Pallavolo: troppo forte Modena, la Top Volley sconfitta in tre set al PalaPanini

Primo ko stagionale in tre set per gli uomini di coach Tubertini. Domenica si torna in campo a Cisterna contro Ravenna

Primo ko stagionale in tre set per la Top Volley che torna a bocca asicutta dalla trasferta al PalaPanini di Modena. Nel turno infrasettimanale, valido per la quinta giornata di campionato, gli uomini di coach Tubertini rimediano una pesante sconfitta da parte dei padroni di casa della Leo Shoes che conquista la quinta vittoria consecutiva senza cedere nemmeno un punto agli avversari. Ci sarà però poco tempo per rimuginare su quello che si poteva fare e non si è fatto perché domenica prossima sarà di nuovo Superlega: al palazzetto dello sport di Cisterna arriverà Ravenna e i biglietti sono già in vendita online su www.top-volley.it/tickets.

Al termine del match è migliore Modena in tutti i fondamentali, determinante la coppia Anderson - Zaytsev (31 punti in due) con Bednorz che ha attaccato con il 67% (11 punti). Tra i pontini Van Garderen è stato il miglior realizzatore (12 punti, 31%) poi Patry (9 punti, 33%) con quattro errori al servizio e Karliztek (9 punti, 54%) al centro da segnalare Szwarc (6 punti, 83%) e Rossi con quattro block vincenti. In avvio di partita coach

I commenti

Domenico Cavaccini (Top Volley): “C’è rammarico perché abbiamo avuto l’opportunità di vincere il terzo set e prolungare poi la partita giocandocela a viso a aperto. Purtroppo però non è andata così come volevamo ma eravamo consapevoli che non sarebbe stato facile. Nel primo e nel terzo set siamo stati abbastanza ordinati in ricezione, sono stati due parziali positivi: quello che non mi è piaciuto è stato il nostro secondo set, non è stato bello. Alla fine di tutto però noi da questa partita portiamo a casa tante cose positive perché dobbiamo già iniziare a pensare a Ravenna consapevoli che abbiamo giocato un’altra buona partita contro una formazione di altissimo livello”.
Andrea Giani (Leo Shoes Modena): "Abbiamo giocato contro una squadra molto ostica: la cosa che mi rende più felice è aver vinto due set punto a punto dove c'era da lottare su ogni palla. Nel primo set, quando la battuta non ci ha portato i soliti frutti, siamo stati bravi a vincerla con muro e difesa, nel secondo è stata invece la battuta a spaccare il set. Nel terzo siamo stati bravissimi a non mollare e costruirci il recupero negli ultimi punti, facendo dei cambi palla per nulla scontati".

La partita

Lorenzo Tubertini non cambia rispetto all’ultima uscita e manda in campo la sua Top Volley con Sottile in palleggio opposto in diagonale a Patry, di banda ci sono Van Garderen e Karliztek, al centro Rossi e Szwarc con Cavaccini libero, poi nel corso del match c’è stato spazio per Peslac (su Sottile), Palacios (al posto di Karliztek) ed Elia (per Rossi), dentro anche Onwuelo nel corso del secondo parziale. Dall’altra parte della rete Christenson - Zaytsev, Anderson - Bednorz, Holt - Mazzone con Rossini libero.
PRIMO SET - La Top Volley lotta per 28 minuti ma cede il primo set a Modena 25-22 dopo aver annullato anche un set point con Patry. La formazione pontina è aggressiva e cresce fino al 9-11 (+2) poi arrivano un paio di invasioni e i padroni di casa ringraziano (13-13). Rossi e Van Garderen murano Zaytsev per tre volte e la Top Volley resta in partita (20-19) con il coach Giani che deve chiamare il time-out per spezzare l’inerzia dei pontini che provano a ricucire lo svantaggio. Molto pungente in battuta Modena che spezza l’equilibrio nel finale di set: dal 23-21 si chiude con il 25-22 di Zaytsev. Sei punti di Van Garderen che contribuisce al 36% in attacco dei pontini contro il 42% dei modenesi, che vanno meglio anche in ricezione (78% contro 36%), quattro muri per parte e Zaytsev protagonista con cinque punti. 
SECONDO SET - Nel secondo set la Top Volley cala vistosamente, Modena riceve meglio (64% contro 24%) ma soprattutto batte meglio (quattro aces a uno) e mura di più (sei block vincenti a uno). I padroni di casa vincono 25-14 ma il parziale ha poca storia: dal 4-3 all’8-3 è il primo break, la Top Volley ci prova con la pipe di Van Garderen (12-6) ma il solco è scavato e si arriva fino al -9 (16-7). Tubertini getta nella mischia anche Palacios, Onwuelo ed Elia. Con due aces di fila Modena sale fino al 21-9 poi la Top Volley limita i danni ricucendo lo svantaggio fino al 25-14 finale.
TERZO SET - La Top Volley cede solo ai vantaggi (28-26) anche il terzo set, un parziale condotto praticamente sempre dalla formazione di coach Tubertini. Dall’8-11 Modena ricuce fino al 12-12 approfittando anche di due aces in sequenza da parte di Zaystev e in entrambi i casi la palla tocca il nastro e carambola (beffardamente) a terra. La Top Volley però continua a macinare gioco con Sottile che innesca le sue bocche da fuoco ma anche al centro con Szwarc (incisivo) e Rossi (determinante a muro). Si arriva fino al 22-23 con l’ace di Van Garderen dopo il quale Giani chiama il time-out, Rossi mura Anderson (23-24) ma Modena pareggia e sorpassa con Christenson. Il servizio di Patry manda in crisi Zaytsev che riceve nel campo della Top Volley e Szwarc inchioda a terra la free ball: Patry può chiudere il set dalla linea dei nove metri, la palla è attaccatissima alla rete e l’arbitro chiama il video-check che per pochi millimetri sentenzia il punto per Modena (26-26). I padroni di casa sono a un soffio dal match point e la Top combatte per riaprire la partita ma sul 26 pari la panchina dei pontini vede un invasione e interrompe il gioco: le riprese però non vedono il tocco e Modena si trova il match point su un piatto d’argento così può anche chiudere con il punto diretto di Anderson, dalla linea di battuta, dopo 35 minuti molto intensi.

I tabellini

LEO SHOES MODENA - TOP VOLLEY 3-0
LEO SHOES MODENA: Anderson 16, Rossini (lib.), Pinali, Zaytsev 15, Bednorz 11, Christenson, Holt 4, Salsi, Mazzone 5, Kaliberda 2. Ne: Estrada, Iannelli, Truocchio, Bossi. All. Giani
TOP VOLLEY: Peslac, Szwarc 6, Cavaccini (lib.), Van Garderen 12, Sottile, Patry 9, Karliztek 9, Elia, Rossi 5, Onwuelo, Palacios 1. Ne: Rossato, Rondoni. All. Tubertini
Arbitri: Luciani e Turtù
Parziali: 25-22 (28’), 25-14 (28’), 28-26 (35’)
Statistiche: ricezione: Modena: ricezione 60% (31%), attacco 49%, aces 10 (err.batt. 11), muri pt. 12; Top Volley: riecezione 27% (15%), attacco 40%, aces 2 (err.batt. 11), muri pt. 7
Spettatori: 4.236 (incasso 42.813 euro)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Dramma a Terracina: uomo si toglie la vita impiccandosi a un ponte

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

Torna su
LatinaToday è in caricamento