Latina, per scrivere la storia

L'Andreoli domani sera si gioca la possibilità storica di entrare nella finale scudetto. L'ostacolo Trento è "off-limits", ma Prandi è sereno: "Noi ci proviamo!"

 

Domani sera alle ore 20.30 l’Andreoli scriverà un bel pezzo della sua storia recente non appena calcherà il gommato del Pala Trento. Non c’è bisogno di strofinarsi gli occhi, è proprio così: i pontini hanno raggiunto la semifinale scudetto, nonostante i bookmaker la davano per sfavorita. E non solo loro perché il tifo pontino tutto è stato letteralmente sorpreso dall’evento. Ma non è un caso! Dalla prima partita del gironcino con Belluno si era capito come lo spogliatoio fosse concentrato, e in una grande forma fisica. Dunque “only the brave”… Solo chi osa arriva fino in fondo. Domani toccherà Trento, un osso che dire duro è dire poco. Un piccolo vademecum dell’avversario: nell’intera stagione i trentini hanno vinto titolo Mondiale (chiudendo imbattuti il torneo di Doha), Coppa Italia (imbattuti anche qui) e chiuso al terzo posto la Champions con tre sconfitte, per un bilancio totale di 43 vittorie su 48 gare giocate. Più che una squadra una vera e propria invincibile armata. “Quando si parla di Trento si parla di incontri già segnati in partenza – ha commentato serenamente Silvano Prandi -. Mi consola il fatto che siamo una delle due squadre ad averli battuti quest’anno, e gli unici ad aver vinto con i tre punti. Forse sarà una casualità, ma vuole dire anche che noi quel giorno stavamo giocando bene. Mi auguro di trovare la chiave per scardinare Trento ancora una volta. Comunque noi ci proveremo”.

 

COSÌ IN CAMPO -  Stando alle partite della settimana scorsa si potrebbero ipotizzare i sestetti in campo domani sera. Il tecnico Stoytchev nell’ultima gara con la M.Roma ha schierato il sestetto titolare operando pochi cambi: Raphael al palleggio e Stokr opposto, Birarelli e Djuric al centro, Juantorena e Kaziyski di banda con Bari (in ricezione) e Colaci (in difesa) liberi. Prandi invece ha cambiato più volte lo schieramento; contro Belluno ha schierato Sottile in regia e Jarosz opposto, Gitto e Cester centrali, Rivera e Diachkov schiacciatori e De Pandis libero. Con Modena ha inserito Fragkos dall’avvio e dal terzo set Troy e Tailli (al suo vero e proprio esordio in A1).

 

LA QUESTIONE PALAZZETTO – Poco da dire, l’ipoteca sulla semifinale scudetto è sicuramente l’evento sportivo dell’anno, in attesa di conoscere la sorte del Latina calcio (se salvezza sarà anche quello verrà accolto come evento sportivo degno di nota). Non capita sempre di avere i riflettori della ribalta nazionale puntati addosso, per non parlare del salto in Europa; grazie all'ingresso in final-four infatti i pontini l’anno prossimo disputeranno la Coppa Cev. Sogni di gloria a parte, rimane un dato deprimente, almeno un po’. Dopo la sfida di domani, Latina accoglierà Trento per il ritorno in quel di … Frosinone! (manca ancora l’ufficialità, ma con ogni probabilità sarà il Palaolimpia ad ospitare la partita l prossimo 15 aprile). Ebbene sì, squadra e tifo dovranno spostarsi di 60 chilometri a causa della conclamata inagibilità del Palazzetto di via dei Mille, una tegola amara che sta scontando la città e che sconterà per molto tempo ancora: “In merito alle richieste economiche avanzate dalla Top-Volley Latina per la prossima stagione – così recita il comunicato emesso dall’organo comunale - l’amministrazione ha rilevato la carenza di mezzi economici a disposizione e la necessità, in questo momento, di soddisfare altre priorità. Al contempo, però, l’amministrazione si è resa disponibile per trovare altre forme di sostegno per la Top-Volley, in particolare per aprire un tavolo di concertazione con altri enti ed istituzioni, in prima istanza Regione e Provincia”. Ergo anche la prossima stagione l’Andreoli disputerà il campionato di A1 presso il sito di Via dei Mille. Ma d’altronde lo impongono cause di forza maggiore: non si ha un vero e proprio ritorno economico (e dunque un sostegno di spesa) da un palazzetto che settimanalmente accoglie non più di 1000 spettatori. La crisi mette alle spalle famiglie intere in primis, e in secundis spezza i sogni degli sportivi. Giocare Latina-Trento in ciociaria, in effetti, ha un sapore lievemente amaro.

A FROSINONE O SU SPORTUBE – La tifoseria pontina è chiamata all’adunata in vista di domenica 15. Non sono ancora disponibili gli orari di apertura dei botteghini, per acquistare il tagliando, ma è possibile prenotarsi direttamente mandando una mail all’indirizzo segreteria@top-volley.it o chiamando il 349.75.47.627. Per Latina-Trento non saranno validi gli abbonamenti stagionali e si dovrà acquistare il biglietto al prezzo unico di 10 euro. Per chi rimanesse a casa si potrà seguire il match sul web, all’indirizzo www.sportube.tv.

 

IL PROGRAMMA PLAY-OFF

 

Giovedì 12 aprile, ore 20.30

 

A Trento: Itas Diatec Trentino–Andreoli Latina (Castagna-Cipolla)

 

A Osimo: Lube Banca Marche Macerata–Bre Lannutti Cuneo (Cesare-Santi)

 

 

 

Playoff Serie A1 Sustenium Scudetto – Ritorno

 

Domenica 15 aprile

 

A Frosinone: Andreoli Latina-Itas Diatec Trentino

 

A Cuneo: Bre Lannutti Cuneo-Lube Banca Marche Macerata

 

 

 

Playoff Serie A1 Sustenium Scudetto – Eventuale bella

 

Mercoledì 18 aprile

 

A Trento: Itas Diatec Trentino–Andreoli Latina

 

A Osimo: Lube Banca Marche Macerata–Bre Lannutti Cuneo

 

 

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

  • Minacce di morte ai carabinieri: Giorgia Meloni in visita alla caserma di Aprilia

  • Si spara con la pistola di ordinanza: muore finanziere in servizio a Gaeta

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento